LA CANNES DEI GIUSTI - ASPETTANDO "FURIOSA" CHE AVRÀ UN'USCITA IN SALA IMMEDIATA, IL 23 MAGGIO, COME LA AVRÀ "KINDS OF KINDNESS" DI LANTHIMOS, IL 6 GIUGNO, LA DOMANDA CHE CI FACCIAMO È, FILM D'AUTORE A PARTE, COSA STA DIVENTANDO CANNES SE NON UNA VETRINA PER ANTEPRIME? NON MI ERO ACCORTO CHE I FILM DI IERI SFOGGIANO LA BANDIERA DI NETFLIX. MA NON ERA NETFLIX IL GRANDE NEMICO DI CANNES E IL GRANDE AMICO DI VENEZIA? - DETTO QUESTO "LE DEXIUME ACTE" È MEGLIO DEL PREVISTO, MA TROPPO POCO PER FARNE L'APERTURA DEL FESTIVAL… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


Marco Giusti per Dagospia

emma stone kinds of kindness emma stone kinds of kindness

 

Cannes. Secondo giorno. Aspettando "Furiosa" di George Miller con Anya Taylor Joy che scaldera' una giornata ancora una volta fredda e piovosa. Ma pure "Furiosa" avrà un'uscita in sala immediata, il 23 maggio, in tutto il mondo. Come la avrà "Kinds of Kindness", il nuovo film di Yorgos Lanthimos, il 6 giugno. E la domanda che ci facciamo allora è, film difficili d'autore a parte, cosa sta diventando Cannes se non una vetrina per anteprime?

 

anya taylor joy in furiosa anya taylor joy in furiosa

Non mi ero accorto che i film di ieri, sia quello di apertura di Dupieux che il restaurato "Napoleon" di Abel Gance sfoggiano la bandiera di Netflix e quindi sappiamo perfettamente dove andranno a finire. Ma non era Netflix il grande nemico di Cannes e il grande amico di Venezia? Altroache tutto questo sfoggio di France e di prodotti nazionali.

napoleon di abel gance napoleon di abel gance

 Detto questo "Le dexiume acte", commedia irregolare scritta e diretta da Quentin Dupieux è meglio del previsto. Un gioco, molto ben recitato, da un cast di gran classe, Louis Garrel, Vincent Lindon, Lea Seydoux, di film nel film nel film in un circolo piu' vizioso che virtuoso di aperture della quarta parete e di scivolamento dal testo (ammesso che un testo - da atto secondo - esista) e molto presto si capisce che scrittore e regista del film nel film non è una persona ma una intelligenza artificiale che tutto controlla monta e ricopia coi suoi algoritmi.

 

le deuxieme acte le deuxieme acte

La situazione è quella di un gruppo di attori rigorosamente francesi alle prese con una commedia sentimentale indie. Ma ognuno di loro ha un momento di scarso controllo di sé. Lindon vorrebbe scappare dal set, ma diventa un altro quando scopre di essere stato scelto da Paul Thomas Anderson per il suo film. Un buffo attore minore esplode dallo stress e non riesce a versare il vino in una scena.

le dexiume acte le dexiume acte

Garrel si dichiara bisessuale scatenando l'omofobia di Lindon. La Seydoux chiama la mamma chirurga mentre sta operando dopo essersi sfogata con l'agente. Un grande travelling cioè un binario da cinema classico viene esibito alla fine a dimostrare la realtà del cinema. Divertente, a tratti, magari utile per il lancio nelle sale francesi, ma troppo poco per farne l'apertura di Cannes.

napoleon di abel gance napoleon di abel gance anya taylor joy furiosa anya taylor joy furiosa kinds of kindness kinds of kindness chris hemsworth furiosa chris hemsworth furiosa hunter schafer kinds of kindness hunter schafer kinds of kindness emma stone kinds of kindness emma stone kinds of kindness margaret qualley jesse plemons willem dafoe kinds of kindness margaret qualley jesse plemons willem dafoe kinds of kindness la giuria di cannes 2024 la giuria di cannes 2024 la giuria di cannes 2024 la giuria di cannes 2024 anya taylor joy furiosa anya taylor joy furiosa emma stone kinds of kindness emma stone kinds of kindness chris hemsworth furiosa chris hemsworth furiosa chris hemsworth furiosa chris hemsworth furiosa

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - CHE SUCCEDE SE IL 10 GIUGNO, APERTE LE URNE, IL DIVARIO TRA M5S E PD RISULTASSE MOLTO FORTE, O ADDIRITTURA ELLY SCHLEIN RIUSCISSE A DOPPIARE LA PERCENTUALE DEI 5STELLE? - I SOGNI DI GLORIA DI CONTE "LEADER DELLA SINISTRA” FINIREBBERO NEL CESTINO DELLE AMBIZIONI SBAGLIATE MA SOPRATTUTTO COMINCEREBBE LA GUERRA CIVILE NEL MOVIMENTO - CONTE HA CONTRO LA NOMENKLATURA CHE È STATA TAGLIATA FUORI DALLA NORMA DEL DOPPIO MANDATO: FICO, FRACCARO, BONAFEDE, BUFFAGNI, TAVERNA, RAGGI, DI BATTISTA, TUTTI MIRACOLATI CHE SI ERANO ABITUATI ALLA CUCCAGNA PARLAMENTARE DEI 15 MILA EURO AL MESE - ALL’OSTILITÀ DEI REDUCI E COMBATTENTI DEL GRILLISMO CON AUTO BLU, AGGIUNGERE LA FRONDA DEI PENTASTELLATI CHE NON HANNO PER NULLA DIGERITO L’AUTORITARISMO DI CONTE QUANDO HA SCELTO I SUOI FEDELISSIMI DA PIAZZARE IN LISTA PER LE EUROPEE, SENZA PASSARE DALLE SELEZIONI ONLINE E FACENDOLI VOTARE DAGLI ATTIVISTI IN UN ELENCO BLOCCATO... 

"NELLA CHIESA C'È TROPPA ARIA DI FROCIAGGINE" - IERI DAGOSPIA HA SANTIFICATO LA SANTA DOMENICA CON UNO SCOOP SU BERGOGLIO COATTO CHE OGGI IMPAZZA SU TUTTI I SITI (A PARTE ''REPUBBLICA'') - PAPALE PAPALE: I VESCOVI DEVONO SEMPRE   "METTERE FUORI DAI SEMINARI TUTTE LE CHECCHE, ANCHE QUELLE SOLO SEMI ORIENTATE"  - LO RIFERISCONO PARECCHI VESCOVI ITALIANI INTERVENUTI ALL’ASSEMBLEA GENERALE DELLA CEI, DOVE PAPA FRANCESCO HA RIBADITO PUBBLICAMENTE, MA A PORTE CHIUSE, LA SUA NOTA CONTRARIETÀ AD AMMETTERE AL SACERDOZIO CANDIDATI CON TENDENZE OMO - BERGOGLIO NON È NUOVO A UN LINGUAGGIO SBOCCATO. DURANTE LA RECENTE VISITA A VERONA, HA RACCONTATO UNA STORIELLA… - VIDEO