DA EVELINA CHRISTILLIN A PIERO CHIAMBRETTI, DA PIERGIORGIO ODIFREDDI A LUCA BEATRICE, TUTTI APPLAUDONO "ROMA SANTA E DANNATA", IL DOCUFILM DI DAGO & GIUSTI, AL CINEFESTIVAL DI TORINO, STARRING LA “FEMME FATALE” CRISTINA SEYMANDI, PROTAGONISTA LA SCORSA ESTATE DEL MEJO VIDEO CORTOMETRAGGIO MAI PRODOTTO DALLA CITTÀ SABAUDA: IL BANCHIERE SEGRE CHE APPARECCHIA UN FESTONE PER ACCUSARE DI CORNIFICAZIONE AGGRAVATA LA PROMESSA SPOSA... - VIDEO + FOTOGALLERY

Condividi questo articolo


IL SERVIZIO DEL TGR PIEMONTE SU ROMA SANTA E DANNATA

 

1. LA ROMA DI DAGO SANTA E DANNATA. E SPUNTA SEYMANDI

Da “La Stampa – ed. Torino”

 

roberto dagostino cristina seymandi roma santa e dannata torino roberto dagostino cristina seymandi roma santa e dannata torino

"Santa e dannata" è la Roma raccontata da Roberto D'Agostino e Marco Giusti nell'omonimo documentario in bianco e nero, girato da Daniele Ciprì, prodotto da Paolo Sorrentino, distribuito da Altre Storie.

 

Ieri i tre l'hanno presentato a Torino al cinema Massimo, dedicando la serata alla memoria di Gianni Vattimo.

 

In sala, siparietto comico tra Dago e l'imprenditrice Cristina Seymandi, protagonista del più discusso matrimonio mancato dell'estate con il finanziere Massimo Segre.

 

luca beatrice roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino luca beatrice roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino

«Ma come facevi a stare con Segre?», domanda lui. La replica: «Chiamiamolo l'innominabile»

 

2. DAGOSPIA ALLA BAGNA CAUDA

Da https://gabosutorino.blogspot.com/

 

Metti una serata come tante al Museo del Cinema, solita anteprima al Massimo preceduta dal solito bollicine&tramezzini alla Mole, anteprima del solito film nuovo, solite facce del solito giro cinegiro. Niente di che. Se però ci aggiungi lo stile Dagospia, per quanto annacquato dall'understatement sabaudo, allora scatta l'effetto terrazza romana.

 

 

ROMA SANTA E DANNATA - TRAILER

 

cristina seymandi domenico de gaetano roma santa e dannata torino cristina seymandi domenico de gaetano roma santa e dannata torino

Per carità, niente trenino alla Grande Bellezza, men che meno mises sfacciate per la gioia di un Umberto Pizzi de noantri: ma insomma, ieri per la presentazione del film documentario "Roma"  - firmato da Marco Giusti e Roberto D'Agostino per la regia di Daniele Ciprì - lo spettacolo è stato abbastanza destabilizzante, rispetto al rituale della consueta mondanità esageruma nen. Merito della scelta - meglio: del casting - degli invitati, nel quale era evidente l'impronta di Dago medesimo.

piero chiambretti roma santa e dannata torino (1) piero chiambretti roma santa e dannata torino (1)

 

Solo il sulfureo barbuto tatuato, associato al sornione presidente Ghigo, poteva radunare un così assortito campionario cheap & chic di varia umanità torinese. Ovvio, ci sono quelli che non possono mancare: ovviamente lo stato maggiore del sistema cinema con i nuovi del Consiglio d'indirizzo del Museo al loro debutto in società; ovviamente un po' di direttori assortiti, Evelina in testa; ovviamente una spruzzata di giornalisti-pr-addettistampa. Politici punti o pochi (però intercetto quello che, a detta sua, è "la mia voce"). In compenso ci sono anche quelli che non ti aspetti: tipo un riemerso Giulio Muttoni in gran spolvero, il chi-si-rivede Luca Pasquaretta, e soprattutto - ordinaria amministrazione fossimo a Roma, ma coup de théâtre assoluto per Torino - la star dell'estate Cristina Seymandi personalmente invitata dal Dago, che figurati se quel satanasso si perdeva l'occasione.

La fine della storia tra Massimo Segre e Cristina Seymandi - video lo spiffero

steve della casa e dago steve della casa e dago

 

A completare il quadro quasi mondanissimo ci sono quelli che arrivano solo più tardi, al Massimo per la proiezione (noto Chiambretti e l'assessore Purchia), e quelli che sono venuti prima: l'ufficio stampa del Museo si premura di informare che nel pomeriggio ha visitato la Mole nientepopodimenoche la nuova Miss Italia. Estikazzi.

 

Ok, al Dago sgamato aedo della Roma Santa e Dannata la soirée torinese - quasi un informale prequel del Tff - sarà sembrata ben povera cosa al sapor di bagna cauda: ma insomma, si fa quel che si può. Io, nel mio piccolo, mi sentivo un piccolo Jep Gambardella sfigatissimo. O un Gabospia, per restare in tema.

 

Quindi spero apprezzerete la piccola gallery in stile "Cafonal":

1) il direttore del Tff Steve Della Casa vistosamente incinto conversa con un elegante Dago in lungo;

daniele cipri marco giusti dago steve della casa daniele cipri marco giusti dago steve della casa

 

2) Consulto fra (da destra) Cristina Seymandi, la giornalista Emanuela Minucci e (di spalle) la presidente dell'Accademia Albertina Paola Gribaudo;

 

3) Luca Pasquaretta in tenuta casual;

 

4) Il tavolo dei presentatori al Massimo: da sinistra, Daniele Ciprì, Marco Giusti, Dago e Steve.

 

paola gribaudo emanuela minucci cristina seymandi paola gribaudo emanuela minucci cristina seymandi luca pasquaretta in tenuta casual luca pasquaretta in tenuta casual

daniele cipri roma santa e dannata torino daniele cipri roma santa e dannata torino roma santa e dannata torino (9) roma santa e dannata torino (9) piero chiambretti roma santa e dannata torino. piero chiambretti roma santa e dannata torino. daniele cipri marco giusti steve della casa roberto dagostino enzo ghigo domenico de gaetano roma santa e dannata torino 1 daniele cipri marco giusti steve della casa roberto dagostino enzo ghigo domenico de gaetano roma santa e dannata torino 1 daniele cipri marco giusti steve della casa roberto dagostino enzo ghigo domenico de gaetano roma santa e dannata torino daniele cipri marco giusti steve della casa roberto dagostino enzo ghigo domenico de gaetano roma santa e dannata torino evelina christillin enzo ghigo roma santa e dannata torino evelina christillin enzo ghigo roma santa e dannata torino roma santa e dannata torino (5) roma santa e dannata torino (5) roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino (5) roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino (5) daniele cipri roma santa e dannata torino (2) daniele cipri roma santa e dannata torino (2) roma santa e dannata torino (12) roma santa e dannata torino (12) roma santa e dannata torino (6) roma santa e dannata torino (6) roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino (8) roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino (8) roberto dagostino roma santa e dannata torino (3) roberto dagostino roma santa e dannata torino (3) roberto dagostino roma santa e dannata torino (12) roberto dagostino roma santa e dannata torino (12) roberto dagostino roma santa e dannata torino (11) roberto dagostino roma santa e dannata torino (11) piero chiambretti e roberto dagostino piero chiambretti e roberto dagostino roberto dagostino roma santa e dannata torino (15) roberto dagostino roma santa e dannata torino (15) roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino (13) roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino (13) roberto dagostino piero chiambretti roberto dagostino piero chiambretti roberto dagostino enzo ghigo roma santa e dannata torino (2) roberto dagostino enzo ghigo roma santa e dannata torino (2) daniele cipri roberto dagostino marco giusti steve della casa roma santa e dannata torino. (7) daniele cipri roberto dagostino marco giusti steve della casa roma santa e dannata torino. (7) roma santa e dannata torino (8) roma santa e dannata torino (8) anna federici e roberto dagostino a torino anna federici e roberto dagostino a torino anna federici e piero chiambretti anna federici e piero chiambretti roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino (4) roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino (4) marco giusti roma santa e dannata torino marco giusti roma santa e dannata torino daniele cipri marco giusti steve della casa roberto dagostino enzo ghigo domenico de gaetano roma santa e dannata torino (4) daniele cipri marco giusti steve della casa roberto dagostino enzo ghigo domenico de gaetano roma santa e dannata torino (4) daniele cipri marco giusti roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino daniele cipri marco giusti roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino daniele cipri marco giusti roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino (4) daniele cipri marco giusti roberto dagostino steve della casa roma santa e dannata torino (4) cristina seymandi roma santa e dannata torino cristina seymandi roma santa e dannata torino cristina seymandi roma santa e dannata torino. (6) cristina seymandi roma santa e dannata torino. (6)

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LUGLIO SI CONFERMA IL MESE PIÙ CRUDELE PER IL FASCISMO DI IERI (25 LUGLIO, LA CADUTA DEL DUCE) E PER IL POST-FASCISMO DI OGGI (18 LUGLIO, L’EURO-CAPITOMBOLO DELLA DUCETTA) - IL "NO" A URSULA VON DER LEYEN SEGNA LO SPARTIACQUE DEL GOVERNO MELONI NON SOLO IN EUROPA MA ANCHE IN CASA: SI TROVERÀ CONFICCATA NEL FIANCO NON UNA BENSÌ DUE SPINE. OLTRE ALL'ULTRA' SALVINI, S'AVANZA UNA FORZA ITALIA CON VOLTI NUOVI, NON PIÙ SUPINA MA D’ATTACCO, CHE ''TORNI AD ESSERE RIFERIMENTO DEI TANTI MODERATI DEL PAESE” (PIER SILVIO) - ORA I PALAZZI ROMANI SI DOMANDONO: CON DUE ALLEATI DI OPPOSIZIONE, COSA POTRÀ SUCCEDERE AL GOVERNO DELLA UNDERDOG DELLA GARBATELLA? NELLA MENTE DELLA DUCETTA SI FA STRADA L’IDEA DI ANDARE AL VOTO ANTICIPATO (COLLE PERMETTENDO), ALLA RICERCA DI UN PLEBISCITO CHE LA INCORONI “DONNA DELLA PROVVIDENZA” A PIAZZA VENEZIA - MA CI STA TUTTA ANCHE L’IDEA DI UNA NUOVA FORZA ITALIA CHE RIGETTI L'AUTORITARISMO DI FDI PER ALLEARSI CON IL PARTITO DEMOCRATICO E INSIEME PROPORSI ALL’ELETTORATO ITALIANO COME ALTERNATIVA AL FALLIMENTO DEL MELONISMO DEL “QUI COMANDO IO!”

DAGOREPORT - ANZICHÉ OCCUPARSI DI UN MONDO SOTTOSOPRA, I NOSTRI SERVIZI SEGRETI CONTINUANO LE LORO LOTTE DI POTERE - C’È MARETTA AL SERVIZIO ESTERO DELL’AISE, IL VICE DIRETTORE NICOLA BOERI VA IN PENSIONE. CARAVELLI PUNTA ALLA NOMINA DEL SUO CAPO DI GABINETTO, LEONARDO BIANCHI, CHE È CONTRASTATA DA CHI HA IN MENTE UN ESTERNO – ACQUE AGITATE ANCHE PER IL CAPO DELL’AISI, BRUNO VALENSISE: IL SUO FEDELE VICE DIRETTORE CARLO DE DONNO VA IN PENSIONE, MENTRE L’ALTRO VICE, GIUSEPPE DEL DEO, USCITO SCONFITTO DALLA CORSA PER LA DIREZIONE, SCALPITA – MENTRE I RAPPORTI CON PALAZZO CHIGI DELLA DIRETTORA DEL DIS, ELISABETTA BELLONI, SI SONO RAFFREDDATI…

DAGOREPORT – GIORGIA VOTA NO E URSULA GODE – VON DER LEYEN È DESCRITTA DAI FEDELISSIMI COME “MOLTO SOLLEVATA” PER IL VOTO DI GIOVEDÌ, SOPRATTUTTO PERCHÉ ORA NON È IN DEBITO IN NESSUN MODO CON LA DUCETTA – LA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE ERA DETERMINATA A METTERSI NELLE CONDIZIONI DI NON CHIEDERE L'APPOGGIO DI FDI E AVEVA DATO DISPOSIZIONI DI CALCOLARE IN ANTICIPO IL NUMERO DEI FRANCHI TIRATORI – I DUE CONTATTI TELEFONICI CON MELONI PRIMA DEL VOTO E IL TIMORE CHE, SOTTO LA SPINTA DI TAJANI, LA SORA GIORGIA AVREBBE GIOCATO LA CARTA DEL VOTO FAVOREVOLE DI FDI PER INCASTRARLA POLITICAMENTE…

FLASH! - ALLA DIARCHIA DEI BERLUSCONI NON INTERESSA ASSOLUTAMENTE AVERE UN RUOLO POLITICO (MARINA HA IMPOSTO IL VETO A PIER SILVIO). MOLTO MEGLIO AVERE UN PESO POLITICO - DI QUI L'IDEA DI COMPRARE UN QUOTIDIANO GIA' IN EDICOLA ( "IL GIORNO" DI RIFFESER?), VISTO CHE "IL GIORNALE" DI SALLUSTI E ANGELUCCI SERVE ED APPARECCHIA SOLO PER GIORGIA MELONI - IMPOSSIBILITATI PER RAGIONI DI ANTI-TRUST, L'OPERAZIONE DI MARINA E PIER SILVIO VERREBBE PORTATA A TERMINE DA UN IMPRENDITORE AMICO, FIANCHEGGIATORE DI FORZA ITALIA... 

DAGOREPORT - SE "AMERICA FIRST" DI TRUMP CONQUISTERA' LA CASA BIANCA PER L'EUROPA NULLA SARA' COME PRIMA - NEI SUOI 4 ANNI DA PRESIDENTE TRUMP NON HA MANCATO DI EVIDENZIARE L’IRRILEVANZA DELL'UNIONE EUROPEA, ENTRANDO IN CONFLITTO PER LO SCARSO IMPEGNO ECONOMICO A FINANZIARE LA NATO - AL 'NYT' IL TRUCE VANCE HA GIA' MESSO IN CHIARO CHE IL FUTURO DELL'UCRAINA "NON E' NEL NOSTRO INTERESSE" - SE LO ZIO SAM CHIUDE I RUBINETTI, DOVE VA UN'EUROPA DISSANGUATA DALLA GUERRA RUSSO-UCRAINA? AL VECCHIO CONTINENTE NON RESTERA' ALTRO CHE RICOMINCIARE A FARE AFFARI CON IL PRINCIPALE COMPETITOR DEGLI STATI UNITI PER LA SUPREMAZIA GLOBALE, L'ONNIPRESENTE CINA DI XI JINPING - DAVANTI A UNO SCENARIO DEL TUTTO NUOVO, CON L'UE COSTRETTA A RECUPERARE I RAPPORTI CON PECHINO E MOSCA (ORBAN E' GIA' AL LAVORO), COME REAGIRA' L'EX "SCERIFFO DEL MONDO"?