FAVORISCA IL GENDER! - DESANTIS COLPISCE ANCORA: LA FLORIDA TOGLIE ALLE PERSONE TRANS LA POSSIBILITÀ DI CAMBIARE IL SESSO SULLA PATENTE - SI TRATTA DELL'ULTIMA MOSSA DEL GOVERNATORE REPUBBLICANO, IMPEGNATO DA TEMPO IN UNA CROCIATA CONTRO LA COMUNITÀ LGBT: IL SUO PROVVEDIMENTO PIÙ FAMOSO È LA LEGGE "DON'T SAY GAY", CHE VIETA DI PARLARE DELL'IDENTITÀ DI GENERE NELLE SCUOLE...

-

Condividi questo articolo


ron desantis e comunita lgbtq+ 2 ron desantis e comunita lgbtq+ 2

(ANSA) - La Florida negherà da ora in poi alle persone transgender di cambiare il sesso sulla patente di guida in modo che rifletta la loro identità di genere. Il dipartimento del 'Sunshine State' per la sicurezza stradale e i veicoli a motore ha annunciato silenziosamente il cambiamento in un promemoria inviato alla fine della scorsa settimana agli esattori delle tasse della contea, dove i residenti statali possono ottenere le licenze.

 

ron desantis ron desantis

La marcia indietro dello stato guidato da Ron Desantis è stata criticata come un attacco alle persone transgender, che si inserisce nel più ampio sforzo che la Florida sta conducendo per ridurre i diritti della comunità Lgbtq. In precedenza, secondo il National Center for Transgender Equality, i residenti potevano cambiare il loro genere presentando un'ordinanza del tribunale per la modifica del nome o una lettera ufficiale del medico che provava il trattamento per la transizione di genere.

ron desantis e comunita lgbtq+ 1 ron desantis e comunita lgbtq+ 1

 

"L'accesso ai documenti d'identità è fondamentale nella vita quotidiana, in quanto influisce su attività come il lavoro, il voto, i viaggi e l'impegno con le istituzioni governative", ha affermato il portavoce dell' organizzazione Ash Orr. "Garantire che tutti, comprese le persone transgender, abbiano documenti ufficiali accurati, come la patente di guida, è vitale per difendere i nostri diritti istituzionali", ha aggiunto.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – ANCHE I DRAGHI, OGNI TANTO, COMMETTONO UN ERRORE. SBAGLIÒ NEL 2022 CON LA CIECA CORSA AL COLLE, E SBAGLIA OGGI A DARE FIN TROPPO ADITO, CON LE USCITE PUBBLICHE, ALLE CONTINUE VOCI CHE LO DANNO IN CORSA PER LA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE EUROPEA - CHIAMATO DA URSULA PER REALIZZARE UN DOSSIER SULLA COMPETITIVITÀ DELL’UNIONE EUROPEA, IL COMPITO DI ILLUSTRARLO TOCCAVA A LEI. “MARIOPIO” INVECE NON HA RESISTITO ALLE SIRENE DEI MEDIA, CHE TANTO LO INCENSANO, ED È SALITO IN CATTEDRA SQUADERNANDO I DIFETTI DELL’UNIONE E LE NECESSARIE RIFORME, OFFRENDOSI COME L'UOMO SALVA-EUROPA - UN GRAVE ERRORE DI OPPORTUNITÀ POLITICA (LO STESSO MACRON NON L’HA PRESA BENE) - IL DESTINO DI DRAGHI È NELLE MANI DI MACRON, SCHOLZ E TUSK. SE DOPO IL 9 GIUGNO...

DAGOREPORT – BENVENUTI ALLA PROVA DEL “NOVE”! DOPO LA COSTOSA OPERAZIONE SUL ''BRAND AMADEUS'' (UN INVESTIMENTO DI 100 MILIONI DI DOLLARI IN 4 ANNI), A DISCOVERY NON VOGLIONO STRAFARE. E RESTERANNO FERMI, IN ATTESA DI VEDERE COSA SUCCEDERA' NELLA RAI DI ROSSI-MELONI - ''CORE BUSINESS' DEL CANALE NOVE: ASCOLTI E PUBBLICITÀ, QUINDI DENTRO LE SMORFIE E I BACETTI DI BARBARELLA D'URSO E FUORI L’INFORMAZIONE (L’IPOTESI MENTANA NON ESISTE) - LA RESPONSABILE DEI CONTENUTI DI DISCOVERY, LAURA CARAFOLI, PROVO' AD AGGANCIARE FIORELLO GIA' DOPO L'ULTIMO SANREMO, MA L'INCONTRO NON ANDO' A BUON FINE (TROPPE BIZZE DA ARTISTA LUNATICO). ED ALLORA È NATA L’IPOTESI AMADEUS, BRAVO ''ARTIGIANO" DI UNA TV INDUSTRIALE... 

DAGOREPORT – L’INSOFFERENZA DI AMADEUS VERSO LA RAI È ESPLOSA DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2024, QUANDO IL DG RAI GIAMPAOLO ROSSI, SU PRESSIONE DEI MELONI DI PALAZZO CHIGI, PROIBI' AI RAPPRESENTANTI DELLA PROTESTA ANTI-GOVERNATIVA DEI TRATTORI DI SALIRE SUL PALCO DELL'ARISTON - IL CONDUTTORE AVEVA GIÀ LE PALLE PIENE DI PRESSIONI POLITICHE E RACCOMANDAZIONI PRIVATE (IL PRANZO CON PINO INSEGNO, LE OSPITATE DI HOARA BORSELLI E POVIA SONO SOLO LA PUNTA DELLA CAPPELLA) E SI È LANCIATO SUI DOLLARONI DI DISCOVERY – L’OSPITATA “SEGRETA” DI BENIGNI-MATTARELLA A SANREMO 2023, CONSIDERATA DAI FRATELLINI D’ITALIA UN "COMIZIO" CONTRO IL PREMIERATO DELLA DUCETTA, FU L'INIZIO DELLA ROTTURA AMADEUS-PRESTA…