PETE BUTTIGIEG FARÀ LE SCARPE A BIDEN? – SI FANNO SEMPRE PIÙ INSISTENTI LE VOCI CHE VOGLIONO IL MINISTRO DEI TRASPORTI COME "ROTTAMATORE" DI “SLEEPY JOE”: LUI NEGA E VOLA BASSO, MA I DEMOCRATICI ALLA CASA BIANCA SONO A CACCIA DI UN NUOVO LEADER – LE VOCI FANNO INCAZZARE KAMALA HARRIS E I SUOI CHE DEVONO RASSEGNARSI AL FATTO CHE...

-

Condividi questo articolo


Estratto da www.politico.com

 

Pete Buttigieg Pete Buttigieg

Non si può dire che Pete Buttigieg, primo segretario di gabinetto apertamente gay a essere confermato dal Senato e genitore di due bambini adottivi, non sia un uomo che va di fretta.

 

Dal 2010 si è candidato come tesoriere dell'Indiana, sindaco di South Bend, presidente del Comitato nazionale democratico e presidente degli Stati Uniti. A 39 anni, come ministro dei Trasporti, è uno dei membri più potenti del gabinetto del presidente Joe Biden. Ma lui si ostina a dire di non pensare al futuro, nonostante i rumor che lo vogliono come un potenziale erede di Biden.

JOE BIDEN PETE BUTTIGIEG JOE BIDEN PETE BUTTIGIEG

 

Mentre Buttigieg dice che non sta pensando alla corsa per essere il successore del Presidente, all'interno dell'ala ovest, altri lo stanno immaginando. Il suo nome spunta come candidato naturale per le elezioni del 2028 e del 2024 se Biden sceglierà di non candidarsi.

 

Pete Buttigieg 2 Pete Buttigieg 2

«Nessuno nell'ala ovest spegne queste voci - ha detto una persona con conoscenza diretta delle conversazioni – Se ne parla apertamente». Chiacchiere che non fanno piacere ad alcuni membri dello staff di colore che considerano i rumor irrispettosi nei confronti di Kamala Harris, prima vicepresidente donna di colore. Alcuni degli ex membri dello staff della campagna elettorale di Buttigieg si chiedono anche se sfidare Harris sia fattibile, visto quanto sia critico il voto dei neri in qualsiasi primaria democratica e come Buttigieg abbia faticato ad attirare quegli elettori l'ultima volta.

 

JOE BIDEN PETE BUTTIGIEG JOE BIDEN PETE BUTTIGIEG

Pare che i rumor siano scattati da quando l'ex presidente Barack Obama lo ha nominato come una delle future stelle del Partito Democratico nel novembre 2016, attirando il disprezzo dei politici più anziani e più esperti che credono che la sua ascesa sarebbe possibile se lui non fosse un uomo bianco con una laurea ad Harvard.

 

Le speculazioni attuali arrivano in un momento particolarmente propizio per Buttigieg. Il Partito Democratico sta cercando la prossima generazione di leader, ancora di più da quando ci si chiede se Biden deciderà di candidarsi per la rielezione. I suoi collaboratori insistono sul fatto che correre di nuovo è la sua "intenzione", come ha detto lunedì il portavoce della Casa Bianca Jen Psaki. Ma alcuni Democratici vedono questo linguaggio come equivoco.

 

pete buttigieg joe biden pete buttigieg joe biden

Allo stesso tempo, Buttigieg ha una delle principali responsabilità dell'amministrazione Biden, che probabilmente avranno effetti significativi sul suo futuro politico: supervisiona parti della catena di approvvigionamento che sono state rimaste imbrigliate dalla pandemia, contribuendo all'inflazione e minacciando molti settori dell'economia.

 

IL “WASHINGTON POST” HA GIA’ SEPOLTO BIDEN: “IL SUO FUTURO E’ INCERTO” - ANCHE SE QUELLO SCOREGGIONE DI “SLEEPY JOE” HA DETTO DI...

https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/ldquo-washington-post-rdquo-ha-gia-rsquo-sepolto-biden-ldquo-suo-289488.htm

 

 

Pete Buttigieg 3 Pete Buttigieg 3 pete buttigieg pete buttigieg Pete Buttigieg 4 Pete Buttigieg 4 pete buttigieg pete buttigieg pete buttigieg bacia sulla guancia il marito pete buttigieg bacia sulla guancia il marito bernie sanders, joe biden e pete buttigieg bernie sanders, joe biden e pete buttigieg pete buttigieg in campagna elettorale a nashua in new hampshire 11 pete buttigieg in campagna elettorale a nashua in new hampshire 11 pete buttigieg pete buttigieg pete buttigieg bacia il marito pete buttigieg bacia il marito JOE BIDEN PETE BUTTIGIEG JOE BIDEN PETE BUTTIGIEG

 

Condividi questo articolo

politica

LA RICONFERMA DI MATTARELLA AL COLLE? UN PANNICELLO CALDO - MASSIMO FRANCO: "NON RISOLVEREBBE L'INCOGNITA DEL FUTURO DI DRAGHI E DEL SUO GOVERNO. SERVIREBBE SOLO A NASCONDERE LE DIVERGENZE DENTRO E TRA LE FORZE POLITICHE, SENZA SALVARE L'ESECUTIVO. NAPOLITANO, RIELETTO DOPO UNA RICHIESTA PRESSANTE E QUASI UNANIME DEI PARTITI, QUANDO DUE ANNI DOPO SI È DIMESSO, È STATO SALUTATO IN MODO INGENEROSO DA MOLTE DELLE STESSE FORZE POLITICHE CHE LO AVEVANO PREGATO DI ACCETTARE. CONGELARE IL PRESENTE SIGNIFICHEREBBE SOLO RINVIARE I CONTI CON LA NUOVA FASE CHE L'ITALIA SI TROVA DI FRONTE…"

LARGO AL CAMPO LARGO! – ENRICO LETTA TENDE LA MANO A BERLUSCONI: “DOBBIAMO COSTRUIRE QUALCOSA CHE SIA VINCENTE RISPETTO AL 40% RAPPRESENTATO DA SALVINI E MELONI. IL CAMPO LARGO DEVE ESSERE DAVVERO LARGO”. BASTA FARE I CONTI: IL PD È AL 20% E I CINQUE STELLE AL 12. BASTA AGGIUNGERE L’8% DI FORZA ITALIA E COME PER MAGIA SI ARRIVA AL 40. A CUI ANDREBBE AGGIUNTO CALENDA, CHE PERÒ SUBITO FA LO GNORRI: “DA 30 ANNI L'UNICA RAGIONE DI STARE INSIEME È NON FARE VINCERE GLI ALTRI, SEMBRA IL PALIO DI SIENA. IO NON LO CONDIVIDO"