CAFONAL COL "RICCIO" - ROMA CHIAMA, CAPRI RISPONDE. IL GEMELLAGGIO TRA “OSTERIA LA SEGRETA” DI VIA MARGUTTA E “IL RICCIO” DI CAPRI HA INNESCATO UNA BOMBASTICA NOTTE DI BABÀ E TRALLALÀ, IN MODALITÀ “ANEMA E CORE” - IL CENTRO DEL RISTORANTE, TRASFORMATO IN PISTA DA BALLO, DOMINATO DALLE CURVE PERICOLOSE CON AMMICCAMENTI PROVOCANTI DI DUE SCATENATISSIME VEDOVE, ARIANNA MIHAJLOVIC E FABIOLA SCIABBARRASI (PINO DANIELE) - OCCHI IN DELIQUIO SULL’EX DI BUFFON, LA CURVACEA ALENA SEREDOVA, ARRIVATA CON DUE AMICHE DA TORINO…

-

Condividi questo articolo


Gabriella Sassone per Dagospia

 

fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (1) fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (1)

Roma chiama, Capri risponde. Con i babà e i trallalà, in modalità “Anema e Core”. Nasce così il gemellaggio (fino al 17 marzo) tra il nuovo ristorante “Osteria La Segreta” di via Margutta e il noto “Il Riccio” del “Capri Palace Jumeirah”.  C’è una bella amicizia tra il proprietario del locale di via Margutta, l’architetto Antonio Girardi e quello del ristorante “Il Riccio” Ermanno Zanini, che proprio Girardi ha ristrutturato e allestito sull’isola azzurra. 

 

Ieri sera è andata in scena un cocktail party divertente e incasinatissimo per brindare a questa partnership, protagonisti oltre duecento invitati che hanno scatenato i loro “animal spirits” affollando i due piani de “La Segreta”. La colonna sonora era affidata all’ugola straripante del  cantautore Luca Sepe con la sua band; in strada per accogliere gli ospiti strimpellavano chitarra e mandolino Giovanni Leonetti e Sergio De Simone, arrivati da Napoli. 

 

Uno su l’altro, come sardine, si magna, si beve e si sballa con la musica a volume altissimo e qualcuno esce mezzo stordito: le feste in piedi sono così, bellezza! Dive e divette, intellettuali e giornalisti, godoni in servizio permanente e presenzialisti imperterriti, piacioni e habituè dell’isola di Tiberio si sono scatenati sotto il grande lampadario di cristallo che domina la sala. Molti hanno preferito stare in strada, bicchiere d’ordinanza in mano, tra chiacchiere e selfie immancabili.

emma zunino emma zunino

 

Nella lunga tavolata imbandita, gli sfizi scodellati dallo chef caprese Salvatore Elefante, supportato dalla chef-resident de “La Segreta” Manuela Gioè: via con mozzarelle di bufala, avanti con risotto alla pescatora, millefoglie di capesante, polpo alla griglia patate e limone, tartare di tonno rosso, carpaccio di gamberi e puntarelle. Angolo delle verdure con friarielli, scarola e puntarelle, stracotto di melanzane. Metti Napoli a tavola, insomma.

 

In balconata siedono Roberto D’Agostino (orecchino con chiavi che penzolano: chissà che apriranno) con la moglie Anna Beatrice Federici attovagliati con Camilla Baresani e Angelo Bucarelli. In trasferta romana i riccioloni di Januaria Piromallo. E occhi puntati sull’ex di Buffon, la curvacea Alena Seredova, arrivata con due amiche da Torino dove vive col nuovo marito Alessandro Nasi. 

 

Sempre in balconata c’è il bel Gilles Rocca con il suo nuovo amore, l’attrice Roberta Mastromichele, storica ex di Matt Dillon. I due mantengono ancora un certo riserbo e non si fanno immortalare insieme, tra gli “esticazzi” dei fotografi. Il centro del ristorante, trasformato in pista da ballo, viene conquistato dalle curve pericolose con ammiccamenti provocanti della show-girl Pamela Camassa affiancata da due scatenatissime vedove, Arianna Mihajlovic e Fabiola Sciabbarrasi (Pino Daniele), sotto gli occhi protettivi del manager Alex Pacifico che abbraccia l’attore Andrea Preti, ex di Claudia Gerini. 

 

arianna mihajlovic arianna mihajlovic

Toh chi si rivede! Araba Dell’Utri che, poverina, fa la pendolare tra Miami e Roma. La giornalista Mariella Milani con i suoi capelli blu preferisce stare in strada a farsi selfie con l’attore in gonna e baffi Francesco Zecca e Francesco Aureli, subito postate su Instagram. 

 

Nel via vai, a salutare i due patron della serata, spuntano Nathaly Rapti-Gomez, l’avvocato Daniele Bocciolini, la press-agent Desirèe Colapietro Petrini, la manager di Jaeger-LeCoultre Claudia Cianfrocca, l’organizzatore di eventi Lorenzo Esposito, la event manager Ezia Modafferi Baronio e tanti altri. 

ermanno zanini antonio girardi roberto d agostino ermanno zanini antonio girardi roberto d agostino fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (4) fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (4) ermanno zanini ermanno zanini roberto d agostino anna federici roberto d agostino anna federici alena seredova (5) alena seredova (5) andrea preti alex pacifico sonia rondini fabiola sciabbarrasi andrea preti alex pacifico sonia rondini fabiola sciabbarrasi alena seredova (3) alena seredova (3) angela tuccia (4) angela tuccia (4) alena seredova alena seredova alex pacifico pamela camassa fabiola sciabbarrasi (7) alex pacifico pamela camassa fabiola sciabbarrasi (7) ezia modafferi fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic ezia modafferi fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic alena seredova (1) alena seredova (1) angela tuccia (7) angela tuccia (7) angelo buccarelli e camilla baresani angelo buccarelli e camilla baresani araba dell utri gabriella sassone araba dell utri gabriella sassone alena seredova (2) alena seredova (2) araba dell utri araba dell utri angela tuccia angela tuccia angelo buccarelli e camilla baresani (1) angelo buccarelli e camilla baresani (1) antonio girardi roberto bonetti ermanno zanini salvatore elefante antonio girardi roberto bonetti ermanno zanini salvatore elefante emma zunino e sonia rondini emma zunino e sonia rondini roberto d agostino anna federici (1) roberto d agostino anna federici (1) ermanno zanini antonio girardi emma zunino martino acampora ermanno zanini antonio girardi emma zunino martino acampora benedetta setti benedetta setti gabriella sassone (1) gabriella sassone (1) alena seredova (4) alena seredova (4) andrea preti andrea preti fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic angela tuccia (1) angela tuccia (1) ezia modafferi fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (1) ezia modafferi fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (1) mariella milani manuele menconi (1) mariella milani manuele menconi (1) manuele mancini mariella milani filippo aureli francesco zecca manuele mancini mariella milani filippo aureli francesco zecca roberto baronio e ezia modafferi roberto baronio e ezia modafferi pamela camassa fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (8) pamela camassa fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (8) pamela camassa fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (6) pamela camassa fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (6) pamela camassa fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (1) pamela camassa fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (1) pamela camassa fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (4) pamela camassa fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (4) pamela camassa fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (21) pamela camassa fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (21) ginevra odescalchi ginevra odescalchi fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (6) fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (6) giles rocca giles rocca mariella milani manuele menconi mariella milani manuele menconi giampaolo rossi ermanno zanini antonio girardi giuseppe de martino martino acampora giampaolo rossi ermanno zanini antonio girardi giuseppe de martino martino acampora pamela camassa fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (11) pamela camassa fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (11) luca sepe (1) luca sepe (1) januaria piromallo benedetta setti (6) januaria piromallo benedetta setti (6) angela tuccia (2) angela tuccia (2) fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (8) fabiola sciabbarrasi arianna mihajlovic (8) januaria piromallo benedetta setti januaria piromallo benedetta setti januaria piromallo (1) januaria piromallo (1) januaria piromallo benedetta setti (4) januaria piromallo benedetta setti (4) pamela camassa e fabiola sciabbarrasi pamela camassa e fabiola sciabbarrasi roberto d agostino anna federici angelo buccarelli camilla baresani roberto d agostino anna federici angelo buccarelli camilla baresani

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – SALUTAME A CINECITTÀ: LA HOLLYWOOD DE’ NOANTRI TRASLOCA IN SICILIA – SE IL TAORMINA FILM FEST CHIAMA MARCO MÜLLER, A SIRACUSA SI APRONO GLI “STATI GENERALI DEL CINEMA”. UNA VACANZA A 5 STELLE PER UNA MAREA DI ADDETTI AI LAVORI (DA BUTTAFUOCO A MONDA, DA MUCCINO A CASTELLITTO, CRONISTI COMPRESI), PAGATA DALLA REGIONE (SCHIFANI) ED ENIT (SANTANCHE'), E SENZA COINVOLGERE QUEI BURINI DI SANGIULIANO E BORGONZONI, CHE HA LA DELEGA IN MATERIA DI CINEMA - SE FOSSE COSTRETTA ALLE DIMISSIONI, LA PITONESSA FA CIAK?...

“IL FOGLIO” METTE IL DITO NELLA PIAGA: “LAUDATI RIVELA CHE NESSUN ACCERTAMENTO NEI CONFRONTI DI CROSETTO È MAI STATO EFFETTUATO DALL’UFFICIO SOS DELLA PROCURA ANTIMAFIA: GLI ACCESSI SONO STATI EFFETTUATI SULLA BANCA DATI IN DOTAZIONE ALLA GUARDIA DI FINANZA, NEI CUI UFFICI PASQUALE STRIANO LAVORAVA TRE GIORNI A SETTIMANA” - ERGO: STRIANO ERA AL SERVIZIO DI DUE PADRONI: FINANZA E MAGISTRATURA; UN RUOLO AMBIVALENTE CHE GLI PERMETTEVA DI NON RENDERE CONTO A NESSUNO DEI SUOI ACCESSI ABUSIVI ALLE BANCHE DATI, FINO A QUANDO QUALCUNO DEI SERVIZI SEGRETI AVVERTÌ IL MINISTRO DELLA DIFESA CROSETTO CHE FECE L’ESPOSTO CHE DETTE VITA ALLO SCANDALO - CHI SI È INVENTATO IL DUPLEX FINANZA-DNA CHE VA AL DI LÀ DELLE PREROGATIVE DI LEGGE, QUINDI ILLEGALE? - PERCHE' LA MELONIANA CHIARA COLOSIMO NON HA ANCORA SENTITO IL BISOGNO DI INTERROGARE NON SOLO STRIANO, MA SOPRATTUTTO GIUSEPPE ZAFARANA, IL COMANDANTE GENERALE DELLE FIAMME GIALLE DAL 2019 AL 2023, DA CUI STRIANO ERA ALLE DIPENDENZE?

FLASH! – MENTRE TANTI CIANCIANO DEL TENERO PIER SILVIO A CAPO DI FORZA ITALIA (SUPREMA CAZZATA), NESSUNO SI È ACCORTO CHE IL VERO EREDE DI SILVIO BERLUSCONI SI CHIAMA MARINA. E’ LEI CHE HA DATO L’ORDINE ALL’INFORMAZIONE MEDIASET DI FINIRLA CON LE POMPE IN GLORIA DELLA MELONA. NON SOLO. APPROFITTANDO DELLA PRESENTAZIONE ROMANA DEL FILM SU ENNIO DORIS, SI E’ SPARATA LA SUA PRIMA “ARRINGA” IN VISTA DELLE EUROPEE. BERSAGLIO: GIORGIA E MATTEO: “VOTARE FORZA ITALIA SIGNIFICA VOTARE PER CHI AVRÀ UN RUOLO DA PROTAGONISTA: È L’UNICO A FAR PARTE DELLA GRANDE FAMIGLIA DEL PPE”