MA CHE SORPRESA: IL REGIME IRANIANO HA CENSURATO I VERI DATI SUL CORONAVIRUS! - NEL PAESE DEGLI AYATOLLAH I MORTI SAREBBERO IL TRIPLO DI QUELLI COMUNICATI DAL GOVERNO E I CONTAGI IL DOPPIO - FINO A METÀ GIUGNO I SERVIZI NON DOVEVANO AMMETTERE PROPRIO L’ESISTENZA DEL COVID NEL PAESE, PER NON TURBARE LE CELEBRAZIONI DELL’ANNIVERSARIO DELLA RIVOLUZIONE. TANT’È CHE KHAMENEI ANDAVA IN GIRO A DIRE CHE ERA TUTTO UN MODO PER SABOTARE LE ELEZIONI…

-

Condividi questo articolo

Marta Serafini per il “Corriere della Sera”

 

khamenei parla del coronavirus con i guanti khamenei parla del coronavirus con i guanti

In Iran il numero delle persone che hanno perso la vita per complicanze legate al coronavirus è tre volte più alto rispetto a quello reso noto dalle autorità di Teheran. A fare luce sulla censura dei dati è l'edizione in lingua persiana della Bbc , secondo la quale i dati trapelati dallo stesso governo riferiscono di almeno 42mila morti con sintomi da Covid-19 al 20 luglio, contro i 14.405 riportati ufficialmente dal ministero della Sanità.

 

iraniani leccano le grate del luogo sacro 3 iraniani leccano le grate del luogo sacro 3

Doppio anche il numero delle persone contagiate: 451.024 contro i 278.827 resi noti. Il primo caso di coronavirus confermato in Iran risale inoltre al 22 gennaio, riferisce la Bbc, quasi un mese prima di quello segnalato dalle autorità. La fonte, il dottor Pouladi - un nome di fantasia - afferma di aver condiviso questi dati con la Bbc per «far luce sulla verità» e «porre fine ai giochi politici» sull'epidemia.

 

iraj harirchi iraj harirchi

La discrepanza tra i dati ufficiali e il numero di decessi corrisponde anche alla differenza tra il dato ufficiale e i calcoli della mortalità in eccesso fino a metà giugno. «La posizione dei servizi di sicurezza era quella di non ammettere l'esistenza del coronavirus in Iran», ha affermato il dottor Pouladi. «All'inizio non avevano kit per i test e quando li hanno acquistati non sono stati usati abbastanza ampiamente». Nel Paese, l'inizio dell'epidemia è coinciso sia con l'anniversario della rivoluzione islamica del 1979 che con le parlamen-tari. All'inizio l'ayatollah Ali Khamenei, il leader supremo, sosteneva che il coronavirus fosse usato per sabotare le elezioni.

khamenei con i guanti khamenei con i guanti coronavirus iran 2 coronavirus iran 2 si scavano tombe in iran si scavano tombe in iran ospedale in iran ospedale in iran persone collassano per strada in iran persone collassano per strada in iran coronavirus iran 1 coronavirus iran 1 IL TWEET DELLA BBC SUI MORTI IN IRAN PER CORONAVIRUS IL TWEET DELLA BBC SUI MORTI IN IRAN PER CORONAVIRUS mostafa poormohammadi mostafa poormohammadi coronavirus iran coronavirus iran una persona collassa in aeroporto in iran una persona collassa in aeroporto in iran iran, ambulanza abbandonata dopo aver trasportato una persona morta per il coronavirus iran, ambulanza abbandonata dopo aver trasportato una persona morta per il coronavirus iran, ambulanza abbandonata dopo aver trasportato una persona morta per il coronavirus 1 iran, ambulanza abbandonata dopo aver trasportato una persona morta per il coronavirus 1 persone collassano in iran persone collassano in iran si scavano tombe in iran 1 si scavano tombe in iran 1 persone collassano per strada in iran 2 persone collassano per strada in iran 2 iraj harirchi malore in diretta iraj harirchi malore in diretta iraniani leccano le grate del luogo sacro 1 iraniani leccano le grate del luogo sacro 1 mohammad mirmohamamadi (a sinistra) il consulente di khamenei morto per il coronavirus mohammad mirmohamamadi (a sinistra) il consulente di khamenei morto per il coronavirus cadaveri ospedale in iran 1 cadaveri ospedale in iran 1

 

ALI KHAMENEI PIANTA UN ALBERO CON I GUANTI ALI KHAMENEI PIANTA UN ALBERO CON I GUANTI ayatollah ali khamenei ayatollah ali khamenei

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

“CONTE? IO SONO UN SOSTENITORE DELL’ATTUALE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. NON NE VEDO DI MIGLIORI ALL'ORIZZONTE E QUINDI TUTTO SOMMATO….” - D’ALEMA SCATENATO AL PREMIO COLALUCCI – "IL CASO DIAWARA? QUI SIAMO OLTRE QUELLO CHE È ACCETTABILE. IL RESPONSABILE NE RISPONDA A SOCIETÀ E TIFOSI - DZEKO? SE A VERONA AVESSE GIOCATO, ALMENO SUL CAMPO AVREMMO VINTO" - GRAVINA: “IN OCCASIONE DI ITALIA-OLANDA A BERGAMO VORREMMO APRIRE OLTRE I MILLE SPETTATORI CONSENTITI” - I PREMIATI: FOTO

viaggi

salute