PUTIN E ZELENSKY? DUE RIN-DRONATI – SIA LA RUSSIA CHE L’UCRAINA DICONO CHE IL NEMICO È ORMAI BOLLITO, MA LA VERITÀ È CHE C’È UNO STALLO INSORMONTABILE. NELLE ULTIME SETTIMANE GLI ATTACCHI DALL’UNA E DALL’ALTRA PARTE AVVENGONO CON I DRONI, CHE ORMAI COLPISCONO QUOTIDIANAMENTE ANCHE CITTÀ, RAFFINERIE E BASI RUSSE...

-

Condividi questo articolo


1. UCRAINA: DRONI RUSSI SU KHARKIV, FERITI 3 CIVILI

PUTIN ZELENSKY PUTIN ZELENSKY

(ANSA) - Tre civili sono rimasti lievemente feriti ieri sera in seguito a un attacco con droni russo sulla città di Kharkiv, nell'Ucraina nord-orientale: lo hanno reso noto il capo dell'Amministrazione militare regionale Oleg Synegubov e il sindaco Igor Terekhov, come riporta Ukrainska Pravda. Secondo le due fonti, le forze russe hanno lanciato almeno 6 droni kamikaze Shahed, provocando un incendio nel quartiere residenziale di Saltiv. Danni a infrastrutture civili sono stati registrati nel distretto di Slobid. I feriti sono tutti uomini di 85, 44 e 58 anni.

 

kyrylo budanov kyrylo budanov

2. KIEV, L'OFFENSIVA RUSSA SI ESAURIRÀ ALL'INIZIO DELLA PRIMAVERA

(ANSA) - L'attuale offensiva russa in Ucraina non ha fatto progressi significativi dal suo inizio lo scorso novembre e si esaurirà all'inizio della primavera: lo ha detto il capo della direzione dell'intelligence militare, Kyrylo Budanov, parlando alla tv nazionale, come riporta il Kyiv Independent.

 

drone esplode vicino al cremlino 2 drone esplode vicino al cremlino 2

Secondo lo stato maggiore ucraino, le truppe russe stanno cercando di avanzare nei settori di Kupiansk, Lyman, Bakhmut e Avdiivka nell'est del Paese. Budanov ha riconosciuto che i russi hanno fatto "alcuni progressi" vicino ad Avdiivka, dove Mosca sta subendo pesanti perdite nel tentativo di circondare la città in prima linea a pochi chilometri dalla parte della regione di Donetsk occupata.

 

"Ma non è quello che si aspettavano, nemmeno lontanamente", ha commentato. Secondo Budanov, la Russia si è posta l'obiettivo di arrivare ai confini amministrativi delle regioni di Donetsk e Lugansk, raggiungendo il fiume Chornyi Zherebets. "All'inizio della primavera, l'offensiva (della Russia) sarà completamente esaurita - ha aggiunto -. Noi facciamo una mossa, il nemico fa una mossa. Ora è il turno del nemico. Finirà e poi inizierà la nostra".

 

aereo russo si schianta a belgorod 1 aereo russo si schianta a belgorod 1

3. KIEV, 'DRONE SI SCHIANTA SU AREA RAFFINERIA A SAN PIETROBURGO'

(ANSA) - Un drone ucraino si è schiantato nella notte sul territorio della raffineria Nevskij a San Pietroburgo, in Russia: dietro questa operazione c'è la Direzione dell'Intelligence del ministero della Difesa ucraino, ha riferito una fonte dei servizi speciali a Rbc-Ucraina.

 

I russi - ha affermato la fonte - hanno cercato di abbattere il drone con un S-400, il sistema di difesa aerea più potente nell'arsenale del nemico, ma non ci sono riusciti e il drone è comunque caduto sul territorio della raffineria Nevsky. "È indicativo che abbiano usato l'S-400 per impressionare i nostri droni. È molto interessante come funziona questo sistema antiaereo russo, poiché dopo averlo presumibilmente colpito, il drone è comunque caduto sul territorio del nostro obiettivo", ha spiegato la fonte.

 

L ATTACCO RUSSO SULL UCRAINA DEL 29 DICEMBRE 2023 L ATTACCO RUSSO SULL UCRAINA DEL 29 DICEMBRE 2023

4. KIEV, 'NELLA NOTTE ABBATTUTI 14 DRONI RUSSI SU 20'

(ANSA) - Le forze russe hanno lanciato nella notte 20 droni kamikaze sull'Ucraina, 14 dei quali sono stati abbattuti dalle difese aeree di Kiev: lo ha reso noto l'Aeronautica militare ucraina su Telegram.

 

"Il nemico ha attaccato con 20 Uav (droni, ndr) del tipo Shahed-136/131 dalle direzioni di Primorsko-Akhtarsk e Kursk in Russia, e con tre missili balistici Iskander-M dalla Crimea e dalla regione russa di Voronezh", si legge nel messaggio. "Le forze e i mezzi dell'Aeronautica militare, in collaborazione con le Forze di Difesa Aerea hanno distrutto 14 Uav nemici nelle regioni di Mykolaiv, Zaporizhzhia, Dnipropetrovsk, Kirovohrad e Kharkiv", conclude la nota.

 

MEME ZELENSKY PUTIN MEME ZELENSKY PUTIN

5. I DRONI UCRAINI «SPAVENTANO» PUTIN

Estratto dell’articolo di Lorenzo Cremonesi per il “Corriere della Sera”

 

Per almeno una quarantina di volte da mezzogiorno alle dieci di sera le sirene dell’allarme hanno risuonato per tutta la città. Nella notte sono continuate. E gli abitanti di Kharkiv hanno udito sia le bombe russe, che la contraerea ucraina. […]

 

«La novità è che ormai anche i russi devono ripararsi. I nostri droni colpiscono le loro città.

E Putin dovrà spiegare alla sua gente come mai non riesce a difenderla», aggiunge.

Con poche frasi il soldato segnala una realtà che è stata parecchio offuscata dalla narrativa prevalente in Occidente, per cui […] gli ucraini avrebbero perduto l’iniziativa e adesso sarebbero destinati alla sconfitta, se non interverranno presto gli alleati con nuove armi e finanziamenti.

 

LA POSSIBILE CONTROFFENSIVA UCRAINA LA POSSIBILE CONTROFFENSIVA UCRAINA

Ma i fatti sul terreno sono come minimo più articolati. Il fronte a sud-est è semiparalizzato da mesi e i droni ucraini stanno compiendo miracoli. Se a Kharkiv le sirene non smettono di suonare, lo stesso avviene ormai quotidianamente anche a Belgorod, la città-caserma russa situata una cinquantina di chilometri più a nord. Gli attacchi ucraini sulla Crimea si ripetono con regolarità. Lo hanno fatto anche l’altra notte. Mosca dichiara di avere abbattuto 21 droni. Tre settimane fa sempre i droni avevano messo fuori uso un terminale petrolifero russo nel Baltico.

 

putin zelensky putin zelensky

Anche la vicenda dell’aereo da trasporto Ilyushin-76 abbattuto dagli ucraini il 25 gennaio, che secondo Mosca trasportava 65 prigionieri di guerra ucraini, rivela il nervosismo del Cremlino. Kiev ripete di non aver ricevuto alcuna prova dei propri morti: è però evidente che i suoi missili causano gravi difficoltà al traffico aereo nemico.

 

[…] Quanto tutto questo giocherà nelle elezioni russe di marzo? Probabilmente poco, data la natura dittatoriale del regime. Resta però vero che il prezzo della guerra pesa anche dove le opinioni pubbliche sono imbavagliate. […]

drone esplode vicino al cremlino 5 drone esplode vicino al cremlino 5 missile russo colpisce per errore belgorod missile russo colpisce per errore belgorod kyrilo budanov kyrilo budanov ATTACCO UCRAINO A BELGOROD, IN RUSSIA ATTACCO UCRAINO A BELGOROD, IN RUSSIA

 

aereo russo si schianta a belgorod 3 aereo russo si schianta a belgorod 3 Kyrylo Budanov Kyrylo Budanov

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - UN PUCCINI ALL’IMPROVVISO! – SCOOP! UN BRANO INEDITO DI GIACOMO PUCCINI SARA’ ESEGUITO PER LA PRIMA VOLTA AL LUCCA CLASSICA MUSIC FESTIVAL, IL PROSSIMO 28 APRILE – COMPOSTO NEL 1877 DA UN GIOVANE PUCCINI, S’INTITOLA “I FIGLI DELL’ITALIA BELLA – CESSATO IL SUO DELL’ARMI”: ERA RIMASTO A LUNGO “NASCOSTO”, POI DISPONIBILE SOLO IN FORMA INCOMPIUTA E, INFINE, RIPORTATO ALLA LUCE NELLA SUA INTEGRITA’ GRAZIE AL CENTRO STUDI PUCCINI – IL MISTERO DIETRO ALLA PARTITURA E I DIRITTI AQUISITI ORA DAL CONSERVATORIO “LUIGI BOCCHERINI” DI LUCCA...

DAGOREPORT – IL DIAVOLO TRA DUE FUOCHI. IL MATRIMONIO TRA LOPETEGUI E IL MILAN È A UN PASSO. L’ACCORDO ECONOMICO È STATO TROVATO. MA PER L’ARRIVO DEL BASCO AL POSTO DI STEFANO PIOLI MANCA L'OK DI IBRAHIMOVIC, NOMINATO DA CARDINALE SUO PLENIPOTENZIARIO NEL CLUB – ZLATAN SPINGE PER ANTONIO CONTE, SOLUZIONE PIÙ GRADITA ALLA PIAZZA, IN CERCA DI UN MISTER CON GLI ATTRIBUTI (E LOPETEGUI IN SPAGNA È DETTO “EL CAGON”…) – RIUSCIRÀ IBRA A CONVINCERE LA SOCIETÀ A PUNTARE SU UN TECNICO DALLA PERSONALITÀ STRARIPANTE E MOLTO COSTOSO?

MADONNA? EVITA-LA! – QUELLA VOLTA CHE MADONNA VENNE A ROMA PER LA PRIMA DI “EVITA’’ E SI INCAZZÒ FACENDO ASPETTARE IL PUBBLICO PER UN’ORA E MEZZO - IL PATTO ERA CHE SUA FIGLIA, LOURDES, VENISSE BATTEZZATA NEGLI STESSI GIORNI DAL PAPA ALLA PRESENZA DEL PADRE, CHE SI CHIAMAVA JESUS - IL PRODUTTORE VITTORIO CECCHI GORI CONOSCEVA UN CARDINALE: “PRONTO, AVREI MADONNA, L’ATTRICE, CHE VORREBBE BATTEZZARE LA FIGLIA, LOURDES, COL PADRE, JESUS… E SE FOSSE DISPONIBILE IL PAPA…” – VIDEO

DAGOREPORT - CON AMADEUS, DISCOVERY RISCHIA: NON È UN PERSONAGGIO-FORMAT ALLA STREGUA DI CROZZA E FAZIO. È SOLO UN BRAVISSIMO CONDUTTORE MA SENZA UN FORMAT FORTE CHE L’ACCOMPAGNI, SARÀ DURISSIMA FAR DIGITARE IL TASTO 9. NELLA TV DI OGGI I PRODUTTORI DI CONTENUTI VENDONO CHIAVI IN MANO IL PACCHETTO FORMAT+CONDUTTORE ALLE EMITTENTI - ALLA CRESCITA DI DISCOVERY ITALIA, NEL 2025 SEGUIRA' ''MAX'', LA PIATTAFORMA STREAMING DI WARNER BROS-HBO CHE PORTERÀ A UNA RIVOLUZIONE DEL MERCATO, A PARTIRE DALLA TORTA PUBBLICITARIA. E LE RIPERCUSSIONI RIMBALZERANNO SUI DIVIDENDI DI MEDIASET E LA7 - A DIFFERENZA DI RAI E IN PARTE DI MEDIASET, DISCOVERY HA UNA STRUTTURA SNELLA, SENZA STUDI DI REGISTRAZIONE, SENZA OBBLIGHI DI ASSUNZIONI CLIENTELARI NÉ DI FAR TALK POLITICI - LIBERI DI FARE UN CANALE5 PIÙ GIOVANE E UN’ITALIA1 PIÙ MODERNA, IL PROSSIMO 9 GIUGNO DOVRANNO DECIDERE SE FARE O MENO UNO SPAZIO INFORMATIVO. NEL CASO IN CUI PREVARRA' IL SÌ, SARÀ UN TG MOLTO LEGGERO, UNA SORTA DI ANSA ILLUSTRATA (E QUI RICICCIA L'OPZIONE ENRICO MENTANA)    

DAGOREPORT – L’INTELLIGENCE DI USA E IRAN HANNO UN PROBLEMA: NETANYAHU - L'OPERAZIONE “TERRORISTICA” CON CUI IL MOSSAD HA ELIMINATO IL GENERALE DELLE GUARDIE RIVOLUZIONARIE IRANIANE NELL'AMBASCIATA IRANIANA A DAMASCO E LA SUCCESSIVA TENSIONE CON TEHERAN NON È SPUNTATA PER CASO: È SERVITA AL PREMIER ISRAELIANO A "OSCURARE" TEMPORANEAMENTE LA MATTANZA NELLA STRISCIA DI GAZA, CHE TANTO HA DANNEGGIATO L'IMMAGINE DI ISRAELE IN MEZZO MONDO - NETANYAHU HA UN FUTURO POLITICO (ED EVITA LA GALERA) SOLO FINCHÉ LA GUERRA E LO STATO D'ALLARME PROSEGUONO...