"DE LAURENTIIS HA DECISO: ‘PROFESSORE, FACCIAMO 90 GIORNI COSÌ COL CAZZO CHE MANDIAMO OSIMHEN IN COPPA D’AFRICA” – CHI HA INVIATO QUESTO MESSAGGIO VOCALE CHE STA CIRCOLANDO SULLE CHAT DI WHATSAPP? GIANPAOLO TARTARO, IL CHIRURGO CHE HA OPERATO L’ATTACCANTE NIGERIANO, SMENTISCE: "È UNA FOLLIA, RESTO BASITO DI QUESTO AUDIO FAKE. VENGONO DETTE ALCUNE COSE ESTREMAMENTE PRECISE, ALTRE SBAGLIATE. IO SONO UN CHIRURGO, LO TROVO ASSURDO”

-

Condividi questo articolo


Maurizio De Santis per www.fanpage.it

infortunio osimhen infortunio osimhen

 

"È una follia, resto basito di questo audio fake". Gianpaolo Tartaro è il chirurgo maxillo-facciale che ha operato Victor Osimhen dopo il grave infortunio allo zigomo sinistro provocato dall'impatto testa contro testa in un duello aereo con Skriniar. 

 

Un audio WhatsApp, nel quale si ascolta la voce di una persona che si presenta come lo specialista autore dell'intervento, costringe il professore a smentire nell'intervento a Radio Kiss Kiss le frasi shock attribuite a lui. Frasi che, per la dovizia di alcuni termini medici utilizzati, erano sembrate veritiere ai tifosi che avevano ascoltato la registrazione. 

 

Gianpaolo Tartaro Gianpaolo Tartaro

"Non so come dire che non sono io. In quell'audio vengono dette alcune cose estremamente precise, altre sbagliate. Io sono un chirurgo, lo trovo assurdo. È follia allo stato puro".

 

Il clamore sollevato dalle affermazioni del presunto/finto professor Tartaro, della persona che s'è spacciata per lui, è una bomba che è deflagrata a Napoli e ha posto sotto i riflettori anche il presidente del club, Aurelio De Laurentiis, oltre al rischio di mettere in guai seri lo stesso dottore. "In sala operatoria c'è stato un grande via vai di persone e a fine intervento ho parlato di alcune cose tecniche. Sono molto dispiaciuto di quello che sta succedendo".

 

osimhen osimhen

L'audio shock, cosa ha detto il finto chirurgo su De Laurentiis

Il riferimento al massimo dirigente dei partenopei è scabroso. Secondo la versione registrata nell'audio – e negata con fermezza dal professor Tartaro – la persona che ha parlato sotto mentite spoglie prima apostrofa De Laurentiis con un insulto poi cita una richiesta precisa fatta dal numero uno del Napoli: indicare una prognosi di novanta giorni in modo da evitare la partecipazione di Osimhen alla Coppa d’Africa.

infortunio osimhen infortunio osimhen

 

 In buona sostanza, accogliendo il ‘suggerimento' avrebbe commesso un falso che può metterlo nei guai e costargli la carriera. "Ripeto, non sono io – ha aggiunto il chirurgo -. Non mi interessa dire questa cosa, ci rimetterei solamente".

 

Due le frasi smentite ma, suo malgrado, divenute oggetto del tam tam e della curiosità dei sostenitori azzurri. Nella prima viene posta l'attenzione sulla gravità delle lesioni e su quanto sia stato faticoso porvi rimedio: "Una situazione veramente devastante, una delle fratture che abbia mai fatto, una cosa abominevole". 

infortunio osimhen infortunio osimhen

 

Nella seconda, quella che solleva gli aspetti più oscuri e passibili di denuncia, viene tirato direttamente in ballo il patron del Napoli: "De Laurentiis ha deciso – dice la voce che si ascolta nell'audio WhatsApp -: ‘Professore, facciamo 90 giorni così col cazzo che lo mandiamo in Coppa d’Africa’. Quindi ora diremo che sta fuori 90 giorni. Sicuramente la prima partita la potrà fare a gennaio con la mascherina, non sarà facile".

inter napoli osimhen inter napoli osimhen

 

Osimhen operato: "Aveva 20 fratture e l'occhio fuori dall'orbita"

"Aveva 20 fratture e l'occhio fuori dall'orbita". È sufficiente questa frase (vera) per spiegare in quali condizioni Victor Osimhen è entrato in sala operatoria. Il professore Tartaro ha raccontato in una prima intervista (durante il programma 1 football club su 1 station radio) i dettagli di un intervento complesso, durato 3 ore e mezza, per le fratture multiple riportate dal calciatore.

osimhen osimhen

 

Il chirurgo ha parlato di "schiacciamento del viso", di "danno devastante" che è riuscito a riparare inserendo sul viso del calciatore "6 placche e ben 18 viti", confermato la prognosi di "90 giorni" ed espresso massima cautela anche a fronte delle ipotesi più ottimistiche. Una in particolare, il rientro in campo dell'attaccante agevolato da una mascherina protettiva: "In quella zona del viso c'è un nervo e non è così semplice. La mascherina? Ne servirebbe una adatta alla struttura del viso di Osimhen".

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

LA RICONFERMA DI MATTARELLA AL COLLE? UN PANNICELLO CALDO - MASSIMO FRANCO: "NON RISOLVEREBBE L'INCOGNITA DEL FUTURO DI DRAGHI E DEL SUO GOVERNO. SERVIREBBE SOLO A NASCONDERE LE DIVERGENZE DENTRO E TRA LE FORZE POLITICHE, SENZA SALVARE L'ESECUTIVO. NAPOLITANO, RIELETTO DOPO UNA RICHIESTA PRESSANTE E QUASI UNANIME DEI PARTITI, QUANDO DUE ANNI DOPO SI È DIMESSO, È STATO SALUTATO IN MODO INGENEROSO DA MOLTE DELLE STESSE FORZE POLITICHE CHE LO AVEVANO PREGATO DI ACCETTARE. CONGELARE IL PRESENTE SIGNIFICHEREBBE SOLO RINVIARE I CONTI CON LA NUOVA FASE CHE L'ITALIA SI TROVA DI FRONTE…"

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

“NON SONO CONTRARIO, SONO SOLO ATTENDISTA. LA FRETTA BISOGNA AVERLA SULLE TERZE DOSI” - IL MICROBIOLOGO ANDREA CRISANTI NON È CONVINTO DALLA VACCINAZIONE DEI BAMBINI: “L’AUTORIZZAZIONE È BASATA SU UNO STUDIO CHE HA COINVOLTO CIRCA DUEMILA BAMBINI. UNA CASISTICA LIMITATA. CON QUESTI NUMERI SI DOVREBBE PARLARE AL MASSIMO DI STUDIO PRELIMINARE” - POI PER UNA VOLTA SEMBRA QUASI OTTIMISTA: “LA VARIANTE OMICRON? SE SI SCOPRISSE CHE SIA RESPONSABILE DI SINTOMI LIEVI SAREBBE LA PROVA CHE L’EPIDEMIA È FINITA”