LA QUARANTENA DEI GIUSTI: GUIDA TV PER RECLUSI – PER UNA VOLTA SEGUIREI IL CONSIGLIO DI DONALD TRUMP E DAREI UN’OCCHIATA ALL’ORMAI SUPERSTRASTRACULTO “TIGER KING” SU NETFLIX. SE NON AVETE VOGLIA VI POTETE RIFARE CON IL PRIMO FILM DEL GOBBO, “ROMA A MANO ARMATA” – DI “ECCO NOI PER ESEMPIO” DI SERGIO CORBUCCI RICORDO UN GRAN NUDO DI BARBARA BACH, CHE IN MOLTE VERSIONI TV È STATO SOPPRESSO - VIDEO + FOTOGALLERY HOT

-

Condividi questo articolo



 

 

 

 

Marco Giusti per Dagospia

 

tiger king tiger king

Che vediamo oggi? Beh, visto che stasera, grazie alla Pasqua, non c’è in tv nemmeno un film di Edwige Fenech né di Gloria Guida né di Marisa Mell, io per una volta seguirei il consiglio di Donald Trump quando ieri in piena conferenza stampa per il coronavirus gli hanno chiesto di perdonare lo svalvolato biondo e baffuto Joe Exotic ancora in prigione per l’omicidio di Carole Baskin, e darei un’occhiata alla serie ormai di superstrastraculto “Tiger King” su Netflix.

tiger king 2 tiger king 2

 

19 milioni di spettatori, alla faccia del virus, sono rimasti incollati davanti alla tv questa settimana per vedersi le clamorose puntate di questa serie di minidoc su Joe Exotic e i suoi 287 big cats, tigri e leoni di ogni tipo. Confesso che è la serie che mi ha più preso in assoluto in questi ultimi tempi, e si impara davvero molto sull’America e sulla sua pazzia. Per avere voti Trump è capace anche di perdonare Joe Exotic…

 

 

captain america – il primo vendicatore 2 captain america – il primo vendicatore 2 roma a mano armata roma a mano armata

Se non avete voglia di vedere “Tiger King” e la sua battaglia contro l’animalista Carole Baskin, accusata da Joe di aver ucciso il marito miliardario che la voleva mollare, come a sua volta Joe è in prigione  accusato di aver fatto fuori lei, vi potete rifare con il primo film del Gobbo, “Roma a mano armata” di Umberto Lenzi con Maurizio Merli e ovviamente Tomas Milian, Cine 34 alle 19, 25, o con “Captain America – Il primo vendicatore” di Joe Johnston con Chris Evans su Rai Due alle 21, o con “Pirati dei Caraibi – La maledizione del forziere fantasma” di Gore Verbinski, Canale 5, o con una bella rilettura de “Il colore viola”, capolavoro di Steven Spielberg tratto dal libro di Alice Walker, Iris, 21, per non parlare di “The Departed” di Martin Scorsese con Leonardo Di Caprio, Matt Damon e Jack Nicholson, Italia 1, o col doppio Verdone su Cine 34 dalle 21, 10, prima “Maledetto il giorno che ti ho incontrato” con Margherita Buy, e poi “Sono pazzo di Iris Blond”.

 

 

Ma un’occhiata a Tiger King, come ha promesso di fare Donald Trump, andrebbe data.

l’orso yoghi l’orso yoghi

Il pomeriggio non è ricchissimo. Meglio del cartone animato troppo moderno, almeno per me, “L’Orso Yoghi” di Eric Brevig, Italia 1 alle 16, 10, punterei sul raro eurospy “Si muore una volta sola” di Giancarlo Romitelli con Ray Danton e Pamela Tudor, Cine 34 alle 16, 15. Secondo spy di Romitelli dopo il più che dimenticato “Mark Donen agente Z7” con Lang Jeffries, Romitelli ci riprova con l’elegante agente Mike Gold, intepretato da Ray Danton, che si muove in una meravigliosa Roma anni ’60. Poverissimo, unica produzione di certa Asa Cinematografica assieme alla spagnola Centauro Film, più adatta agli western, ma ci sono un Mario Brega stupendo e la canzone di Anna Rita Spinaci! 

 

 

uomo bianco, va’ col tuo dio 1 uomo bianco, va’ col tuo dio 1

Per i fan del western americano bello scontro tra “Uomo bianco, va’ col tuo dio” di Richard C. Sarafian con Richard Harris e John Huston, Rete 4 alle 16, 50, e il più antico “Gli avvoltoi” di Ray Enright con Randolph Scot, Robert Ryan e il vecchietto del west George “Gabby” Hayes su Rai Movie alle 17, 30. Il film di Sarafian, che all’epoca mi piacque molto, si segnala per due motivi, il primo perché è la prima versione cinematografica della vera storia del trapper Hugh Glass, ferito da un orso grizzly e abbandonato nella foresta come morto, messa in scena recentemente da Alejandro Inarritu con Leonardo Di Caprio in “Revenant”, la seconda perché offre a John Huston il folle ruolo di una sorta di comandante Achab che attraversa il West con una nave trascinata dai suoi marinai.

uomo bianco, va’ col tuo dio 3 uomo bianco, va’ col tuo dio 3

 

Huston arrivò casualmente nel film visto che stava girando da regista in Portogallo un noir con George C. Scott, “L’ultima fuga”. Litigò con Scott che non gradiva la protagonista, la bellissima Tina Aumont, e sia Huston che lei furono rimpiazzati da Richard Fleischer e da Trish Van Devere.  Sarei curioso di capire come funziona oggi un film buffo ma divertente come “Viola bacia tutti” di Giovanni Veronesi con Asia Argento protagonista assieme a un trio formato da Valerio Mastandrea, Rocco Papalei e Massimo Ceccherini, Cine 34 alle 17, 45. Per certo Asia in versione comedy non funzionò benissimo, ma mi ricordo buoni camei di Daria Nicolodi e di Franco Califano.

 

viola bacia tutti viola bacia tutti

 

ecco noi per esempio 3 ecco noi per esempio 3

“Ecco noi per esempio…” di Sergio Corbucci con Celentano e Pozzetto, Rai Movie alle 19, 10, è un ottimo film di coppia non così scontato e ricordo un gran nudo di Barbara Bach che in molte versioni tv è stato soppresso. Certo è meno visto il fondamentale polizottesco “Roma a mano armata” diretto da Umberto Lenzi, scritto da Dardano Sacchetti con Maurizio Merli e Tomas Milian, Cine 34 alle 25, che segna la nascita ufficiale del personaggio del Gobbo.

 

si muore una volta sola 1 si muore una volta sola 1

Lenzi ricordava che il personaggio era realmente esistito a Massa Marittima dove lui era nato. “Mio padre aveva delle macellerie e mi portava spesso al mattatoio dove c’era un inserviente piccolo che si chiamava Orlando e che tutti chiamavano il gobbo. Apparteneva alla malavita ma non era un malvivente, scuoiava gli animali ma leggeva i romanzi. Era incredibile”. Il film era costruito per Maurizio Merli che, dopo il personaggio del commissario Betti, doveva fare qui il commissario Tanzi. Milian aveva avuto un buon successo in “Milano odia” e “Il giustiziere”, coì Lenzi convinse i produttori a affidargli un piccolo ruolo, quello del Gobbo, che poi si allargò.

 

sono pazzo di iris blond 1 sono pazzo di iris blond 1

Intorno alle 21 si può scegliere tra “Captain America – Il primo vendicatore” di Joe Johnston con Chris Evans, Rai Due, che ho visto ma non mi ricordo affatto, “Pirati dei Caraibi – La maledizione del forziere fantasma” di Gore Verbinski con Johnny Depp e Orlando Bloom, Canale 5, il bellissimo “The Departed” di Martin Scorsese con Leonardo Di Caprio, Matt Damon e Jack Nicholson, Italia 1, il classico di Steven Spielberg “Il colore viola” con Whoopi Goldberg e Oprah Winfrey, Iris, e i due Verdone su Cine 34, “Maledetto il giorno che ti ho incontrato” seguito da “Sono pazzo di Iris Blond”. A naso vedrei “Il colore viola” perché è un film importante che non vede da parecchio tempo, ma rivedrei anche “Sono pazzo di Iris Blond” con grandi momenti tra Verdone e Claudia Gerini in un Belgio assurdo dove si può incontrare anche Mino Reitano.

 

eragon eragon

 

Nella seconda serata Rai Due propone una buffa nottata fantasy composta prima da “Eragon” di Stefen Fangheier tratto dal romanzo di Christopher Paolini, 23, 30, seguito dal forse più riuscito “Beowulf” diretto da Graham Baker tratto dal romanzo di Neil Gaiman e sceneggiato dal Roger Avary socio di Tarantino per “Pulp Fiction”. Ricordo che “Beowulf” mi divertì molto una decina d’anni fa.

 

 

battaglie negli spazi stellari battaglie negli spazi stellari

Per il pubblico più stracult non va perso il folle fantascientifico all’italiana “Battaglie negli spazi stellari” di Al Bradley alias Alfonso Brescia con John Richardson, Yanti Sommer, Lucio Rosato e Gisela Hahn, Cine 34 alle 00, 30. Brescia girò quattro film più o meno contemporaneamente con lo stesso cast e gli stessi set come fossero episodi di una serie televisiva. Questo è il secondo che uscì. Ma la storia produttiva è complessa.

fantasmi e ladri fantasmi e ladri

 

Certo, se aspettate fino all’1, 40 passa anche un buon film, “Detective’s Story” di Jack Smight, bel giallo anni ’60 scritto da William Goldman e tratto da un romanzo di Ross McDonald con Paul Newman come detective Lew Harper e una serie di grandi attrici, Lauren Bacall, Shelley Winters, Janet Leigh, Julie Harris. Secondo Frank Miller il successo del film deve tutto al fatto che si cambiò il cognome al protagonista, da Lew Archer a Lew Harper. Newman allora girava tutti film con la H… Hombre, Hud, Hustler… e tutti avevano successo. Alle 2, 15 su Cine 34, se siete svegli, c’è pure un lontanissimo “Fantasmi e ladri” di Giorgio Simonelli con Tina Pica e Ugo Tognazzi. Mica male…

beowulf 1 beowulf 1 fantasmi e ladri 1 fantasmi e ladri 1 viola bacia tutti1 viola bacia tutti1 the departed 2 the departed 2 il colore viola 2 il colore viola 2 il colore viola 1 il colore viola 1 captain america – il primo vendicatore 1 captain america – il primo vendicatore 1 sono pazzo di iris blond sono pazzo di iris blond ecco noi per esempio ecco noi per esempio battaglie negli spazi stellari 1 battaglie negli spazi stellari 1 maledetto il giorno che ti ho incontrato maledetto il giorno che ti ho incontrato battaglie negli spazi stellari 2 battaglie negli spazi stellari 2 eragon 1 eragon 1 detective’s story1 detective’s story1 the departed the departed the departed 1 the departed 1 detective’s story 2 detective’s story 2 beowulf beowulf uomo bianco, va’ col tuo dio 5 uomo bianco, va’ col tuo dio 5 tiger king 5 tiger king 5 uomo bianco, va’ col tuo dio 4 uomo bianco, va’ col tuo dio 4 detective’s story 3 detective’s story 3 l’orso yoghi 1 l’orso yoghi 1 il colore viola il colore viola pirati dei caraibi – la maledizione del forziere fantasma pirati dei caraibi – la maledizione del forziere fantasma viola bacia tutti 2 viola bacia tutti 2 captain america – il primo vendicatore captain america – il primo vendicatore tiger king 4 tiger king 4 uomo bianco, va’ col tuo dio 2 uomo bianco, va’ col tuo dio 2 sono pazzo di iris blond 2 sono pazzo di iris blond 2 tiger king 3 tiger king 3 pirati dei caraibi – la maledizione del forziere fantasma 1 pirati dei caraibi – la maledizione del forziere fantasma 1 maledetto il giorno che ti ho incontrato2 maledetto il giorno che ti ho incontrato2 roma a mano armata 3 roma a mano armata 3 roma a mano armata 2 roma a mano armata 2 ecco noi per esempio 1 ecco noi per esempio 1 roma a mano armata 1 roma a mano armata 1 si muore una volta sola si muore una volta sola uomo bianco, va’ col tuo dio uomo bianco, va’ col tuo dio

 

Condividi questo articolo



media e tv

politica

ATTENTI, GHEDINI È NERVOSO! - “SUL SITO DAGOSPIA È APPARSO UN ARTICOLO DOVE SI PROSPETTA FALSAMENTE DI UN MIO ASSERITO INTERVENTO SULLA DECISIONE DEL PRESIDENTE BERLUSCONI IN MERITO AL VOTO SUL MES - È RISIBILE OLTRE CHE DIFFAMATORIO PROSPETTARE UNA MIA SUDDITANZA NEI CONFRONTI DEL SEN. SALVINI O UNA CONTRAPPOSIZIONE CON IL DR. LETTA - IL CONTINUO TENTATIVO DI CREARE DISSIDI ALL’INTERNO DI FORZA ITALIA PER EVIDENTEMENTE FAVORIRE ALTRI È DAVVERO DIVENUTO INTOLLERABILE E DIFFAMATORIO E AGIRÒ NELLE SEDI COMPETENTI”

business

cronache

sport

DIEGO, MI MANCHI - FAUSTO LEALI RACCONTA L'AMICIZIA CON MARADONA E IL SUO MATRIMONIO DA FAVOLA: "IO E CALIFANO ERAVAMO GLI UNICI MUSICISTI INVITATI. TUTTA BUENOS AIRES ERA PER STRADA PER SALUTARE DIEGO, IN CHIESA CI TROVAMMO IMMERSI NEL LUSSO PIÙ SFRENATO. 200 MUSICISTI E 200 CORISTI A SUONARE LA NONA DI BEETHOVEN, CLAUDIA VESTITA DAI MIGLIORI STILISTI DEL MONDO. E IL PRANZO SUCCESSIVO… - MARADONA IMPAZZIVA PER ME. IN ARGENTINA GUARDAVA UNA TELENOVELA SOLO PERCHE’ LA SIGLA ERA MIA. POI VENNE IN ITALIA E…"

cafonal

viaggi

salute