ROBERTO VANNACCI PRESENTA IL SUO MANIFESTO POLITICO – IL GENERALE DESTITUITO È “IN MISSIONE” IN GIRO PER L'ITALIA PER PARLARE DEL SUO VOLUME ("IL MONDO AL CONTRARIO"). A PIOMBINO È STATO CONTESTATO - “LA LEGGE SULLA LEGITTIMA DIFESA VA RIFORMATA, PERCHÉ LA DIFESA È SEMPRE LEGITTIMA”. LA CRITICA AL REATO DI FEMMINICIDIO: “NON HA SENSO ORIENTARLO SUL GENERE SESSUALE” - LE SOLITE FRASI SU OMOSESSUALI E IMMIGRATI...

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Marco Gasperetti per www.corriere.it

 

roberto vannacci foto di bacco (7) roberto vannacci foto di bacco (7)

Stavolta il generale non ha trovato soltanto il suo popolo, ancora una volta numeroso e soprattutto instancabile compratore del suo libro-record con firma autografa dell’autore. Perché ad attenderlo, senza mai varcare la linea di confine dell’affollatissima sala dell’hotel Centrale di Piombino, c’erano almeno trecento persone.

 

Quelle del Mondo al Contrario che Roberto Vannacci, ex comandante degli incursori del 9° battaglione Col Moschin, ha descritto nelle 357 pagine del suo saggio. Tanta gente che ha manifestato pacificamente, sotto la stretta sorveglianza di polizia, carabinieri e finanza, con le bandiere arcobaleno di Arcigay e quelle di Pd, Cgil e Anpi.

 

roberto vannacci foto di bacco (2) roberto vannacci foto di bacco (2)

«Perché noi siamo “quelle e quelli” che amano una società aperta, senza diversità. Perché noi siamo proprio normali nella nostra voglia di libertà e democrazia», spiega Carla Maestrini, coordinatrice ArciGay Rainbow di Piombino, ricordando che il generale ha scritto che i gay non sono normali.

 

La “presentazione evento”, la quarta in Italia sino ad oggi ma la prima con contestatori in piazza, è stata organizzata da Luca Baragatti, ex coordinatore di Fratelli d’Italia, ex estimatore di Giorgia Meloni e poi «molto deluso» dalla premier, fondatore di Alleanza per Piombino, formazione civica di destra. «Avevo invitato anche chi oggi contesta in piazza – spiega Baragatti – ma non hanno accettato».

 

roberto vannacci a marina di pietrasanta roberto vannacci a marina di pietrasanta

Pronta la risposta (in piazza) di Carla Maestrini: «L’invito? Mai avuto, se non una richiesta ieri via social quando avevamo già organizzato la nostra manifestazione. Parteciperemo certo, se credono, ma a un dibattito ben organizzato e con un pubblico ampio e non di parte».

 

Questo l’antipasto dell’evento. Il resto, senza troppo clamore, ha ricalcato più o meno le altre presentazioni, con un pubblico pro generale, senza interlocutori di idee diverse ma comunque aperto a tutte le domande. […]

 

Qualche novità c’è stata. Vannacci, rispondendo a una domanda, ha detto che la legge sulla legittima difesa in Italia proprio non va e andrebbe riformata perché «la difesa è sempre legittima». Poi, l’alto ufficiale ha bocciato il reato di femminicidio perché, secondo lui, non ha senso orientarlo sul genere sessuale e semmai dovrebbe essere un’aggravante perché l’omicida ha colpito una persona più debole e non in quanto donna.  […]

ROBERTO VANNACCI ROBERTO VANNACCI

 

«Chi arriva da noi deve integrarsi e abbracciare la nostra cultura e le nostre leggi – spiega il generale -. Come noi facciamo all’estero rispettando le culture dei paesi dove siamo arrivati». […]

il mondo al contrario roberto vannacci il mondo al contrario roberto vannacci roberto vannacci 3 roberto vannacci 3 roberto vannacci 2 roberto vannacci 2 roberto vannacci a diario del giorno 1 roberto vannacci a diario del giorno 1

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

SCURTI, LA SCORTA DI GIORGIA - SEMPRE "A PROTEZIONE" DELLA MELONI, PATRIZIA SCURTI GIGANTEGGIA PERSINO AL G7 DOVE È...ADDETTA AL PENNARELLO - LA SEGRETARIA PERSONALE DELLA DUCETTA (LE DUE SI ASSOMIGLIANO SEMPRE DI PIU' NEI LINEAMENTI E NEL LOOK) ERA L’UNICA VICINA AL PALCO: AVEVA L'INGRATO COMPITO DI FAR FIRMARE A BIDEN & FRIENDS IL LOGO DEL SUMMIT - IL SOLO CHE LE HA RIVOLTO UN SALUTO, E NON L'HA SCAMBIATA PER UNA HOSTESS, È STATO QUEL GAGA'-COCCODE' DI EMMANUEL MACRON, E LEI HA RICAMBIATO GONGOLANDO – IL SELFIE DELLA DUCETTA CON I FOTOGRAFI: “VI TAGGO TUTTI E FAMO IL POST PIU'…” - VIDEO

LA SORA GIORGIA DOVRÀ FARE PIPPA: SULL'ABORTO MACRON E BIDEN NON HANNO INTENZIONE DI FARE PASSI INDIETRO. IL TOYBOY DELL'ELISEO HA INSERITO IL DIRITTO ALL'INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA IN COSTITUZIONE, E "SLEEPY JOE" SI GIOCA LA RIELEZIONE CON IL VOTO DELLE DONNE - IL PASTROCCHIO DELLA SHERPA BELLONI, CHE HA FATTO SCOMPARIRE DALLA BOZZA DELLA DICHIARAZIONE FINALE DEL G7 LA PAROLA "ABORTO", FACENDO UN PASSO INDIETRO RISPETTO AL SUMMIT DEL 2023 IN GIAPPONE, È DIVENTATO UN CASO DIPLOMATICO - FONTI ITALIANE PARLANO DI “UN DISPETTO COSTRUITO AD ARTE DA PARIGI ”

DAGOREPORT! GIORGIA MELONI È NERVOSA: GLI OCCHI DEL MONDO SONO PUNTATI SU DI LEI PER IL G7 A BORGO EGNAZIA. SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA - MINA VAGANTE PAPA FRANCESCO, ORMAI A BRIGLIE SCIOLTE – DOPO IL G7, CENA INFORMALE A BRUXELLES TRA I LEADER PER LE EURONOMINE: LA DUCETTA ARRIVA DA UNA POSIZIONE DI FORZA, MA UNA PARTE DEL PPE NON VUOLE IL SUO INGRESSO IN  MAGGIORANZA - LA SPACCATURA TRA I POPOLARI TEDESCHI: C'È CHI GUARDA A DESTRA (WEBER-MERZ) E CHI INORRIDISCE ALL'IDEA (IL BAVARESE MARKUS SODER) - IL PD SOGNA UN SOCIALISTA ITALIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO EUROPEO: LETTA O GENTILONI? - CAOS IN FRANCIA: MACRON IN GUERRA CON LE PEN MA I GOLLISTI FLIRTANO CON LA VALCHIRIA MARINE

DAGOREPORT – DOPO LE EUROPEE, NULLA SARÀ COME PRIMA! LA LEGA VANNACCIZZATA FA PARTIRE IL PROCESSO A SALVINI: GOVERNATORI E CAPIGRUPPO ESCONO ALLO SCOPERTO E CHIEDONO LA DATA DEL CONGRESSO – CARFAGNA E GELMINI VOGLIONO TORNARE ALL’OVILE DI FORZA ITALIA MA TAJANI DICE NO – CALENDA VORREBBE TORNARE NEL CAMPO LARGO, MA ORMAI SI È BRUCIATO (COME RENZI) – A ELLY NON VA GIÙ RUTELLI: MA LA VITTORIA DEL PD È MERITO DEI RIFORMISTI DECARO,BONACCINI, GORI, RICCI, CHE ORA CONTERANNO DI PIÙ – CONTE NON SI DIMETTE MA PATUANELLI VUOLE ACCOMPAGNARLO ALL’USCITA