CIAK, MI GIRA – NEMMENO AL SECONDO GIORNO DI PROGRAMMAZIONE, VASCO E IL SUO CONCERTO ROMANO RIESCONO A SCALFIRE IL PRIMO POSTO AL BOTTEGHINO DEL POTENTE “BLACK PANTHER: WAKANDA FOREVER” – AL TERZO POSTO RESISTE “LA STRANEZZA” DI ROBERTO ANDÒ, CON TONI SERVILLO PIZZUTTO E INCAPPOTTATO DA LUIGI PIRANDELLO – DOMANI ARRIVANO I NUOVI FILM MA LA MUSICA NON CAMBIERÀ DI MOLTO – VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Marco Giusti per Dagospia

 

Nemmeno al suo secondo giorno di programmazione Vasco e il suo concerto romano riescono a scalfire il primo posto del potente “Black Panther: Wakanda Forever”, che procede tranquillo con altri 250 mila euro di incasso, 39 mila spettatori in 383 sale, cioè 101 a sala, e un totale di 4 milioni 662 mila euro. “Vasco Roma Live Circo Massimo” si deve accontentare di 140 mila euro, 10.489 spettatori in 279 sale, cioè 37 a sala, e un totale, in due giorni, di 279 mila euro.

 

 

la stranezza pirandello la stranezza pirandello

Al terzo posto troviamo ovviamente “La stranezza” di Roberto Andò con Toni Servillo pizzutto e incappottato da Luigi Pirandello e Ficarra e Picone che fanno Ficarra e Picone, 54 mila euro, 9.665 spettatori in 327 sale, cioè 29 a sala e un totale di 4 milioni 296 mila euro. Quarto posto per un altro film di uscita limitata a soli tre giorni, “Sword Art Online Progressive The Movie” 38 mila euro, 4.115 spettatori in 170 sale e un totale, in due giorni, di 73 mila euro.

 

riccardo scamarcio l'ombra di caravaggio 1 riccardo scamarcio l'ombra di caravaggio 1

Quinto posto per “L’ombra di Caravaggio” di Michele Placido con Riccardo Scamarcio genio e scopatore inseguito dal nasuto Louis Garrel, 38 mila euro, 6.945 spettatori in 325 sale, 21 a sala, con un totale di 1, 5 milioni di euro. Grande soddisfazione per le spettatrici di Emma Thompson, star assoluta di “Il piacere è tutto mio”, dove a sessantadue anni si toglie qualche sfizio sessuale che non aveva potuto togliersi prima, sesto posto con 30 mila euro, 4.839 spettatori in 155 sale, 31 a sala, con un totale di 363 mila euro.

 

 

triangle of sadness 1 triangle of sadness 1

Al settimo posto torna il “Dante” di Pupi Avati con Sergio Castellitto che fa Boccaccio, 13 mila euro, 3.032 spettatori in 21 sale, cioè la bellezza di 144 a sala!, e un totale di 1, 7 milioni di euro. Tra gli altri incassi interessanti troviamo “Triangle of Sadness” di Ruben Ostlund nono a 10 mila euro con un totale di 620 mila euro, mentre “Il colibrì” di Francesca Archibugi è 13° con 6,532 euro e un totale di 2, 8 milioni che ne fanno sicuramente un successo italiano della stagione.

 

il colibri film il colibri film

Solo 16° posto per “War – La guerra desiderata” di Gianni Zanasi dedicata alle nostre voglie di guerra e a un possibile conflitto Italia-Francia. Ci mancherebbe altro. L’incasso è di 5 mila euro e il totale dopo una settimana è di 95 mila euro. Ahi. E domani arrivano i nuovi film. Ma la musica non cambierà di molto.

war la guerra desiderata locandina war la guerra desiderata locandina war la guerradesiderata edoardo leo giuseppe battiston 2 war la guerradesiderata edoardo leo giuseppe battiston 2 war la guerra desiderata edoardo leo miriam leone 1 war la guerra desiderata edoardo leo miriam leone 1 war la guerra desiderata edoardo leo miriam leone war la guerra desiderata edoardo leo miriam leone il colibri?? di francesca archibugi il colibri?? di francesca archibugi

 

Condividi questo articolo

media e tv

AAA: CINEMA ITALIANO VENDESI – VE LI RICORDATE GLI ANNI D’ORO DEL CINEMA ITALIANO? BENE, SONO FINITI. IN SALA NON CI VA PIÙ NESSUNO: DAL 2019 AD OGGI LE PRESENZE E IL FATTURATO DEI CINEMA SONO DIMEZZATI – VERDONE: “IN ITALIA NON SIAMO PIÙ PROPRIETARI DI NULLA. FIGURATI SE WOODY ALLEN RIESCE A CAPIRE UN’ITALIA CHE NON CAPIAMO NEANCHE NOI. I FILM ORAMAI SI SCRIVONO UNA SETTIMANA E I RISULTATI SI VEDONO..." – ORAMAI È TUTTO IN MANO AI PRODUTTORI ESTERI, PERFINO LA SERIE TV “MONTALBANO” È FRANCESE – LA COLPA? DEGLI SGRAVI FISCALI DEL MINISTERO DELLA CULTURA (SANGIULIANO FACCI LA GRAZIA)

politica

business

DAGOREPORT - CHE CI FACEVA ALESSANDRO MICHELE, FRESCO DI DIVORZIO GUCCI, NEI PRESSI DELLA SEDE ROMANA DI BULGARI, CELEBERRIMA MAISON DI ALTA GIOIELLERIA? – COSA C’ENTRA CON ANELLI E COLLIER LO STILISTA CHE HA IMPOSTO IL GENDER FLUID SULLA SCENA DEL TAGLIA E CUCI? INVECE, ESISTE UN GUCCI GIOIELLI - I RUMORS SPIFFERANO CHE L’OFFERTA DI BULGARI PER MICHELE SAREBBE CONCRETA MA, A QUANTO PARE, NON ANCORA CORRISPOSTA. IL NUOVO DIRETTORE ARTISTICO DI GUCCI DOVREBBE ARRIVARE PRIMA DI NATALE. E IL NOME CHE CIRCOLA È QUELLO DEL BRAVISSIMO JW ANDERSON…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute