L’ITALIA È IL PAESE CHE LAPO - IL RAM-POLLO DI CASA AGNELLI, ORMAI UN PO’ OPINIONISTA UN PO’ PADRE SPIRITUALE, CONDIVIDE IL SUO INCORAGGIAMENTO: “MI SONO INNAMORATO DI QUELL’ITALIA CHE NON SI ARRENDE, SUI BALCONI, NELLE CORSIE, NELLE CASE. FATTA DA TUTTE QUELLE PERSONE CHE FANNO BATTERE IL CUORE PIÙ GRANDE DELL’EUROPA. CON UN PENSIERO PARTICOLARE A CHI IN QUESTI GIORNI NON HA DA MANGIARE E NON HA UN TETTO SULLA TESTA. QUELLO CHE CI HA INSEGNATO LA NOSTRA STORIA È CHE…”

-

Condividi questo articolo

Da https://lapoelkann.com/

lapo elkann gianni agnelli lapo elkann gianni agnelli

 

Lettera d’amore all’Italia

è nel momento peggiore per la nostra nazione che mi trovo a scrivere una lettera d’amore all’Italia, come quando si scrive ad una donna che al momento non c’è, ma che presto ritornerà.

 

Se da sempre ho dimostrato il mio amore incondizionato nei confronti dell’ingegno italiano, da Leonardo Da Vinci a Mattei, da Pirandello a Rita Levi Montalcini, dai film di Fellini al futurismo, dalla Ferrari e la Fiat a Diesel e Piaggio, dalle tante eccellenze del cibo italiano a Barilla, da Palladio a Renzo Piano, da Armani e Moncler a Gucci e Diesel, da Brembo a tutte le piccole imprese bandiere del nostro paese nel mondo, ora mi sono innamorato di un’altra Italia…

LE MIMOSE INVIATE DA LAPO ELKANN ALL OSPEDALE DI TORINO LE MIMOSE INVIATE DA LAPO ELKANN ALL OSPEDALE DI TORINO

 

quella di chi resiste ogni ora, ogni minuto ed ogni secondo che passiamo in questo momento cupo e buio, l’Italia che sa che quando la notte è scura, vuole dire che l’alba è più vicina. Quell’Italia che non si arrende, sui balconi, nelle corsie, nelle case. una Italia fatta di medici, infermieri, professionisti della salute, volontari capaci di donare un sorriso anche tra le lacrime, autotrasportatori, commessi, cassiere, piccoli, medi e grandi imprenditori e da tutte quelle persone che fanno battere il cuore più grande dell’Europa.

LE MIMOSE MANDATE DA LAPO ELKANN ALLE DONNE CHE LAVORANO AL POLICLINICO DI MILANO LE MIMOSE MANDATE DA LAPO ELKANN ALLE DONNE CHE LAVORANO AL POLICLINICO DI MILANO

 

Con un pensiero particolare a chi in questi giorni non ha da mangiare e non ha un tetto sulla testa. Quello che ci ha insegnato la nostra storia è che l’Italia è un paese che non muore mai, e quando è in ginocchio si rialza sempre. perché abbiamo qualcosa che ci salva sempre: la forza della bellezza, della bontà, della creatività, della generosità e una costante resilienza che attraversa il nostro paese da nord a sud.

Lapo

LAPO ELKANN NELLO SPOT PER GLI OCCHIALI ITALIA INDEPENDENT LAPO ELKANN NELLO SPOT PER GLI OCCHIALI ITALIA INDEPENDENT

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

CAIRO-BLACKSTONE 1 A 0 – IL COLLEGIO ARBITRALE DI MILANO HA EMANATO UN PRIMO PARERE SULLA VENDITA DELLA SEDE DI VIA SOLFERINO – HA “ESCLUSO L’INVALIDITÀ DEI CONTRATTI CON CUI È STATA CONCLUSA L’OPERAZIONE” MA CONTESTUALMENTE “HA RILEVATO CHE IL COMPORTAMENTO DELL’ACQUIRENTE POTREBBE DARE LUOGO AL RISARCIMENTO DEL DANNO IN FAVORE DI RCS” – IN PIÙ, HA CONFERMATO CHE L’ITALIA È LA SEDE COMPETENTE DOVE DECIDERE LA CONTROVERSIA (DIVERSAMENTE DA QUANTO SOSTIENE BLACKSTONE)

cronache

sport

CALCIO DOTTO - DI QUANTE VITE (SPORTIVE) DISPONE ZLATAN IBRAHIMOVIC? ORA L’ULTIMO CRAC. STRANO (PSICOSOMATICO?) CHE IL POLPACCIO GLI FRANI MENTRE LA SUA MENTE SI TORCE NEL DUBBIO SE RESTARE O MENO AL MILAN. DOVESSE MAI CHIUDERE CON IL CALCIO, LO FARÀ DA LEGGENDA. UNA PICCOLA ANTICIPAZIONE CE L’HA GIÀ DATA: “NON USCIRÒ DI SCENA ZOPPICANDO, MA A MODO MIO. ANCHE SE DOVESSI CAMMINARE SULL’ACQUA”. OCCHIO AI NAVIGLI (IBRA HA RIPORTATO UNA LESIONE AL POLPACCIO, IL TENDINE D'ACHILLE E' INTEGRO)

cafonal

viaggi

salute