GRASSO CHE COLA SU “FLOPIS”: IL SUO NUOVO PROGRAMMA? NON SI CAPISCE NULLA, TROPPA CARNE AL FUOCO - E POI IN VERSIONE MEZZOBUSTO FLORIS NON CONVINCE. A CONFRONTO ‘’IL FATTO’’ DI BIAGI SEMBRA TV DEL FUTURO”

Aldo Grasso: “Tutto è in eccesso in 19 e 40: il testo scritto (effetto compitino scolastico), i cartelli esplicativi, gli ospiti (effetto interrogazione) - E poi c’è da tener presenta l’intera sequenza de La7: Floris, Mentana, Gruber, il talk di prima serata. Arrivi a Lilli che sei esausto e se poi appare la Moretti il desiderio di cambiare canale diventa impellente’’...

Condividi questo articolo

Aldo Grasso per “Il Corriere della Sera

 

floris la7 19 e 40 4 floris la7 19 e 40 4

Va beh, siamo soltanto agli inizi, e in tv la prima impressione non è la sola che conti, ma se le premesse sono queste, converrà cercare altrove quelli che ormai pomposamente vengono chiamati «approfondimenti» giornalistici. Giovanni Floris in versione mezzobusto non convince, a confronto «Il fatto» di Enzo Biagi (1995) sembra tv del futuro.

 

«19 e 40» paga l’assurdo su cui si fonda: per sviscerare il fatto del giorno, bisogna che prima ci sia il telegiornale, bisogna che la notizia venga gerarchizzata dal notiziario, altrimenti si resta nel vago. Floris non approfondisce un fatto ma un tema (che fatalmente è astratto); Floris non espone un punto di vista ma mette assieme diverse opinioni (persino quella di Michel Martone, di cui proprio non si sentiva l’urgenza).

MENTANA SENZA LUCE IN STUDIO MENTANA SENZA LUCE IN STUDIO

 

In poco più di un quarto d’ora, Floris ha messo troppa carne al fuoco, con il risultato che era difficile capire qualcosa. Tutto è in eccesso: il testo scritto (effetto compitino scolastico), i cartelli esplicativi (ancora effetto scuola), gli ospiti (effetto interrogazione), persino la grafica (effetto filmini scolastici).

 

lilli gruber lilli gruber

La speranza è che qualcuno dei suoi autori usi forbici per potare, sfrondare, scortecciare. Anche la concitazione ha fatto la sua parte: parlare a braccio serve a trovare il ritmo giusto, a sottolineare un aspetto, a sorvolare su un altro. Siamo all’inizio e la tv si fonda sulla ripetizione, sull’abitudine. Ma anche su alcune regole.

 

Floris, per quanto si può conoscerlo dalla tv, non accetterà mai di fare da traino a Mentana. Eppure il suo compito, nella strategia palinsestuale, è proprio quello: in una corsa ciclistica c’è chi tira la volata al più veloce della squadra. E poi c’è da tener presenta l’intera sequenza de La7: Floris, Mentana, Gruber, il talk di prima serata. Arrivi a Lilli che sei già esausto e se poi appare Ale Moretti il desiderio di cambiare canale diventa impellente.

ALESSANDRA MORETTI ALESSANDRA MORETTI

 

Condividi questo articolo

media e tv

IL RESTO? "MANK"! - CHI SCRISSE DAVVERO "QUARTO POTERE", CONSIDERATO IL FILM PIU' BELLO IN ASSOLUTO? – DOMANI SU NETFLIX LO STUPENDO FILM DI DAVID FINCHER SUL COMPLESSO RAPPORTO FRA DUE GENI NELLA HOLLYWOOD DEGLI ANNI '30: ORSON WELLES E LO SCENEGGIATORE HERMAN MANKIEWICZ  – AGLI OSCAR A MANK SAREBBE PIACIUTO RINGRAZIARE COSI': "SONO MOLTO LIETO DI ACCETTARE QUESTO PREMIO IN ASSENZA DEL SIGNOR WELLES, PERCHÉ LA SCENEGGIATURA È STATA SCRITTA IN ASSENZA DEL SIGNOR WELLES" – VIDEO

politica

ATTENTI, GHEDINI È NERVOSO! - “SUL SITO DAGOSPIA È APPARSO UN ARTICOLO DOVE SI PROSPETTA FALSAMENTE DI UN MIO ASSERITO INTERVENTO SULLA DECISIONE DEL PRESIDENTE BERLUSCONI IN MERITO AL VOTO SUL MES - È RISIBILE OLTRE CHE DIFFAMATORIO PROSPETTARE UNA MIA SUDDITANZA NEI CONFRONTI DEL SEN. SALVINI O UNA CONTRAPPOSIZIONE CON IL DR. LETTA - IL CONTINUO TENTATIVO DI CREARE DISSIDI ALL’INTERNO DI FORZA ITALIA PER EVIDENTEMENTE FAVORIRE ALTRI È DAVVERO DIVENUTO INTOLLERABILE E DIFFAMATORIO E AGIRÒ NELLE SEDI COMPETENTI”

business

cronache

sport

DIEGO, MI MANCHI - FAUSTO LEALI RACCONTA L'AMICIZIA CON MARADONA E IL SUO MATRIMONIO DA FAVOLA: "IO E CALIFANO ERAVAMO GLI UNICI MUSICISTI INVITATI. TUTTA BUENOS AIRES ERA PER STRADA PER SALUTARE DIEGO, IN CHIESA CI TROVAMMO IMMERSI NEL LUSSO PIÙ SFRENATO. 200 MUSICISTI E 200 CORISTI A SUONARE LA NONA DI BEETHOVEN, CLAUDIA VESTITA DAI MIGLIORI STILISTI DEL MONDO. E IL PRANZO SUCCESSIVO… - MARADONA IMPAZZIVA PER ME. IN ARGENTINA GUARDAVA UNA TELENOVELA SOLO PERCHE’ LA SIGLA ERA MIA. POI VENNE IN ITALIA E…"

cafonal

viaggi

salute