IL COLPO DELLO ‘SCORPIONE’ DI HIGUITA: "SARÒ SEMPRE GRATO A PABLO ESCOBAR. HA ILLUMINATO I CAMPI DA CALCIO QUANDO MAI NESSUNO L'AVEVA FATTO. IL FATTO CHE AVESSI CONTATTI CON LUI NON SIGNIFICA CHE SONO UN NARCOTRAFFICANTE. LE AUTORITÀ IN COLOMBIA MI HANNO DETTO DI CONSEGNARE PABLO ESCOBAR IN MODO DA NON ARRESTARMI. IO RISPOSI CHE..’

-

Condividi questo articolo

Da www.corrieredellosport.it

 

higuita higuita

"Le autorità in Colombia mi hanno detto di consegnare Pablo Escobar in modo da non arrestarmi. Sapevano che ero innocente, ma in tutte le persecuzioni che avevano iniziato contro di lui, iniziarono a mettere i suoi conoscenti in prigione. La gente mi considerava suo amico dopo che l'ho visitato nel carcere di La Catedral. Risposi che non sapevo nulla e che anche se avessi saputo non avrei detto nulla.

 

escobar escobar

Era compito delle autorità. Io ero grato a Pablo Escobar per aver illuminato i campi da calcio quando nessun altro lo aveva fatto". Intervistato dal canale argentino di Fox Sports, l'ex storico portiere della nazionale colombiana René Higuita parla dell'arresto subito a causa del personale rapporto col "Re della cocaina", ucciso il 2 dicembre 1993 dopo uno scontro a fuoco col Bloque de búsqueda, una squadra di sorveglianza elettronica, che lo localizzò in un quartiere borghese di Medellin.

 

"Io mi mostro per quello che sono: l'amico di tutti - prosegue l'attuale allenatore dei portieri dell'Atlético Nacional -. Che sia stato amico di Pablo Escobar non significa che io sia un narcotrafficante. A qualcuno piacerà, altri mi considereranno un nemico. Ciò che mi riempie d'orgoglio è essere stato un calciatore".

higuita higuita higuita higuita

 

HIGUITA HIGUITA

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

BRAGANTINI REPLICA, DAGO RISPONDE – ‘’OBIETTO AL FATTO DI ESSER DIPINTO COME UOMO LEGATO AD UBI. HO DOVUTO PERFINO FAR CAUSA AD UBI. SEMMAI HO DEI LEGAMI PROFESSIONALI CON INTESA" – DAGO: ''A GIUDICARE DAL SUO ARTICOLO NON SI DIREBBE CHE LEI SI SIA LASCIATO IN MALO MODO CON UBI, ANZI SEMBRA CHE NE SUBISCA ANCORA IL RICHIAMO. EVIDENTEMENTE, NON HA MESSO UN SOLO MOTIVO FAVOREVOLE ALL’OPS DI INTESA SU UBI PROPRIO PERCHÉ HA DEI LEGAMI PROFESSIONALI ATTUALI, TRAMITE UNA SOCIETÀ DA LEI PRESIEDUTA, CON INTESA. ALTRIMENTI, QUALCHE MOTIVO FAVOREVOLE NON AVREBBE CERTO FATICATO A TROVARLO"

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO DELLE “STELLE CADENTI” - MAI TITOLO FU PIÙ AZZECCATO! ANNALISA CHIRICO PRESENTA IL SUO LIBRO ALLA CASINA VALADIER E CHI PARLA? MATTEO SALVINI! - IL 'CAPITONE' NON SA PIÙ CHE DIRE E LA BUTTA LÀ: “NON SONO DI DESTRA", POI DÀ DEL CRETINO A ZINGARETTI E RITRATTA SUBITO: “RITIRO L’AGGETTIVO” – "LA MELONI MANGIA CONSENSI? SE RIMANE NEL CENTRODESTRA VA BENE COSÌ” - LA CHIRICO INVECE BACIA E ABBRACCIA TUTTI: DAL PRESIDENTE DI HUAWEI ITALIA DE VECCHIS ALL’AMBASCIATORE DI ISRAELE DROR EYDAR E MALAGÒ...

viaggi

salute