CIAK, MI GIRA - PRONTI PER L’OSCAR? MAGARI SÌ. INTANTO SIETE ANDATI A VEDERE “CREED III”. FINALMENTE UN FILM CHIARO E APPARENTEMENTE ETERO, MA SOPRATTUTTO NON DI SUPEREROI. IERI INCASSA 573 MILA EURO - MA LA VERA SORPRESA DEL NOSTRO BOX OFFICE È IL SECONDO POSTO DEL CAMPIONE NAZIONALE, “L’ULTIMA NOTTE DI AMORE”, AL SECONDO POSTO CON 395 MILA EURO - E’ UN FORTE RISULTATO IN UNA STAGIONE DOVE SEMBRA CHE IL NOSTRO CINEMA NON RIESCA PROPRIO A COMUNICARE COL SUO PUBBLICO… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


Marco Giusti per Dagospia

CREED III CREED III

 

Pronti per l’Oscar? Magari sì. Intanto siete andati a vedere “Creed III” dove finalmente ci si mena di brutto anche tra vecchi amici e ex ragazzi di strada come sono l’Adonis Creed di Michael B.Jordan e il Dame Anderson di Jonathan Majors. Finalmente un film chiaro e apparentemente etero, ma soprattutto non di supereroi. Ieri incassa 573 mila euro, con 73 mila spettatori per un totale di 5 milioni di euro. E in tutto il mondo, dopo una settimana, viaggia ormai oltre i 124 milioni di dollari.

 

pierfrancesco favino l ultima notte di amore pierfrancesco favino l ultima notte di amore

 Ma la vera sorpresa del nostro box office è il secondo poto del campione nazionale, visto che Favino porta il thriller milanese di Andrea Di Stefano “L’ultima notte di Amore”, dove non fanno una bella figura né i calabresi né i cinesi, al secondo posto con 395 mila euro, 56 mila euro per un totale in tre giorni di 616 mila euro. E’ un forte risultato in una stagione dove sembra che il nostro cinema non riesca proprio a comunicare col suo pubblico. 

Scream VI Scream VI

Scende così al terzo posto il pur fortissimo “Scream Vi” diretto da Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett con Jena Ortega e Melissa Barrera con 314 mila euro, 40 mila spettatori e un totale di 568 mila. Ma nel suo primo giorno sul mercato americano, venerdì, “Scream VI” supera “Creed III” di brutto, con 19 milioni di dollari contro 7, 5 e si prepara a una duro scontro finale con Jordan e Majors. 

 

the whale brendan fraser the whale brendan fraser

Si prevedono 45 milioni di dollari di incasso nel weekend per “Scream VI”, che diventa così il più grande successo dell’intera serie. Se andate a vedere il film, occhio ai personaggi vestiti da Kurt Cobain e da killer col coltello da macellaio, sono i registi. Torniamo al box office italiano. Quarto posto per “The Whale” con Brendan Fraser, 147 mila euro, 20 mila spettatori e un totale di 2 milioni. Vediamo se almeno per il miglior attore riuscirà a strappare l’Oscar. 

ANTMAN AND THE WASP QUANTUMANIA ANTMAN AND THE WASP QUANTUMANIA

Quinto posto per il cartone animato spagnolo “Mummie – A spasso nel tempo”, 121 mila euro, un totale di 1, 6, un film che si risveglia solo nel week end.  Lo segue “Ant-Man and The Wasp: Quantumania” con 87 mila euro e un totale di 5, 8 milioni di euro. Al settimo posto troviamo “Mixed by Erry” di Sydney Sibilia, ricostruzione di un celebre caso di contraffazione musicale nella Napoli degli anni ’80, 72 mila euro e un totale di 494 mila euro. 

MIXED BY ERRY MIXED BY ERRY

Non è andata come Sibilia e Matteo Rovere, il suo co-produttore pensavano. Vabbé. Tra le new entries della settimana entra nella top ten, al nono posto, solo la commedia francese “Un uomo felice” con Fabrice Luchini e Catherine Frot. E ora prepariamoci agli Oscar.

pierfrancesco favino l ultima notte di amore pierfrancesco favino l ultima notte di amore MIXED BY ERRY MIXED BY ERRY pierfrancesco favino l ultima notte di amore pierfrancesco favino l ultima notte di amore the whale locandina the whale locandina MIXED BY ERRY MIXED BY ERRY Scream VI Scream VI the whale brendan fraser 2 the whale brendan fraser 2 CREED III CREED III Scream VI Scream VI CREED III CREED III

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DOVE ABBIAMO GIÀ VISTO LA VERSIONE SPECIALE DELLA FIAT 500 CON CUI GIORGIA MELONI È ARRIVATA SUL PRATO DI BORGO EGNAZIA? È UN MODELLO SPECIALE REALIZZATO DA LAPO ELKANN E BRANDIZZATO “GARAGE ITALIA”. LA PREMIER L’HA USATA MA HA RIMOSSO IL MARCHIO FIAT – A BORDO, INSIEME ALLA DUCETTA, L’INSEPARABILE PATRIZIA SCURTI E IL DI LEI MARITO, NONCHÉ CAPOSCORTA DELLA PREMIER – IL POST DI LAPO: “È UN PIACERE VEDERE IL NOSTRO PRIMO MINISTRO SULLA FIAT 500 SPIAGGINA GARAGE ITALIA DA ME CREATA...”

SCURTI, LA SCORTA DI GIORGIA - SEMPRE "A PROTEZIONE" DELLA MELONI, PATRIZIA SCURTI GIGANTEGGIA PERSINO AL G7 DOVE È...ADDETTA AL PENNARELLO - LA SEGRETARIA PERSONALE DELLA DUCETTA (LE DUE SI ASSOMIGLIANO SEMPRE DI PIU' NEI LINEAMENTI E NEL LOOK) ERA L’UNICA VICINA AL PALCO: AVEVA L'INGRATO COMPITO DI FAR FIRMARE A BIDEN & FRIENDS IL LOGO DEL SUMMIT - IL SOLO CHE LE HA RIVOLTO UN SALUTO, E NON L'HA SCAMBIATA PER UNA HOSTESS, È STATO QUEL GAGA'-COCCODE' DI EMMANUEL MACRON, E LEI HA RICAMBIATO GONGOLANDO – IL SELFIE DELLA DUCETTA CON I FOTOGRAFI: “VI TAGGO TUTTI E FAMO IL POST PIU'…” - VIDEO

LA SORA GIORGIA DOVRÀ FARE PIPPA: SULL'ABORTO MACRON E BIDEN NON HANNO INTENZIONE DI FARE PASSI INDIETRO. IL TOYBOY DELL'ELISEO HA INSERITO IL DIRITTO ALL'INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA IN COSTITUZIONE, E "SLEEPY JOE" SI GIOCA LA RIELEZIONE CON IL VOTO DELLE DONNE - IL PASTROCCHIO DELLA SHERPA BELLONI, CHE HA FATTO SCOMPARIRE DALLA BOZZA DELLA DICHIARAZIONE FINALE DEL G7 LA PAROLA "ABORTO", FACENDO UN PASSO INDIETRO RISPETTO AL SUMMIT DEL 2023 IN GIAPPONE, È DIVENTATO UN CASO DIPLOMATICO - FONTI ITALIANE PARLANO DI “UN DISPETTO COSTRUITO AD ARTE DA PARIGI ”

DAGOREPORT! GIORGIA MELONI È NERVOSA: GLI OCCHI DEL MONDO SONO PUNTATI SU DI LEI PER IL G7 A BORGO EGNAZIA. SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA - MINA VAGANTE PAPA FRANCESCO, ORMAI A BRIGLIE SCIOLTE – DOPO IL G7, CENA INFORMALE A BRUXELLES TRA I LEADER PER LE EURONOMINE: LA DUCETTA ARRIVA DA UNA POSIZIONE DI FORZA, MA UNA PARTE DEL PPE NON VUOLE IL SUO INGRESSO IN  MAGGIORANZA - LA SPACCATURA TRA I POPOLARI TEDESCHI: C'È CHI GUARDA A DESTRA (WEBER-MERZ) E CHI INORRIDISCE ALL'IDEA (IL BAVARESE MARKUS SODER) - IL PD SOGNA UN SOCIALISTA ITALIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO EUROPEO: LETTA O GENTILONI? - CAOS IN FRANCIA: MACRON IN GUERRA CON LE PEN MA I GOLLISTI FLIRTANO CON LA VALCHIRIA MARINE