ECCO PERCHE’ PAMELA PRATI ERA COSI' CONTRARIA AL FILM DI GIANNI IPPOLITI SULLA VICENDA DI MARK CALTAGIRONE: IL FILM VUOLE GIRARLO LEI! - “STO GIRANDO L’ITALIA ALLA RICERCA DELLE LOCATION GIUSTE PER IL MIO FILM: LA STORIA ATTRAE SIA SKY SIA NETFLIX. CHI INTERPRETERÀ PAMELA PRATI? IO, OVVIAMENTE IO. E CHI SE NO? OGGI SONO PAOLA PIREDDU: QUELLA PAMELA NON ESISTE PIU'...” (E NEANCHE UN GRAZIE A DAGOSPIA...)

-

Condividi questo articolo

COPERTINA OGGI - AGOSTO 2019 COPERTINA OGGI - AGOSTO 2019

Anticipazione stampa da OGGI

 

«Oggi sono Paola Pireddu. Sono caduta e ho provato a rialzarmi. Non è stato semplice e tuttora non lo è, ma quella Pamela non esiste più, e son dovuta tornare a essere Paola per trovare la forza e rimettermi in piedi. Paola è un nome semplice, dolce, forte. Ma è soprattutto il nome di una donna libera».

 

Così dice Pamela Prati in un’intervista al settimanale OGGI, da domani in edicola.

La Prati nega di essere irrisa e osteggiata per lo scandalo del finto matrimonio con l’inesistente Mark Caltagirone: «No, la gente mi comprende. Bisogna distinguere la tv, i social che sono irreali, dalla vita vera. E la mia vita è fatta di persone che mi fermano per strada e mi abbracciano. Che mi hanno compresa e fatto sentire amata».

 

PAMELA PRATI A DOMENICA IN PAMELA PRATI A DOMENICA IN

Di quello che è successo incolpa «la mia fragilità. La perdita di mia sorella due anni fa mi aveva provata profondamente e come tante donne nella fragilità sono inciampata e ho battuto la faccia». E annuncia un grande progetto: «Sto girando l’Italia alla ricerca delle location giuste per il mio film: la mia storia attrae sia Sky sia Netflix». E chi interpreterà la sua parte? «Ovviamente io. E chi se no?».

gianni ippoliti gianni ippoliti GIANNI IPPOLITI E IL FILM SU MARK CALTAGIRONE GIANNI IPPOLITI E IL FILM SU MARK CALTAGIRONE GIANNI IPPOLITI E IL FILM SU MARK CALTAGIRONE GIANNI IPPOLITI E IL FILM SU MARK CALTAGIRONE

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

FLASH! SIETE CURIOSI DI SAPERE PERCHÉ IL GIOVANE DIBBA SPARI UN GIORNO SÌ E L'ALTRO PURE CONTRO I SUOI AMICI GRILLINI? BEH, IL CHE GUEVARA DI PONTE MILVIO A MARZO 2018 AVEVA DECLINATO L'OFFERTA DI UN MINISTERO CONVINTO CHE IL SUO MOMENTO DA LEADER SAREBBE ARRIVATO PRESTO. INVECE, VISTI I CHIARI DI LUNA, LUI NEL CONTE-BIS UN POSTO LO VOLEVA ECCOME, SOLO CHE SI È DOVUTO SCONTRARE COL VETO DEL PD. UN VETO CHE A DI MAIO È PIACIUTO MOLTO… - AMORALE DELLA FAVA: SE OGGI SI DESSE FUOCO COME UN BONZO DAVANTI A PALAZZO CHIGI, I SUOI COMPAGNI DI PARTITO MANCO SE NE ACCORGEREBBERO…

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute