COSA NON SI FA PER EVITARE LA GALERA: PRIMA ERANO TUTTI MATTI, ORA TOSSICI - FINITI I TEMPI IN CUI FIOCCAVANO LE PERIZIE PSICHIATRICHE PER FAR USCIRE I BOSS DAL CARCERE: ADESSO I "NARCOS" ARRESTATI, TRA CUI TANTI CRIMINALI LEGATI ALLA 'NDRANGHETA, HANNO CAMBIATO STRATEGIA E PRESENTANO UNA PRESUNTA TOSSICODIPENDENZA, ANCHE GRAZIE A MEDICI CONNIVENTI - IN QUESTO MODO FINISCONO IN COMUNITÀ, CONSIDERATA QUASI UN SOGGIORNO IN HOTEL...

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Alessia Marani per “Il Messaggero

 

droga droga

Una volta c'erano le perizie psichiatriche che i componenti della Banda della Magliana si compravano per passare dal carcere in clinica. Clamorosa fu l'evasione da Villa Gina dell'ex boss Maurizio Abbatino che aveva ottenuto dal controverso professore Aldo Semerari una relazione sul suo stato di salute mentale, tanto squilibrato sulla carta da fargli evitare la galera ma altrettanto incompatibile con il profilo del criminale di rango, astuto e intelligente quale Crispino - il Freddo di Romanzo Criminale - era.

 

cocaina cocaina

Passano gli anni, cambiano gli stratagemmi. E ora per le mani dei giudici e del Dap, il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, fioccano i certificati che attestano la tossicodipendenza di una sempre più vasta, e sospetta, platea di narcos-consumatori di droghe.

 

Malavitosi ambiscono alla comunità quasi fosse un soggiorno in hotel: scelta la struttura, basta pagare la retta. E i soldi non tardano ad arrivare.

 

LE INFORMATIVE

tossicodipendenza 8 tossicodipendenza 8

La convinzione, avvalorata da informative di polizia e carabinieri approdate in Procura, è che l'iscrizione al Sert non sia altro che il primo passo per l'ottenimento di un lasciapassare che garantisca, successivamente all'arresto, il pretesto (sfruttando la legge) per chiedere la misura alternativa al carcere in una delle tante (meglio se già collaudata) comunità di recupero.

 

«Ormai sono tanti, troppi, gli esponenti della criminalità organizzata, anche in odore di mafia, legati a ndranghetisti o a epigoni della Camorra che godono di questo beneficio - denuncia Edoardo Levantini, presidente del Coordinamento antimafia di Anzio e Nettuno, territorio di pesanti infiltrazione - circostanza che fa pensare a un preciso sistema.

 

tossicodipendenza 7 tossicodipendenza 7

L'obiettivo? Continuare a intessere relazioni, rapporti con altri pregiudicati e proseguire nei loschi affari che rischiavano di essere interrotti, rafforzando con la presenza la propria forza intimidatrice».

 

Condividi questo articolo

media e tv

PIÙ REALITY DI COSÌ – SCOPPIA LA PROTESTA SUI SOCIAL IN SOSTEGNO DI MARCO BELLAVIA, EX CONDUTTORE DI “BIM BUM BAM”, RITIRATO DAL “GRANDE FRATELLO VIP”. NEL RPOGRAMMA AVEVA PARLATO DELLA SUA DEPRESSIONE MA, AL POSTO DI RICEVERE IL SOSTEGNO DEI COINQUILINI, È STATO BULLIZZATO E ISOLATO. PATRIZIA ROSSETTI: “SE HAI DEI PROBLEMI STAI A CASA TUA, FIGLIO MIO”. ELENOIRE FERRUZZI RINTUZZA: “QUESTO È FUORI, È PROPRIO SCEMO. VAI ALLA NEURODELIRI”. GIOVANNI CIACCI NE AVEVA CHIESTO L’ELIMINAZIONE DOPO AVER FRAINTESO UNA SUA FRASE E GEGIA… - VIDEO

politica

business

cronache

TI METTI IN TASCA IL REDDITO DI CITTADINANZA? E ALLORA NIENTE GRATTA E VINCI – LA DENUNCIA DI UN TABACCAIO DI LADISPOLI CHE SI È RIFIUTATO DI VENDERE UN GRATTA E VINCI A UN UOMO CHE SI ERA PRESENTATO NEL SUO LOCALE PRETENDENDO DI PAGARE CON LA CARTA DEL REDDITO DI CITTADINANZA. NON SOLO: IL PROPRIETARIO DEL NEGOZIO RACCONTA CHE C’È CHI VORREBBE COMPRARE SIGARETTE E CHI TENTA DI INVESTIRE I SOLDI ALLE SLOT MACHINE O AL LOTTO. “UNA SIGNORA MI HA DETTO CHE IL FUMO È UN VIZIO CHE DEVE ESSERE ESAUDITO COSÌ COME IL GIOCO…”

sport

cafonal

viaggi

salute