KLOPP FOR PRESIDENT! “CREDETECI SEMPRE, PUO’ DIVENTARE LA NOTTE CHE RACCONTERETE PER TUTTA LA VITA” - IL DISCORSO DELL’ALLENATORE DEL LIVERPOOL ALLA SQUADRA PRIMA DELLA SEMIFINALE DI RITORNO CON IL BARCA – IL LEADER LABURISTA CORBYN SUGGERISCE ALLA PREMIER MAY DI CHIEDERGLI CONSIGLI: “LUI SA COME MUOVERSI IN EUROPA” – E LEI REPLICA: “VOI DITE CHE NON C’E’ POSSIBILITA’ DI TRATTATIVA MA LUI INSEGNA A INSISTERE” (KLOPP HA FATTO CAMPAGNA ANTIBREXIT E HA DETTO CHE NON VOTERA’ MAI A DESTRA) - VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

klopp klopp

Giulia Zonca per la Stampa

 

M entre tutti erano pronti ad accompagnare il Liverpool all' uscita, Jurgen Klopp sognava l' impossibile. Non la gloria, ma il momento. L' effetto di una rimonta tanto potente da esigere 4 gol al Barcellona di Messi, l' ebrezza del calcio. Succede così ai visionari, immaginano talmente intensamente e si muovono in modo così diverso dalla folla che i loro pensieri diventano reali.

 

Oggi Jurgen Klopp è l' allenatore migliore, il candidato ideale, il tedesco più amato dall' Inghilterra (risultato facile), il tattico più raffinato, il motivatore più appassionato, l' uomo da corteggiare. È il prescelto perché non ha paura di perdere e non vive per vincere quindi è vero in un mondo spesso poco credibile.

 

klopp salah klopp salah

Umano in una dimensione sempre più aliena.

La passione per il paddle Ha giocato sette finali e ne ha perse sei, l' unico successo in un confronto diretto risale al 2012, una Coppa di Germania, non il trofeo più prestigioso.

Eppure i titoli mancati non lo hanno segnato. È troppo innamorato del suo mestiere per lasciarsene ossessionare. Mai guru e mai paranoico, sa come divertirsi. Lo dicono tutti, ma il trucco non riesce quasi mai a nessuno, prima o dopo si vedono i fili trasparenti che reggono il sorriso perpetuo, i nervi scoperti che stanno sotto parole apparentemente serene.

 

klopp klopp

Con Klopp non succede, lui prende soddisfazione dai legami che costruisce, dai club che trasforma, dagli uomini che anima, dai tifosi che gli rendono sempre grazia perché a guardare le sue squadre non ci si annoia mai. Cattura, convince, piace, trascina. È il tizio che al Borussia usciva dallo stadio a piedi dopo le partite di Champions, quello che ha festeggiato la firma con il Liverpool in un pub e offerto da bere ai presenti. Non può più mescolarsi alla folla, troppa attenzione, ma tiene comunque gli stessi toni, l' atteggiamento che si è portato dietro ovunque, la partita quotidiana a paddle al centro di allenamento del Liverpool. Battute frequenti, risposte poco controllate, i pugni all' aria mentre i suoi attaccano, i salti, gli sfoghi, le pubblicità in cui fa l' ironico. Fuori protocollo e lontano dagli eccessi.

KLOPP KLOPP

 

L' applauso di Mourinho Chiunque vuole restare legato all' essenza incontaminata del pallone. Solo lui ci riesce e forse per questo c' è sempre qualche scettico pronto ad alzare il dito e dire «Sì, però non vince mai». Intanto, a sorpresa, è ancora da vedere e poi lui raccoglie personali successi di continuo.

 

klopp guardiola klopp guardiola

I suoi gli hanno dato ogni merito dopo la semifinale e lo hanno ringraziato per il discorso con cui ha trasformato la frustrazione in miracolo: «Credeteci. Mettetevi nella testa che si può fare. Voi a Anfield ci potete riuscire. Questa può diventare la notte che racconterete per tutta la vita». Ieri è stato citato in parlamento, il leader dell' opposizione Corbyn ha suggerito al premier Theresa May di «chiedere consigli a chi sa come muoversi in Europa» e lei ha risposto «lo farò, voi dite che non c' è più possibilità di trattativa e lui insegna a insistere».

klopp klopp

 

Klopp ha fatto campagna anti Brexit, «non è la soluzione» e parla di politica senza ansie «mai a destra, sono di sinistra». Non discute del privato e nemmeno cerca filtri o risposte di plastica che lo mettano al riparo dalle critiche. Ne riceve pochissime, persino l' incontentabile Mourinho applaude: «La rimonta ha un nome, Jurgen Klopp». Ha pure il suo carattere e la sua capacità di guardare oltre, di concretizzare emozioni che gli altri non immaginano.

KLOPP KLOPP zidane klopp zidane klopp klopp klopp liverpool city klopp liverpool city klopp Klopp-furioso Klopp-furioso KLOPP DORTMUND KLOPP DORTMUND KLOPP ESCE DALLO STADIO DOPO LA SCONFITTA CON LA JUVE KLOPP ESCE DALLO STADIO DOPO LA SCONFITTA CON LA JUVE KLOPP DOPO BORUSSIA JUVE KLOPP DOPO BORUSSIA JUVE KLOPP BENITEZ KLOPP BENITEZ Jurgen Klopp Jurgen Klopp KLOPP 8 KLOPP 8 KLOPP KLOPP RANIERI KLOPP RANIERI KLOPP KLOPP7 KLOPP7 KLOPP ANFIELD KLOPP ANFIELD KLOPP ABBEY ROAD KLOPP ABBEY ROAD CORBYN DA' DELLA STUPIDA A THERESA MAY CORBYN DA' DELLA STUPIDA A THERESA MAY may may KLOPP KLOPP KLOPP KLOPP klopp ancelotti klopp ancelotti

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

COME CI HA FREGATO MARCHIONNE – RICCARDO RUGGERI ALZA IL SIPARIO SUGLI ULTIMI ANNI DEL GRUPPO FIAT, QUELLI DELLA GESTIONE MARCHIONNE E DELL’OPERAZIONE CHRYSLER: “DETROIT È RIMASTA UNA DELLE CAPITALI DELL’AUTO MONDIALE, TORINO È DIVENTATA CITTÀ DELLA CULTURA. L’ITALIA NON HA PIÙ UN’INDUSTRIA DELL’AUTO, È COME LA SPAGNA” – LE MAGIE DI “MARPIONNE”, CON I FINTI PIANI INDUSTRIALI E LE “FAKE TRUTH”, E IL CAMBIO DI STRATEGIA INIZIATO CON IL TENTATO ACCORDO CON RENAULT

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute