E' TORNATO "TOTO' VASA-VASA" - DOPO AVER SCONTATO UNA CONDANNA PER FAVOREGGIAMENTO A COSA NOSTRA, SALVATORE CUFFARO TORNA IN POLITICA CON LA SUA LISTA "DC NUOVA", CHE ALLE AMMINISTRATIVE HA PRESO IL 5% IN ALCUNI COMUNI SICILIANI: "SIAMO PRONTI A RIFARE UN VERO CENTRO. MA RASSICURO CHI HA PAURA, NON MI RICANDIDERÒ..."  

-

Condividi questo articolo


Felice Cavallaro per il "Corriere della Sera"

 

TOTO CUFFARO TOTO CUFFARO

Rinasce una copia ridotta della Balena Bianca nella Sicilia di Totò Cuffaro che, dopo la condanna (scontata) per favoreggiamento a Cosa nostra, non può ricoprire incarichi pubblici, ma può stare «in regia». Come dimostra il voto delle amministrative nell'isola dove, con la sua «Dc nuova», s' è appena preso una rivincita attestandosi in alcuni comuni su una media del 5%: «Pronti a rifare un vero centro».

 

Una rivincita, sinistra a parte, anche in tre Comuni dove s' è imposto nel contropiede interno al centrodestra superando FI e tenendo testa a Terra Bellissima, formazione del governatore Nello Musumeci. È il ritorno di Cuffaro sulla scena, sempre popolare vista la folla che si raduna quando compare alle presentazioni dei libri o a funerali e matrimoni dove non c'è mascherina e procedura anticovid che tenga perché i baci, i vasa vasa , si sprecano. Gigioneggia e tranquillizza gli avversari interni: «Rassicuro chi ha paura, non mi ricandiderò».

TOTO CUFFARO TOTO CUFFARO

 

Conquistato il 10,3% a Favara o il 5,5% a Giarre, però, un occhio alle candidature primaverili per il sindaco di Palermo e a quelle autunnali delle Regionali intende metterlo. Stando «in regia» dove assicura di avere pensato ad intese con Saverio Romano, Fabrizio Ferrandelli, forse Davide Faraone. Lista in aggiornamento.

TOTO CUFFARO TOTO CUFFARO

 

Condividi questo articolo

politica

FARSA ITALIA – NON SAREBBE GIUNTA L’ORA DI FINIRLA CON LA MEGACAZZATA DI BERLUSCONI-QUIRINALE? E’ RISAPUTO DA TUTTI CHE E’ STATO CONDANNATO IN VIA DEFINITIVA SCONTANDO LA PENA AI SERVIZI SOCIALI E HA UN PROCESSO IN CORSO, RUBY-TER, CON OLGETTINE SCATENATE – QUALCHE ANIMA PIA SALVI IL BANANA SBUCCIATO, OSTAGGIO DI LICIA RONZULLI, DA FIGURE DI MERDA: QUANDO A BRUXELLES HA DETTO “GARANTISCO IO PER MELONI E SALVINI”, IL PRESIDENTE DEL PPE WEBER GLI HA RISO IN FACCIA: “GARANTISCI CHI? QUELLI CHE STANNO CON VOX E LE PEN E VOTANO PER IL MURO ANTI-MIGRANTI DEI POLACCHI?”