“FORMIGLI, LA SUA DOMANDA E’ SBAGLIATA”; “MELONI, NON MI FACCIA DA MAESTRINA” - SCONTRO A 'PIAZZAPULITA' SU LA7 TRA LA LEADER DI FRATELLI D'ITALIA E IL CONDUTTORE – “IO LE DO UNA RISPOSTA E LA GENTE GIUDICA DA CASA”, AFFERMA LA MELONI -“E ALLORA LASCI CHE SIA LA GENTE A GIUDICARE DA CASA", RISPONDE FORMIGLI: "IO NON LE STO DANDO PATENTI SULLE SUE RISPOSTE. LEI NON DIA VOTI ALLE MIE DOMANDE, ABBIA PAZIENZA” - VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

 

Da video.corriere.it

 

meloni formigli meloni formigli

Un duro botta e risposta quello avvenuto durante l’ultima puntata di Piazza Pulita tra Giorgia Meloni e Corrado Formigli. Il conduttore ha mostrato alla Meloni la foto di Alima, una bimba sudanese reduce dal lager della Libia e salvata da un naufragio. “Quando penso a sua figlia o a mio figlio credo che ogni bambino debba avere le stesse opportunità. E ci facciamo un mazzo così per dare delle chances per il loro futuro.

 

Allora, le chiedo: perché Alima, che oggi per fortuna si trova in Europa, non ha diritto ad avere almeno una chance come ce l’hanno sua figlia e mio figlio?”. Arriva così la risposta della Meloni: “Guardi, Formigli, mi dispiace che, nonostante ci conosciamo da anni, le non ha ancora avuto la pazienza di leggere le mie proposte”. “E’ quello che pensa lei. Non è così”, dice il giornalista. “Anche qui la sua domanda è sbagliata“, ribatte la deputata. “Ma facciamo tutte domande sbagliate stasera?”, risponde allora Formigli che riceve una risposta affermativa dalla leader di Fratelli d’Italia.

 

meloni formigli meloni formigli

“Ma ogni tanto non le viene in mente di dare una risposta sbagliata nella sua vita?”, dice il conduttore. “Io le do una risposta e la gente giudica da casa”, afferma la Meloni “E allora lasci che sia la gente a giudicare da casa – risponde Formigli – Io non le sto dando patenti sulle sue risposte. Lei non dia voti alle mie domande, abbia pazienza. Io la maestrina non me la faccio fare da lei”.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

IL CORONAVIRUS PUO’ VIAGGIARE NELL’ARIA? RISCHIAMO DI ESSERE CONTAGIATI SEMPLICEMENTE RESPIRANDO? L’OMS SOSTIENE CHE NON CI SONO PROVE A RIGUARDO - MA L’ACCADEMIA NAZIONALE DELLE SCIENZE DEGLI STATI UNITI AVVERTE CHE IL VIRUS E’ STATO TROVATO IN CAMPIONI D’ARIA RACCOLTI A OLTRE 1,8 METRI DAI PAZIENTI - PER LA VIROLOGA ILARIA CAPUA “NON POSSIAMO ESCLUDERE IL PROPAGARSI DEL VIRUS DAI CONDIZIONATORI” - GLI STUDI AMERICANI E CINESI, IL RISCHIO LEGATO AGLI AMBIENTI CHIUSI E L’INUTILITÀ DI ALCUNE MASCHERINE…