LETTA SI RISCOPRE BARZELLETTIERE: “FORTUNA CHE C’È L’UNITÀ DEL PD” – IL SEGRETARIO DEM ALL’ASSEMBLEA CON I GRANDI ELETTORI DEL PARTITO BRUCIA DEFINITIVAMENTE L’IPOTESI BELLONI: “IL BANDOLO DELLA MATASSA SI TROVA SOLO CON UN ACCORDO TRA TUTTI” – “SI È RAGIONATO DI VARI NOMI, TANTI, DA DRAGHI A MATTARELLA, CARTABIA, SEVERINO, BELLONI E ALTRI COME AMATO E CASINI. ATTORNO A QUESTI NOMI SI È COMINCIATO A DISCUTERE". "È DURISSIMA, FORTUNA CHE C’È IL PD. C'È BISOGNO CHE LA NOSTRA LOGICA 'NON DEVE ESSERCI UN VINCITORE' PREVALGA. NON LO CAPISCONO TUTTI…”

-

Condividi questo articolo


QUIRINALE: LETTA, È DURISSIMA, FORTUNA CHE PD È UNITO

ENRICO LETTA VOTA PER IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ENRICO LETTA VOTA PER IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

(ANSA) - ROMA, 29 GEN - "Ognuno di noi, qua dentro, interpreti il suo ruolo come grande elettore e non grande twittatore. Da queste scelte dipende futuro del Paese". Lo ha detto il segretario Pd Enrico letta, secondo quanto riferito da fonti del Nazareno, all'assemblea con i grandi elettori in corso alla Camera. "È durissima. Fortuna che c'è il Pd. Fortuna che c'è l'unità del Pd", ha aggiunto fra gli applausi.

 

LETTA,DISCUSSO SU MATTARELLA, DRAGHI, CARTABIA, BELLONI...

(ANSA) - "Si è ragionato di vari nomi, tanti, dal nome di Draghi, a Mattarella, la Cartabia, la Severino, la Belloni e gli altri come Amato e Casini. Attorno a tutti questi nomi si è cominciato a discutere. Poi ciascuno ha fatto delle verifiche a casa sua". Lo ha detto il segretario Pd Enrico letta, secondo quanto riferito da fonti del Nazareno, all'assemblea con i grandi elettori in corso alla Camera (ANSA).

GIUSEPPE CONTE CON ENRICO LETTA GIUSEPPE CONTE CON ENRICO LETTA

 

QUIRINALE: ALLE 8.30 NUOVO VERTICE SALVINI-LETTA-CONTE

(ANSA) - Un nuovo incontro tra Matteo Salvini, Enrico Letta e Giuseppe Conte è previsto alle 8.30 negli uffici della Camera. A dirlo è il segretario leghista Salvini, entrando a Montecitorio.

 

QUIRINALE:LETTA, BANDOLO SI TROVA SOLO CON ACCORDO FRA TUTTI

ENRICO LETTA MATTEO SALVINI ENRICO LETTA MATTEO SALVINI

(ANSA) - "Ieri grande successo nostro, la mattina. Vi ringrazio, perché siete stati eccezionali nel fidarvi della tattica. È stata una vittoria che ci ha consentito di tornare alla casella di partenza".

 

Lo ha detto il segretario Pd Enrico letta, secondo quanto riferito da fonti del Nazareno, all'assemblea con i grandi elettori in corso alla Camera, riferendosi al voto su Elisabetta Casellati candidata del centrodestra al Quirinale. "Per un successo c'è bisogno che la nostra logica 'non deve esserci un vincitore' prevalga - ha aggiunto - Non lo capiscono tutti. E non capirlo vuol dire non comprendere che il bandolo della matassa si trova solo con un accordo tra tutti".

Enrico Letta, Giorgia Meloni, Patrizia de Luise, Luigi Contu, Giuseppe Conte, Matteo Salvini - FOTO ANSA Enrico Letta, Giorgia Meloni, Patrizia de Luise, Luigi Contu, Giuseppe Conte, Matteo Salvini - FOTO ANSA ROBERTO SPERANZA ENRICO LETTA ROBERTO SPERANZA ENRICO LETTA ENRICO LETTA VOTA PER IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ENRICO LETTA VOTA PER IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

 

Condividi questo articolo

politica

ORA D’ARIA? ORA D’AMORE! - ANCHE I DETENUTI HANNO BISOGNO DI SCOPARE! IL GOVERNO NON RIMANE INDIFFERENTE E STANZIA 28,3 MILIONI DI EURO PER LE “RELAZIONI AFFETTIVE DEI CARCERATI” (ORA SI CHIAMANO COSÌ). IL FINANZIAMENTO SERVIRÀ PER METTERE UN PREFABBRICATO IN UNA CASA CIRCONDARIALE DI OGNI REGIONE: VENTI “CASETTE DELL’AMORE” DOVE I DETENUTI SARANNO LIBERI DI SFOGARE I PROPRI ISTINTI CON LA PROPRIA CONSORTE O AMANTE (ANCHE OCCASIONALE). INSOMMA, UNA SPECIE DI CASINO LEGALIZZATO…

PURGHE PUTINIANE – “MAD VLAD” È SEMPRE PIÙ INCAZZATO PER GLI SCHIAFFONI CHE STA RIMEDIANDO IN UCRAINA, E HA TROVATO I CAPRI ESPIATORI PERFETTI: I GENERALI! GLI ULTIMI A ESSERE FATTI FUORI SONO SERGEJ KISEL, COMANDANTE DELLE FORZE OCCIDENTALI, ACCUSATO DEL RITIRO DA KHARKIV, CHE SAREBBE STATO DESTITUITO O ADDIRITTURA ARRESTATO, E L’AMMIRAGLIO IGOR OSIPOV, COMANDANTE DELLA FLOTTA DEL MAR NERO E RESPONSABILE DELLA FIGURA DI MERDA DELL’AFFONDAMENTO DELL’INCROCIATORE MOSKVA - IL PROSSIMO SARÀ IL CAPO DI STATO MAGGIORE GERASIMOV?