CONTANTI SALUTI ALLA MELONI! – IL RIALZO DEL TETTO AL CONTANTE A 5.000 EURO, INSERITO NELLA MANOVRA, FA INFURIARE IL GIORNALISTA DEL “CORRIERE” FABRIZIO RONCONE: “SONO FURIBONDO CON TUTTI QUEI BANDITI, ITALIANI, CRIMINALI CHE NON PAGANO LE TASSE. ASPETTO UN GOVERNO CHE FINALMENTE COSTRINGA QUESTE CANAGLIE A PAGARE COME TUTTI E POSSIBILMENTE RICONOSCENDO A NOI CHE LE PAGHIAMO IL MERITO DI TENERE IN PIEDI, PER ESEMPIO, IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE” – VIDEO

Condividi questo articolo


 

Da www.liberoquotidiano.it

 

FABRIZIO RONCONE TAGADA' FABRIZIO RONCONE TAGADA'

L'approvazione della prima manovra del governo Meloni, che ha messo sul piatto risorse per un totale di quasi 35 miliardi, ha acceso molti dibattiti nei salotti televisivi. Tra i tanti provvedimenti affrontati nella nuova finanziaria, a tenere alta l'attenzione, oltre alla riforma del reddito di cittadinanza, anche il rialzo del tetto al contante, fissato a 5.000 euro. Su La7, nel corso della puntata pomeridiana di Tagadà, l'argomento ha scatenato discorsi piuttosto concitati. Protagonista Fabrizio Roncone, giornalista del Corriere della Sera, che si scaglia, furioso, contro gli evasori fiscali in Italia.

 

giorgia meloni giancarlo giorgetti giorgia meloni giancarlo giorgetti

 "Io non sono molto sofisticato in questo ragionamento, un po' per competenze perché non mi occupo di queste cose e un po' perché sono un cittadino che paga la tasse da quando ho 19 anni", esordisce Roncone, con un piglio provocatorio che, subito dopo, trova tutta la sua espressione. "Io sono semplicemente furibondo con tutti quei banditi, italiani, criminali che non pagano le tasse. A cominciare da quell'idraulico che ti arriva a casa e che non si fa pagare, e se vuoi la ricevuta ti raddoppia la parcella, a finire al ristorante che non ti rilascia la ricevuta", spiega il giornalista.

 

FABRIZIO RONCONE TAGADA' FABRIZIO RONCONE TAGADA'

"Io continuo ad essere furibondo e indignato, e aspetto un governo che finalmente costringa queste canaglie a pagare le tasse come tutti e possibilmente riconoscendo a noi che le paghiamo il merito di tenere in piedi, per esempio, il servizio sanitario nazionale, perché poi queste canaglie quando stanno male vanno in ospedale e vanno a farsi curare gratis". Insomma, che fosse furibondo si è capito subito, ma a questo livello non ce lo si aspettava.

 

giancarlo giorgetti giorgia meloni giancarlo giorgetti giorgia meloni FABRIZIO RONCONE TAGADA' FABRIZIO RONCONE TAGADA' giancarlo giorgetti giorgia meloni matteo salvini giancarlo giorgetti giorgia meloni matteo salvini giancarlo giorgetti giorgia meloni giancarlo giorgetti giorgia meloni giancarlo giorgetti giorgia meloni giancarlo giorgetti giorgia meloni

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute