LA NOTTE DEGLI OSCAR SARA' COME UN FILM - IL REGISTA STEVE SODERBERGH, CHE PRODUCE LA CERIMONIA, ASSICURA: "SARA' DIVERSA DA TUTTO QUELLO CHE E' STATO FATTO FINORA" - CAMBIA ANCHE LA LOCATION, SI SVOLGERA' ALLA UNION STATION, UN EDIFICIO ART DECO DI LOS ANGELES - COMUNQUE, DOPO UN ANNO E MEZZO DI COVID-TIME, GIA' SI SA QUALE FILM VINCERA': "STI' CAZZI"!

-

Condividi questo articolo


Dagotraduzione da Le Figaro

 

SODERBERGH SODERBERGH

Una notte degli Oscar da film, «diversa da tutto quello che è stato fatto finora». Steve Soderbergh, Stacey Sher e Jesse Collins, nuovo trio di produttori della cerimonia, hanno presentato così la serata in conferenza stampa. La cerimonia del 25 aprile, solitamente presentata di fronte a un pubblico di 4.000 stelle e dirigenti del settore seduti in un teatro di Los Angeles, si svolgerà alla Union Station, un edificio Art Dèco al centro di Los Angeles dove è in costruzione un palcoscenico. E questa volta, i presentatori non apriranno solo la busta che svela il nome del vincitore.

 

Sodebergh (Contagion) ha spiegato infatti che la pandemia ha dato «la possibilità di provare qualcosa di nuovo». Secondo il regista, la cerimonia sarà girata come un lungometraggio. I presentatori (Brad Pitt, Harrison Ford, Halle Berry, ecc), «reciteranno la loro parte, o almeno una versione di sé stessi».

 

Anche i discorsi dei vincitori, che da sempre sono stati limitati a 45 secondi, cambieranno faccia: «abbiamo dato loro spazio. Li abbiamo incoraggiati a raccontare una storia e a dire qualcosa di personale». Criptica invece la risposta sulle maschere, «che quest'anno giocheranno un ruolo molto importante nella storia».

 

brad pitt produttore e cameo in dodici anni schiavo brad pitt produttore e cameo in dodici anni schiavo

Gli organizzatori hanno chiarito che saranno messi in atto test rigorosi e protocolli Covid, la maggior parte dei quali seguiranno gli standard sviluppati lo scorso anno per rilanciare la produzione cinematografica e televisiva.

 

Spiegano anche di aver consultato molti epidemiologi che hanno lavorato a Contagion dieci anni fa. Il film ha anticipato gli effetti devastanti di un virus sul mondo e ha visto una rinascita di popolarità all'inizio della pandemia.

 

Artisti selezionati che non potranno recarsi a Los Angeles per la cerimonia, parteciparanno tramite collegamenti satellitari da località di tutto il mondo. La serata sarà preceduta da uno spettacolo di 90 minuti durante la quale saranno trasmesse le esibizioni delle cinque canzoni originali in concorso, già registrate sul tetto del nuovo Museo dell'Accademia di Los Angeles e in Islanda.

contagion contagion CONTAGION CONTAGION steven soderbergh steven soderbergh

 

Condividi questo articolo

media e tv

FULVIO ABBATE: “MA LE ANIME BELLE DI SINISTRA CHE SCRIVONO ROMANZI EDIFICANTI DEDICATI AD AMICI MORTI GIOVANI DRAMMATICAMENTE, E PER QUESTO PUNTUALMENTE PREMIATI, GLI STESSI CHE SI SONO RISENTITI PER L’ACCENNO A UNA POSSIBILE PRESENZA DI “POLVERE BIANCA” (FRA L'ALTRO, CITATA NEL LORO GIORNALE DI RIFERIMENTO CULTURALE, "LA REPUBBLICA") NELLA TRAGICA FINE DI LIBERO DE RIENZO, DOV’ERANO QUANDO DELLE NOTTI DI LAPO VENIVA RACCONTATA OGNI POSSIBILE CRUDELE E OSCENA COSA? - A QUESTE PERSONE ANDREBBERO SEQUESTRATI DALLE LORO LIBRERIE PRIVATE ANCHE I...

politica

business

LA SINISTRA RIPARTA DA MARGHERITA AGNELLI – “IL FATTO”: “ORMAI VA DETTO. LA MADRE DI JOHN, LAPO E GINEVRA ELKANN VA ANNOVERATA TRA LE EROINE DEL SOCIALISMO ITALIANO, TIPO ANNA KULISCIOFF O MARIA GOIA. A DIFFERENZA DELLE MADRINE DEL MOVIMENTO, MARGHERITA LAVORA DIETRO LE LINEE NEMICHE, DOVE, CON INCISIVE AZIONI DI SABOTAGGIO, PROVA A MOSTRARE AL PROLETARIATO DI CHE LACRIME GRONDI E DI CHE SANGUE IL POTERE CHE LO OPPRIME E QUALI SIANO I SENTIMENTI E LA MORALITÀ DI CUI SI NUTRONO LE BELLE FAMIGLIE DEL CAPITALISMO ITALIANO…”

cronache

DA UN GRANDE PENE DERIVANO GRANDI RESPONSABILITÀ - AVERE UN AUGELLO DI GROSSE DIMENSIONI NON È SEMPRE UNA COSA BUONA, ANZI, PUÒ PROVOCARE MOLTI PROBLEMI. INFATTI ESISTE UN FORUM DOVE LA GENTE CONFRONTA I PROPRI DISAGI: "QUANDO DA FLACCIDO È PIÙ GRANDE DI UNO MEDIO ERETTO, SEMBRI UNA PERSONA PERVERTITA A PRESCINDERE DA COME TI COMPORTI" - "È DOLOROSO PER CHI NON È ABITUATO A QUALCUNO DELLA MIA TAGLIA E PER ME PERCHÉ QUANDO UN ANO È TROPPO STRETTO MI STRITOLA" - “ALCUNI UOMINI MI CHIEDEVANO DI SCOPARMI LE LORO MOGLI E...”

sport

CI AVETE FATTO DUE PALLE COSÌ – LA SQUADRA DI BASEBALL DI CLEVELAND, GLI “INDIANS”, CAMBIERÀ NOME PER NON OFFENDERE I NATIVI D’AMERICA. VIA ANCHE IL MITICO LOGO CON “CHIEF WAHOO”, CHE AVEVA 95 ANNI DI VITA – LA SQUADRA DA ORA IN POI SI CHIAMERÀ “GUARDIANS”: LA SCELTA È ARRIVATA DOPO UN LUNGO PERCORSO DI “PRESA DI COSCIENZA”, E SOPRATTUTTO DOPO LE MINACCE DEGLI SPONSOR – TRUMP SI INCAZZA: “È UNA VERGOGNA. POSSO ASSICURARE CHE LA GENTE PIÙ ARRABBIATA SONO PROPRIO GLI INDIANI DEL NOSTRO PAESE. PER LORO AVERE UNA SQUADRA COL LORO NOME ERA UN ONORE” – VIDEO

cafonal

viaggi

salute