PER LA RAI SO’ CAZZI: DOVE TROVA UN CONDUTTORE O UNA CONDUTTRICE DISPOSTI A METTERE LA FACCIA SUL SANREMO POST-AMADEUS, CHE HA FATTO IL PIENO DI ASCOLTI E CON UNA RACCOLTA PUBBLICITARIA RECORD? CHI AVRA’ IL CORAGGIO DI RISCHIARE? - LA RIVELAZIONE DI AMADEUS: “FIORELLO? PUÒ CAPITARE CHE PIÙ IN LÀ SI POSSA FARE QUALCOSA INSIEME. ROBERTO SERGIO CI AVEVA FATTO UNA PROPOSTA PER UNO SHOW, ATTENTI A QUEI DUE, MA OGNUNO HA VOGLIA DI TORNARE NEL PROPRIO MONDO. PER ORA È COSÌ, NON C’È NIENTE DI CONCRETO. CI PENSEREMO AD AGOSTO…”

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Silvia Fumarola per www.repubblica.it

 

AMADEUS E FIORELLO LASCIANO SANREMO IN CARROZZA AMADEUS E FIORELLO LASCIANO SANREMO IN CARROZZA

 “Però così mi fate commuovere” dice Amadeus in sala stampa, alzandosi in piedi per ringraziare dell’applauso lunghissimo. I numeri lo incoronano vincitore, il 74% di share – 7 punti in più rispetto al 2023 – l’intera edizione che va al 66% di share, miglior risultato dal 1995, sancisce un trionfo e apre a una successione difficile. Un successo di pubblico, con gli introiti pubblicitari volano: l’amministratore delegato di Rai Pubblicità Giampaolo Tagliavia comunica il dato: 60 milioni 182mila euro, circa 10 milioni in più rispetto allo scorso anno. La Rai spera che Amadeus accetti il sesto mandato, lui ribadisce che la decisione è presa, non ci sarà l’Amadeus VI.

ABBRACCIA TRA AMADEUS E FIORELLO ABBRACCIA TRA AMADEUS E FIORELLO

 

[…] La mossa dell’ad Roberto Sergio

L’amministratore delegato della Rai Roberto Sergio non è presente in conferenza stampa ma si esprime con un lungo comunicato, in cui, in un passaggio, dice “a chi mi chiedesse come sarà il Festival 2025, risponderei che ora è il tempo di decantare il tutto. Con Amadeus e Fiorello ci vedremo tra una quindicina di giorni per un debrief su quello appena concluso trionfalmente”.

 

Questo significa che la Rai dopo Amadeus, spera ancora che accetti il sesto mandato, prima di cercare il successore, che non avrà un compito facile. Ringrazia Amadeus, “che ha materializzato l'anima del servizio pubblico, la capacità di essere inclusivo, elegante, di divertire con leggerezza, di fare un Festival davvero per tutti, avvicinando anche e soprattutto i più giovani”, “Fiorello per la sua generosità”.

fiorello in giorgio armani e amadeus in gai mattiolo fiorello in giorgio armani e amadeus in gai mattiolo

 

Le polemiche

Ma nel lungo comunicato si sofferma anche sulle polemiche di questa 74esima edizione. "Non sono mancate, a volte eccessive, come nel caso della protesta degli agricoltori: già mercoledì Rai aveva detto cosa avrebbe fatto e così è stato fatto, con la lettura di un estratto del loro messaggio da parte di Amadeus. Quanto alle scarpe di John Travolta”, continua “il contratto con l'attore prevedeva, testualmente il divieto a utilizzare 'elementi aventi direttamente e/o indirettamente valenza pubblicitaria e/o promozionali, anche con riferimento al vestiario e/o accessori'. Se questo non è stato rispettato e la Rai - che ha avviato un audit interno - sarà parte lesa, si saprà tutelare nelle sedi opportune".

 

fiorello amadeus 2 fiorello amadeus 2

La telefonata di Fiorello

Amadeus chiama Fiorello: “Stamattina ho letto di tutto. Ci hanno fatto grandi complimenti, e devo dire che ce li siamo meritati. Mi ha fatto ridere tantissimo che il picco l'abbiamo raggiunto quando abbiamo fatto la pubblicità 'palese' con Roberto Bolle. Ma da Armani hanno chiamato la signora che mi ha dato i vestiti: non erano contenti, erano preoccupati che finisse come le scarpe di John Travolta... Siamo andati a Nizza a prendere l'aereo e i francesi dicevano: 'Fiorellò! Amadeùs! Sanremò! La tass du canal! Fiorellò, salutaci Belzebù!. Sto andando a preparare la puntata di Viva Rai2, lunedì, ti ho preparato un mantello con scritto: ‘Pensati a Roma’”.

 

fiorello e amadeus quarta serata sanremo 2024 fiorello e amadeus quarta serata sanremo 2024

[…] L’addio in carrozza

“Quando con Fiorello siamo saliti sulla carrozza abbiamo percepito una certa adrenalina” dice Amadeus “ma abbiamo sentito anche una sorta di serenità e di leggerezza. Io ringrazio moltissimo l’amministratore delegato della Rai Roberto Sergio, non ho mai ricevuto una telefonata da lui per sapere: ‘Che stai facendo?’, ‘Cosa stai mettendo in piedi?’. Mai una pressione, mai un disappunto. E non ho mai avuto pressioni in questi quattro anni. Personalmente non ho mai avuto pressioni politiche.

 

amadeus e fiorello quarta serata sanremo 2024 amadeus e fiorello quarta serata sanremo 2024

Posso dire che in cinque anni ho lavorato in totale autonomia, e per come sono fatto io, non avrei accettato ingerenze. Per quanto riguarda lo spiraglio su un sesto festival… Sento che mi devo realmente fermare in questo momento, quindi lo ringrazio del desiderio di farci proseguire ma penso che ci dobbiamo fermare e pensare ad altro. Magari ci saranno altre sfide”. […]

 

Il legame con Fiorello

“Non abbiamo sempre lavorato insieme, a volte sono andato ospite a qualche serata. Lui è uno showman, io sono più per i quiz. Può capitare che più in là si possa fare qualcosa insieme. Roberto Sergio ci aveva fatto una proposta per uno show, Attenti a quei due, ma ognuno ha voglia di tornare nel proprio mondo. Per ora è così, non c’è niente di concreto. Ci penseremo ad agosto, quando con Fiore facciamo le vacanze insieme”.

 

IL BALLO DEL QUA QUA - JOHN TRAVOLTA AMADEUS FIORELLO IL BALLO DEL QUA QUA - JOHN TRAVOLTA AMADEUS FIORELLO

La polemica sul voto

La Rai "farà una riflessione" sul sistema di voto che stabilisce il vincitore del Festival. Lo dice Fabrizio Casinelli, direttore dell'ufficio stampa della Rai, in relazione alle polemiche sulla sconfitta di Geolier che pure ha raccolto il 60 per cento di preferenze al televoto. Il massimo di preferenze mai registrato da quando c'è il televoto. "Una riflessione andrà fatta vista la grossa affluenza popolare". Angelina Mango ha vinto nelle classifiche stilate da sala stampa e radio, Geolier nel voto popolare. Le tre giurie pesano ciascuna il 33 pr cento a testa.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. AVVISATE I CITTADINI ABRUZZESI: IL CICLONE SARDO AVANZA E NON PERDONA - SECONDO L’ULTIMO SONDAGGIO, IL DISTACCO CHE SEPARA IL MELONE MARSILIO DAL CAMPO LARGHISSIMO DI D’AMICO SI È RIDOTTO ALLA MISERIA DELL’1,2% (APPENA QUATTRO MESI FA IN ABRUZZO LA DESTRA GODEVA DI UN VANTAGGIO DI BEN 20 PUNTI) - PARADOSSALMENTE, IN CASO DI DISFATTA, CON DUCETTA RIBASTONATA, PER MATTEO SALVINI POTREBBE ESSERE L’OCCASIONE DI AVER MAGGIOR POTERE NEL GOVERNO (FERROVIE, CDP, AISI) - SE INVECE “FASCIO TUTTO IO!” VINCE CON IL SUO MARSILIO, PER IL CAPITONE SI AVVICINA IL CAPOLINEA - A QUEL PUNTO TUTTO PUO’ SUCCEDERE: ANCHE CHE GLI PARTA L’EMBOLO DI UN PAPEETE2 SFANCULANDO IL GOVERNO MELONI (QUANTI PARLAMENTARI LO SEGUIREBBERO, SAPENDO CHE IN CASO DI VOTO ANTICIPATO, QUELLO SCRANNO NON LO VEDREBBERO PIÙ?)

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…

DAGOREPORT - SUSSURRI MILANESI DI TERZO POLO TV: LA7 DI CAIRO, TV8 DI SKY E NOVE DEL GRUPPO WARNER BROS-DISCOVERY STANNO RAGIONANDO SULL’OPPORTUNITÀ DI CREARE UN “CARTELLO” PER ARRIVARE A PALINSESTI “RAGIONATI”, EVITANDO DI FARSI CONCORRENZA NELLE RISPETTIVE SERATE “FORTI” - FABIO FAZIO “PESCE PILOTA” PER PORTARE A NOVE ALTRI TELE-DIVI RAI (L’ARRIVO DEL DESTRISSIMO GIAMPAOLO ROSSI COME AD A VIALE MAZZINI DARÀ L’AVVIO ALLA DIASPORA DEI RANUCCI E COMPAGNI...)

DAGOREPORT! - LA SCONFITTA IN SARDEGNA AVVIA LA RESA DEI CONTI MELONI-SALVINI - DUCETTA-VENDETTA: VUOLE DISARCIONARE IL “CAPITONE” DALLA GUIDA DELLA LEGA, PER AVERE UN CARROCCIO MODERATO A TRAZIONE NORDISTA CON LA “SUPERVISIONE” DI ZAIA, FEDRIGA E GIORGETTI -  MA PER “CONQUISTARE” IL DOGE, TOCCA RISOLVERE LA GRANA DEL TERZO MANDATO: CON UNA LEGGE DI RIORDINO DEGLI ENTI LOCALI: LE REGIONI DECIDERANNO SUL NUMERO DEI MANDATI - LA ''CONCESSIONE'' CHE SI MATERIALIZZERÀ PER ZAIA SOLTANTO DOPO LA DETRONIZZAZIONE DI SALVINI DALLA GUIDA DELLA LEGA. DELLA SERIE: FRIGGERE IL “CAPITONE”, VEDERE CAMMELLO - LA CONTROMOSSA DI SALVINI: CHIEDERE AL CONSIGLIO FEDERALE DELLA LEGA UN MANDATO PER CHIARIRE LO STATO DI SALUTE DELL'ALLENZA PER POI TOGLIERE L'APPOGGIO  AL GOVERNO - QUANDO LA MELONA SI AUTO-DEFINISCE “NANA” VUOLE FAR SAPERE A SALVINI CHE CONOSCE LO SFOTTÒ CHE LUI USA PER SBERTUCCIARLA (“NANA BIONDA”) – ABRUZZO, EFFETTO TODDE: CALA IL VANTAGGIO DEL MELONIANO MARSILIO SUL CANDIDATO DEL CAMPOLARGO, D'AMICO...