“L’ABUSIVISMO, PUR SE BRUTTA COSA, NON C’ENTRA CON LA FRANA E I MORTI” - LA DENUNCIA DI "REPORT" SULLA TRAGEDIA CHE A ISCHIA HA CAUSATO 11 MORTI: “LE MAPPE PER I PIANI DI ASSETTO IDROGEOLOGICO, REALIZZATE DOPO LA TRAGEDIA DI SARNO DEL 1998, DOVE SONO MORTE 160 PERSONE, SONO STATE FATTE NEL 2002 MA ANDAVANO AGGIORNATE. ANCHE IN VIRTÙ DEL TERRITORIO A RISCHIO. NESSUNO È ANDATO A VERIFICARE CON STRUMENTI ADEGUATI LA ZONA…". COSA RISPONDE IL COMMISSARIO ALLA RICOSTRUZIONE LEGNINI?

-

Condividi questo articolo


Da iltempo.it

 

evacuazione zona rossa di ischia 2 evacuazione zona rossa di ischia 2

“L’abusivismo, pur se brutta cosa, non c’entra con la frana e i morti”. Ad occuparsi della frana di Ischia è il programma Report, condotto da Sigfrido Ranucci, che nell’edizione del 5 dicembre approfondisce le cause che hanno portato alla tragedia per la quale c’è ancora una donna dispersa oltre ad undici morti: “La frana si è schiantata su una zona dove oltre a quelle abusive c’erano anche case regolari e che era considerata zona bianca secondo i Piani di Assetto Idrogeologico. Ora la notizia è proprio questa, come mai era considerata zona bianca e cosa ha comportato?”.

 

 

 

sigfrido ranucci sigfrido ranucci

“Le mappe per i piani di assetto idrogeologico, realizzate dopo la tragedia di Sarno del 1998, dove sono morte 160 persone, sono state fatte nel 2002 ma andavano aggiornate - si osserva nel corso della trasmissione di Rai3 - Anche in virtù del territorio notoriamente a rischio e soprattutto perché negli anni gli eventi atmosferici sono cambiati e diventati più violenti. Ufficialmente, le mappe di Ischia sarebbero state aggiornate nel 2010 e poi ancora nel 2015, ma abbiamo capito che sono sostanzialmente la fotocopia di quelle vecchie. Nessuno è andato a verificare con strumenti adeguati la zona”.

 

 

giovanni legnini foto di bacco (2) giovanni legnini foto di bacco (2)

La denuncia di Ranucci prosegue: «Si tratta di un ‘copia e incolla’ come per il piano pandemico sul Covid... Ora, il problema è che quelle mappe sono confluite nelle carte di Giovanni Legnini, nominato nel 2017 commissario per la ricostruzione del terremoto di Ischia”. Report ha potuto vedere le abitazioni distrutte dalla frana, che erano considerate sicure: “Se quelle di Casamicciola sono giudicate sicure, perché lo indicavano le mappe, ce ne sarebbero 774 da abbattere perché collocate in zone a rischio. Ma visto che ora si sono resi conto che le mappe potrebbero essere non corrette perché realizzate 20 anni fa, con strumenti inadeguati, è probabile che le rivedranno, così almeno dice lo staff di Legnini. Ma come si fa allora a procedere all’abbattimento delle case a rischio? Oltre a cinguettare sui social avranno il coraggio di farlo?”.

evacuazione zona rossa di ischia 3 evacuazione zona rossa di ischia 3 ischia frana ischia frana

 

ischia frana ischia frana evacuazione zona rossa di ischia 1 evacuazione zona rossa di ischia 1 FANGO A ISCHIA FANGO A ISCHIA

 

Condividi questo articolo

media e tv

“GRAZIE FRANCESCA REGGIANI, PER AVERE FATTO GIUSTIZIA CON IL TUO TALENTO DI TUTTE LE GEPPI CUCCIARI DEL MONDO” –  CON IMPERDONABILE RITARDO LA RAI (STASERA SUL 3 A MEZZANOTTE!) SI RICORDA CHE OLTRE AI PERSONAGGINI BOLLITI DELLA SCUDERIA CASCHETTO C'E' UNA PERFORMER DOTATA DI UNA COMICITA' IRRESISTIBILE – FULVIO ABBATE: "LA DOPPIA INTERVISTA CONCITA DE GREGORIO- GIORGIA MELONI SURCLASSA QUALSIASI POSSIBILE EDITORIALE D’AUTORE SU CARTA STAMPATA - DA OSCAR ALLA CARRIERA, LA RIFLESSIONE SULLE SMAGLIATURE CHE PORTANO AFFLIZIONE AL DECORO E ALL’AUTOSTIMA FEMMINILE: “NON SONO SMAGLIATURE, È UN CODICE A BARRE...”VIDEO-STRACULT!

politica

business

IL PIZZINO DEL GOVERNATORE DELLA BANCA D’ITALIA, IGNAZIO VISCO A CHRISTINE LAGARDE: “LE DECISIONI DELLA BCE SONO STATE VOLTE A CONTRASTARE IL PERICOLO DELL’INFLAZIONE. L’AZIONE DOVRÀ PROSEGUIRE RICERCANDO IL GIUSTO EQUILIBRIO TRA IL RISCHIO DI FARE TROPPO POCO, LASCIANDO L’INFLAZIONE ELEVATA, E QUELLO DI FARE TROPPO, PORTANDO A UNA CADUTA DEL REDDITO E DELL’OCCUPAZIONE E COMPROMETTENDO LA STABILITÀ FINANZIARIA” – FINALMENTE UNA BUONA NOTIZIA: “LE ASPETTATIVE DI INFLAZIONE A BREVE TERMINE SONO IN CALO” – LA CITAZIONE DI CIAMPI

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

L'EPIDEMIA DI VAIOLO DELLE SCIMMIE IN EUROPA SI STA SPEGNENDO: SOLO 23 NUOVI CONTAGI - SU SCALA GLOBALE, INVECE, L'OMS HA RILEVATO UN AUMENTO DEI CONTAGI. NELLA SETTIMANA TRA IL 23 E IL 29 GENNAIO SONO STATI REGISTRATI NEL MONDO 403 NUOVI CASI, IL 37,1% IN PIÙ RISPETTO ALLA SETTIMANA PRECEDENTE, DISTRIBUITI IN 20 PAESI NEL MONDO. IL MAGGIOR NUMERO DI CONTAGI È STATO REGISTRATO IN MESSICO (72 NUOVI CASI), REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO (69), USA (42), BRASILE (40), GUATEMALA (34)…