CIAO ANDREA - È MORTO ANDREA ARRIGA, MITICO FOTOREPORTER SEMPRE PRESENTE NELLA MONDANITÀ ROMANA, DEI PARTY DELLA ROMA GODONA E CAFONAL, MA ANCHE IN PRIMA FILA A CONCERTI E PREMIERE CINEMATOGRAFICHE - IL SUO CORPO È STATO RITROVATO SENZA VITA DAI FRATELLI NELLA SUA VILLA DI CASALPALOCCO. SECONDO IL MEDICO LEGALE LA MORTE POTREBBE RISALIRE AL 20 AGOSTO - IL RICORDO DI GABRIELLA SASSONE: “RIUSCIVA A FOTOGRAFARSI IN POSA CON TUTTI, COME UN VERO FAN. L’UNICO CON CUI NON SI È MAI FATTO UNA FOTO È RENATO ZERO, IL SUO IDOLO ASSOLUTO”

-

Condividi questo articolo


 

 

 

Gabriella Sassone per Dagospia

 

gabriella sassone e andrea arriga al lavoro di notte mentre nevica a roma gabriella sassone e andrea arriga al lavoro di notte mentre nevica a roma

Abbiamo perso all’improvviso in una calda notte di metà agosto un caro amico, un valente fotografo sempre presente non solo nella mondanità romana, ai party della Roma godona e Cafonal, ma anche in prima fila ai concerti dei grandi artisti che amava di più e alle première cinematografiche. E ancora non riusciamo a darci pace per questa scomparsa che ha tutti i contorni di un dramma della solitudine nella Roma infuocata e semideserta d’estate.

 

andrea arriga nina moric andrea arriga nina moric

Si sono celebrati stamattina nella Chiesa Santa Maria della Consolazione di Viale Aldo della Rocca, 9, zona Tre Pini (Spinaceto) i funerali di Andrea Arriga, un fotografo conosciuto e amato da tutti per la sua educazione e disponibilità che aveva collaborato con Dagospia, ma anche con Il Tempo, Il Messaggero, il Viviroma Magazine di Massimo Marino (dove curava la rubrica “Frizzi lazzi e paparazzi”) e con Eventi Roma di Fabrizio Pacifici.

 

andrea arriga tinto brass andrea arriga tinto brass

E solo stamattina ai funerali gli amici accorsi hanno potuto capire qualcosa di più di questa morte che fino a poche ore fa sembrava avvolta nel mistero. “Non sapevo come contattare i suoi amici più cari”, ha detto sconsolato il fratello maggiore Giuseppe. Tanto che aveva mandato soltanto 3 giorni fa una mail alla redazione del Viviroma per avvisare della sua scomparsa e annunciare la data dei funerali, ma senza spiegare nulla della cause della morte.

 

andrea arriga andrea arriga

A dare la notizia sui social sono stata io stessa, avvisata della tragica notizia dalla moglie di Massimo Marino, il gladiatore delle notti romane scomparso due anni e mezzo fa per un brutto male che combatteva da anni.

 

Andrea che è stato uno dei miei più cari amici e girava con me ogni notte (quanto ci siamo divertiti! quante cene, quante feste, quante risate ai tempi di Sara Tommasi ospite a casa mia!) l’avevo visto l’ultima volta proprio al funerale di Massimo.

 

il fotoreporter andrea arriga con cristiano malgioglio il fotoreporter andrea arriga con cristiano malgioglio

Da qualche tempo infatti si era allontanato non solo da me ma da tutti quelli che lo conoscevano e lo frequentavano, forse deluso da questo nostro ambiente così cinico e spietato, patinato solo in superficie, davvero in stile “Grande Bellezza”, e da una professione che non gratifica e non paga quasi nulla e dove forse non aveva ancora trovato lo sbocco che cercava.

 

alena seredova andrea arriga alena seredova andrea arriga

Tanto che viaggiava spesso e per lunghi periodi: amava molto Praga (dove pare avesse una fidanzatina), Londra e Ibiza, dove trascorreva ogni estate. Tra gli amici che non lo vedevano e non lo sentivano più si era sparsa la voce che si fosse trasferito a Londra per sempre (così tra l’altro lui aveva scritto sul suo Fb). Invece è morto nella sua villa romana di Casalpalocco dopo essere rientrato da una vacanza proprio a Ibiza e Formentera.

alessia macuzzi andrea arriga ilaria damico alessia macuzzi andrea arriga ilaria damico

 

Se ne è andato di notte, nel sonno, mentre riposava sdraiato su un fianco con le mani sotto le guance. Si presume un arresto cardiaco. Sicuramente non se ne è neanche accorto, visto che dormiva come un angioletto. Andrea viveva da solo, dopo aver perso prematuramente entrambi i genitori. Era un tipo molto chiuso e solitario, riservatissimo, anche il fratello Giuseppe e la sorella Stefania li sentiva ogni tanto, non tutti i giorni.

 

rocco siffredi andrea arriga rocco siffredi andrea arriga

“Era molto indipendente, sapevamo che stava in vacanza, per questo non ci siamo preoccupati ma dopo giorni che non lo sentivamo siamo andati a cercarlo a casa sua”, ha detto stamattina la sorella.

 

 E sono stati proprio i fratelli a trovarlo morto nel letto. Chissà da quanti giorni. Il medico legale, infatti, esaminando lo stato del corpo (ma non ha fatto autopsia) crede che la morte potrebbe risalire al 20 agosto. Ma lui che era attivissimo sui social, soprattutto Fb, ha postato le ultime foto e notizie il 17 agosto. Poi più nulla. Quindi potrebbe anche essersene andato la notte tra il 17 e il 18 agosto.

dario argento andrea arriga dario argento andrea arriga

 

Andrea era giovane e forte, un ragazzone alto e robusto, aveva appena 46 anni (classe 1975) e non risulta avesse patologie (i parenti sconvolti non hanno ancora avuto la forza di cercare tra le sue cose per vedere se mai nascondesse cartelle cliniche e avesse tenuto nascosto qualche male). Ma finchè lo ho frequentato io posso dire che godeva di ottima salute, girava tutte le notti senza stancarsi mai, dormiva all’alba, e spesso faceva anche il cameramen per il programma televisivo di Massimo Marino.

ROCCO SIFFREDI CON GABRIELLA SASSONE A PRATO SEX FOTO ANDREA ARRIGA ROCCO SIFFREDI CON GABRIELLA SASSONE A PRATO SEX FOTO ANDREA ARRIGA

 

 In gioventù aveva lavorato come comparsa in qualche qualche fiction come “Il maresciallo Rocca” e come figurante in tv nei programmi di Raffaella Carrà. Andrea col suo carattere chiuso e solitario era però un ragazzo buono e sempre disponibile con tutti, amava sopra ogni cosa la musica e il cinema, soprattutto i divi di Hollywood.

 

Riusciva a fotografarsi in posa con tutti, come un vero fan. Il suo idolo supremo era Renato Zero: da sorcino fino al midollo lo seguiva da anni ad ogni concerto e ogni sua iniziativa. Ma forse Renato, il suo mito assoluto  per cui aveva una vera e propria venerazione, è l’unico artista con cui non si è mai fatto una fotografia, tale era l’emozione che provava ogni volta che se lo trovava davanti e non ha mai osato chiedergli uno scatto insieme.

 

andrea arriga valeria marini andrea arriga valeria marini

ILONA STALLER ANDREA ARRIGA ILONA STALLER ANDREA ARRIGA

Seguiva anche ogni concerto di Vasco Rossi, Luciano Ligabue e Donatella Rettore. Anche Carlo Verdone era un altro suo idolo: con Carlo ha decine di foto in vari eventi. Andrea aveva fatto a maggio la seconda dose di vaccino anti Covid e su Fb aveva esibito fiero il Green pass: visto che viaggiava molto si era voluto mettere in sicurezza.

 

arriga e liga arriga e liga

Ciao caro Andrea da tutta la redazione di Dagospia, che la terra ti sia lieve! Ora lassù sarai nuovamente felice accanto ai tuoi genitori, dalla cui prematura scomparsa non ti eri mai ripreso: i tuoi occhioni dolci e tristi da orsacchiottone dicevano tanto della tua sofferenza interiore per quella perdita così dolorosa.

arriga e momoa arriga e momoa arriga e verdone arriga e verdone ILONA STALLER ANDREA ARRIGA ILONA STALLER ANDREA ARRIGA rettore arriga rettore arriga arriga e jovanotti arriga e jovanotti arriga a ibiza arriga a ibiza green pass green pass arriga e jason momoa2 arriga e jason momoa2

il maestro di lella con gloria gaynor foto andrea arriga il maestro di lella con gloria gaynor foto andrea arriga steno la mostra foto12 andrea arriga steno la mostra foto12 andrea arriga umberto smaila con nini salerno foto andrea arriga umberto smaila con nini salerno foto andrea arriga cristiano malgioglio foto andrea arriga cristiano malgioglio foto andrea arriga LA SALA FOTO ANDREA ARRIGA LA SALA FOTO ANDREA ARRIGA NANDO COLELLI LECCA LECCA LA SASSONE FOTO ANDREA ARRIGA NANDO COLELLI LECCA LECCA LA SASSONE FOTO ANDREA ARRIGA LA DEDICA SUL LIBRO FOTO ANDREA ARRIGA LA DEDICA SUL LIBRO FOTO ANDREA ARRIGA roberto d agostino, marisa laurito, renzo arbore foto andrea arriga roberto d agostino, marisa laurito, renzo arbore foto andrea arriga C DE SICA FOTO ANDREA ARRIGA C DE SICA FOTO ANDREA ARRIGA il mago heldin foto andrea arriga il mago heldin foto andrea arriga

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…

DAGOREPORT - SUSSURRI MILANESI DI TERZO POLO TV: LA7 DI CAIRO, TV8 DI SKY E NOVE DEL GRUPPO WARNER BROS-DISCOVERY STANNO RAGIONANDO SULL’OPPORTUNITÀ DI CREARE UN “CARTELLO” PER ARRIVARE A PALINSESTI “RAGIONATI”, EVITANDO DI FARSI CONCORRENZA NELLE RISPETTIVE SERATE “FORTI” - FABIO FAZIO “PESCE PILOTA” PER PORTARE A NOVE ALTRI TELE-DIVI RAI (L’ARRIVO DEL DESTRISSIMO GIAMPAOLO ROSSI COME AD A VIALE MAZZINI DARÀ L’AVVIO ALLA DIASPORA DEI RANUCCI E COMPAGNI...)

DAGOREPORT! - LA SCONFITTA IN SARDEGNA AVVIA LA RESA DEI CONTI MELONI-SALVINI - DUCETTA-VENDETTA: VUOLE DISARCIONARE IL “CAPITONE” DALLA GUIDA DELLA LEGA, PER AVERE UN CARROCCIO MODERATO A TRAZIONE NORDISTA CON LA “SUPERVISIONE” DI ZAIA, FEDRIGA E GIORGETTI -  MA PER “CONQUISTARE” IL DOGE, TOCCA RISOLVERE LA GRANA DEL TERZO MANDATO: CON UNA LEGGE DI RIORDINO DEGLI ENTI LOCALI: LE REGIONI DECIDERANNO SUL NUMERO DEI MANDATI - LA ''CONCESSIONE'' CHE SI MATERIALIZZERÀ PER ZAIA SOLTANTO DOPO LA DETRONIZZAZIONE DI SALVINI DALLA GUIDA DELLA LEGA. DELLA SERIE: FRIGGERE IL “CAPITONE”, VEDERE CAMMELLO - LA CONTROMOSSA DI SALVINI: CHIEDERE AL CONSIGLIO FEDERALE DELLA LEGA UN MANDATO PER CHIARIRE LO STATO DI SALUTE DELL'ALLENZA PER POI TOGLIERE L'APPOGGIO  AL GOVERNO - QUANDO LA MELONA SI AUTO-DEFINISCE “NANA” VUOLE FAR SAPERE A SALVINI CHE CONOSCE LO SFOTTÒ CHE LUI USA PER SBERTUCCIARLA (“NANA BIONDA”) – ABRUZZO, EFFETTO TODDE: CALA IL VANTAGGIO DEL MELONIANO MARSILIO SUL CANDIDATO DEL CAMPOLARGO, D'AMICO...

DAGOREPORT - LA FESTA APPENA COMINCIATA È GIÀ FINITA? NO: MA LA SARDEGNA SARÀ L’INIZIO DELLA FINE SE LA DUCETTA NON SI FICCA NELLA TESTOLINA CHE LA POLITICA NON È “QUI COMANDO IO!” - GRAZIE A SU POPULU SARDU, IL CENTROSINISTRA UNITO HA PIÙ NUMERI DEL CENTRODESTRA A PEZZI - FINO A IERI, ALLE AVVISAGLIE DI SALVINI DI TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO, LA MELONA GHIGNAVA MINACCIANDO DI RIPORTARE LA “NAZIONE” AL VOTO. E CON LA VITTORIA DI TRUZZU, AVREBBE CAPITALIZZATO LA SUA PREMIERSHIP DA EROE DEI DUE MONDI - CON LA DISFATTA SARDA E SALVINI AL MURO, DOVE VA “IO SO’ GIORGIA E VOI NON SIETE UN CAZZO”? - SENZA IL TERZO MANDATO, ZAIA PRONTO A SCENDERE DAL CARROCCIO E ADERIRE ALLA LIGA VENETA, LA LEGA SI SPACCA. PER LA DUCETTA INIZIANO GIORNI MOLTO, MOLTO DIFFICILI…