MERLO VS VESPA, VOLANO BOTTIGLIATE! – MERLO RISPONDE ALLA MAIL DI BRU-NEO, SUI SUOI VINI PROPOSTI DAI BAR DELLE FERROVIE DELLO STATO, CONFEZIONANDO UN PERFIDO CAPPOTTINO: “E’ VERO CHE VESPA NON È STATO INVENTATO DAL GOVERNO MELONI. PERÒ È IL GOVERNO CHE NE FA UN USO INTENSIVO, PIÙ DEI GOVERNI BERLUSCONI. È L’INTERVISTATORE SERIALE DI MELONI IN RAI, È STATO IL MEDIATORE TRA IL GOVERNO, ZELENSKI, E SANREMO. I CANTINIERI DELLE FERROVIE, CHE HANNO SCELTO O CONFERMATO IL SUPERVINO DI VESPA, SONO SICURAMENTE INNOCENTISSIMISSIMI. E BENCHÉ TRA VESPA E MELONI SIA TUTTO UN CATERING ENO-POLITICO, SOLO I PIÙ MONELLI E I PIÙ MALIGNI POTREBBERO PENSARE CHE ATTORNO AL VINO DI STATO CI SIANO CREDITI DA ESIGERE, CAMBIALI DI GRATITUDINE, POSTI RISERVATI NELLE PUNTATE DI PORTA A PORTA…” - RISPOSTA DI VESPA: "OGNI PAIO D'ANNI UN NOSTRO VINO VIENE VENDUTO A ROTAZIONE. DOVREI SOSPENDERNE LA VENDITA PERCHÉ DAI TEMPI DEL GOVERNO DRAGHI MINISTRI E LEADER DELL'OPPOSIZIONE VENGONO A MANDURIA..."

Condividi questo articolo


LETTERA DI FRANCESCO MERLO:

Riceviamo e pubblichiamo:

 

francesco merlo francesco merlo

Caro Dago,

Bruno Vespa conferma la lettera che Manuel Orazi ha mandato a repubblica: il suo vino è venduto nei bar delle ferrovie dello Stato. Non so da quanto tempo e quante “piccole bottiglie” abbia piazzato, ma cosa cambia? E’ vero che Vespa non è stato inventato dal governo Meloni. C’era già, e sullo specchietto retrovisore scorrono le immagini del risotto di D’Alema, della scrivania di Berlusconi, delle lacrime di Bersani, del selfie con Grillo, di Renzi che, mentendo, promette “se perdo mene vado” …  Però, tra tutti, è il governo Meloni che ne fa un uso davvero intensivo, persino più dei governi Berlusconi.

 

giorgia meloni bruno vespa cinque minuti giorgia meloni bruno vespa cinque minuti

Vespa è l’intervistatore seriale di Giorgia Meloni in Rai, è stato il mediatore nella trattativa tra il governo, Zelenski, e il festival di Sanremo.  Il logo della masseria  Li Reni Vespa, che produce anche quel vino venduto adesso sui treni di Stato, splendeva dietro Giorgia Meloni che, da lì, dove soggiornava con ben otto ministri, attaccava la politica di Elly Schlein. E la condizione non negoziabile imposta dallo staff della premier per il duello tv Meloni- Schlein era che avvenisse da Vespa a Porta a Porta.

 

giorgia meloni a cinque minuti giorgia meloni a cinque minuti

Dunque i cantinieri responsabili delle Ferrovie, che hanno scelto o solo confermato il supervino di Vespa, sono sicuramente innocentissimissimi. E benché tra Vespa e Meloni sia tutto un catering eno-politico, solo i più monelli e i più maligni potrebbero pensare che attorno al vino di Stato ci siano crediti da esigere, cambiali di gratitudine, posti riservati nelle puntate di Porta a Porta. Honni soit qui mal y pense.

Francesco Merlo

 

 

LA RISPOSTA DI BRUNO VESPA:

Riceviamo e pubblichiamo

Caro Dago,
Riepiloghiamo.
1. La mia famiglia produce vino da 12 anni.
2. Da alcuni anni ogni paio d’anni un nostro vino viene venduto sul Frecciarossa a rotazione con decine di altre Case per iniziativa non  di Ferrovie ma dalla società privata che cura il catering
3. Dovrei sospenderne la vendita perché dai tempi del governo Draghi ( non Meloni) ministri e leader dell’opposizione vengono a Manduria al Forum in masseria.
Fate voi.
Passo e chiudo.
Grazie e cordialità 
Bruno Vespa

 

LA PUNTATA PRECEDENTE: 

 

GIAMBRUNO VESPA - MEME BY BUFALANEWS GIAMBRUNO VESPA - MEME BY BUFALANEWS

UN LETTORE SCRIVE A “REPUBBLICA”: “SUL FRECCIAROSSA MILANO-ANCONA, ALLA CARROZZA BAR, MI HANNO MOSTRATO QUATTRO MEZZE BOTTIGLIE DI VINO FRA CUI "IL BRUNO", PRIMITIVO DEL SALENTO DELL'AZIENDA DI BRUNO VESPA. DEV'ESSERE PROPRIO BUONO PER VENIRE SELEZIONATO, FRA TANTI POSSIBILI, NELL'OFFERTA DEL BAR DI TRENITALIA…” – RISPOSTA DI MERLO: “STA INSINUANDO CHE IL VINO DI VESPA È "RACCOMANDATO"? LUNGI DA ME IL SOSPETTO CHE ANCHE LE CANTINE DELLE FERROVIE SIANO "ORIENTATE" DAL MINISTRO DEI TRASPORTI SALVINI, DAL LOLLO DEL MANGIARE ITALIANO... E DAGLI ALTRI AVVENTORI DI PORTA A PORTA” - LA PRECISAZIONE DI BRUNO VESPA A DAGOSPIA: "IL MIO VINO COMPARE A ROTAZIONE CON DECINE DI ALTRE CANTINE"

https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/lettore-scrive-ldquo-repubblica-rdquo-ldquo-frecciarossa-396956.htm

 

bruno vespa e giogia meloni nella masseria li reni bruno vespa e giogia meloni nella masseria li reni giorgia meloni con bruno vespa al forum in masseria giorgia meloni con bruno vespa al forum in masseria GIORGIA MELONI BRUNO VESPA AL FORUM IN MASSERIA GIORGIA MELONI BRUNO VESPA AL FORUM IN MASSERIA giorgia meloni bruno vespa forum in masseria giorgia meloni bruno vespa forum in masseria giorgia meloni bruno vespa forum in masseria giorgia meloni bruno vespa forum in masseria FORUM IN MASSERIA A MANDURIA - BRUNO VESPA E GIORGIA MELONI FORUM IN MASSERIA A MANDURIA - BRUNO VESPA E GIORGIA MELONI giorgia meloni intervistata da bruno vespa al forum in masseria giorgia meloni intervistata da bruno vespa al forum in masseria VESPA MELONI VESPA MELONI meloni vespa meloni vespa GIORGIA MELONI ALLA TRASMISSIONE DI BRUNO VESPA CINQUE MINUTI GIORGIA MELONI ALLA TRASMISSIONE DI BRUNO VESPA CINQUE MINUTI vespa meloni cinque minuti vespa meloni cinque minuti

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - E DIVORZIO FU! CON UN ACCORDO SULLA PROPRIETÀ DI UNA VILLA A FIESOLE, OMOLOGATO DALLA PROCURA DI FIRENZE QUESTA MATTINA, È SCESO DEFINITIVAMENTE IL SIPARIO: FRANCESCA PASCALE E PAOLA TURCI HANNO SCIOLTO LA LORO UNIONE CIVILE - ORA GLI ATTI DEL DIVORZIO VERRANNO TRASFERITI AL COMUNE DI MONTALCINO, DOVE, APPENA DUE ANNI FA. FU CELEBRATO IL “MATRIMONIO” DELL'EX FIRST LADY DEL BERLUSCONISMO CON LA CANTAUTRICE - PURTROPPO, ANCHE I MIRACOLI LESBO SONO COME QUELLI ETERO: NON DURANO. FINITA L’INIZIALE PASSIONE, DA ALMENO UN ANNO L’ALCHIMIA EROTICA TRA PAOLA E FRANCESCA ERA ALLA DERIVA CON L’ENTOURAGE DELLA COPPIA CHE SUSSURRAVA DI “CADUTA DEL DESIDERIO”, “CRISI”, “SCAZZI”, “ALLONTANAMENTI”, LITIGI E RIPICCHE. QUESTA MATTINA, L’ULTIMO ATTO…

DAGOREPORT - "BENVENUTI A PAMPLONA, TURISTI DEL CAZZO"! - CRONACHE DALLA FOLLE FESTA DI SAN FERMIN, DOVE ALLE 8 DI MATTINA MIGLIAIA DI PERSONE SCAPPANO PER QUASI UN CHILOMETRO SPERANDO DI NON FARSI INCORNARE DAI TORI: NON TUTTE CI SONO RIUSCITE, DAL 1910 IL BILANCIO DELLE VITTIME E' DI 16 PERSONE - L'ARRIVO DEI BESTIONI NELL'ARENA GREMITA DI GENTE UBRIACA CHE CANTA I RICCHI E POVERI. LE NOTTI A LUCI ROSSE DEI TURISTI AMERICANI. LA FINALE DEGLI EUROPEI IGNORATA COMPLETAMENTE ("GLI SPAGNOLI? DEI FIGLI DI PUTTANA") - VIDEO

DAGOREPORT - LA DISAVVENTURA CHE VIDE GIANNI AGNELLI E IL PLAYBOY GIGI RIZZI FINIRE PER TRE GIORNI IN UNA GALERA FRANCESE - UNA BOMBASTICA STORIA RACCONTATA DA UN EX DIRIGENTE FIAT CHE, VA AMMESSO, NON È SOSTENUTA DA UN DOCUMENTO O INDISCREZIONI GOSSIP - IL FATTACCIO AVVENNE NEL1969 A CAP FERRAT: LA TRUPPA SBRONZA E SU DI GIRI CAPITANATA DA GIGI RIZZI, RINFORZATA DALLA PRESENZA CHIC DELL’AVVOCATO, MISE SOTTOSOPRA UN NIGHT CLUB. CI VOLLE L'INTERVENTO DELLA POLIZIA PER FRENARE LA BABILONIA DEGLI "ITALIENS” - RIZZI E AGNELLI FURONO BECCATI IN POSSESSO DI DOSI DI COCAINA E FINIRONO IN GATTABUIA...

DAGOREPORT – ANCHE ROBERTA METSOLA VA IN PRESSING SU GIORGIA MELONI: LA PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO, RIELETTA CON UNA MAGGIORANZA RECORD DI 562 VOTI, COMPRESI QUELLI DI ECR, OGGI TELEFONERÀ ALLA DUCETTA PER CONVINCERLA A SMETTERLA DI NICCHIARE E APPOGGIARE APERTAMENTE URSULA VON DER LEYEN – LA DUCETTA È CONSAPEVOLE DELL’IMPORTANZA DI NON AUTOESCLUDERSI, MA È TERRORIZZATA DI PERDERE ECR, DALLA REAZIONE DI SALVINI PRONTO A URLARE ALL’INCIUCIO CON I SOCIALISTI E DALLO ZOCCOLO POST-FASCIO DEL SUO ELETTORATO, DA SEMPRE EURO-SCETTICO – BIDEN O TRUMP? CHIUNQUE VINCA, PER L’UE È FINITA LA PACCHIA DELLA SICUREZZA MILITARE PAGATA DAGLI USA...

DAGOREPORT – LA RESA DEI CONTI TRA BIDEN E OBAMA ARRIVERÀ A FINE LUGLIO, QUANDO SI TIRERANNO LE SOMME SULLA PENURIA DI DONAZIONI: ANCHE UN EVENTUALE SUCCESSO IN POLITICA INTERNAZIONALE (LA TREGUA A GAZA) RISCHIA DI NON ESSERE RISOLUTIVO PER “SLEEPY JOE” – I SONDAGGI CONTINUANO A FOTOGRAFARE UN TESTA A TESTA CON TRUMP: L’ATTENTATO AL TYCOON NON HA SMOSSO TROPPI CONSENSI. ORMAI L’AMERICA, SEMPRE PIÙ POLARIZZATA, RAGIONA SU ALTRI SCHEMI - IN UN PAESE CON 330 MILIONI DI ABITANTI E 450 MILIONI DI ARMI PUO' SUCCEDERE DI TUTTO…