RUMORS DA LARGO FOCHETTI! – MENTRE I GIORNALISTI DI “REPUBBLICA” SONO IN SCIOPERO CONTRO MOLINARI, VIENE DATA ORMAI PER IMMINENTE LA SOSTITUZIONE DEL DIRETTORE CON MASSIMO GIANNINI. “ER SAMBUCA” SARÀ ACCONTENTATO CON IL RITORNO A NEW YORK COME CORRISPONDENTE. E A DIRIGERE “LA STAMPA” CHI CI VA? SI VA VERSO UN BALLOTTAGGIO TRA FEDERICO MONGA E MATTIA FELTRI…

-

Condividi questo articolo


JOHN ELKANN MAURIZIO MOLINARI JOHN ELKANN MAURIZIO MOLINARI

Da www.lospiffero.com

 

Mentre Repubblica è in subbuglio e a redazione incrocia le braccia per protestare contro il piano di riorganizzazione del direttore Maurizio Molinari, all’interno del Gruppo Gedi , presieduto da John Elkann, si prepara una nuova girandola al vertice dei suoi principali quotidiani (cartacei e digitali).

 

Viene dato ormai per imminente il ritorno di Massimo Giannini al timone dell’ammiraglia, il giornale-partito (che fu) fondato da Eugenio Scalfari.

 

Un vecchio amore, quello di Giannini che di Repubblica è già stato vicedirettore oltreché responsabile delle pagine economiche e che aveva sperato di poterne ottenere la direzione già qualche anno fa.

 

Anche per Molinari si prospetta un viaggio di ritorno, in questo caso dall’altra parte dell’oceano, come corrispondente da New York, incarico che ha già ricoperto per La Stampa tra il 2001 e il 2014.

 

MASSIMO GIANNINI MASSIMO GIANNINI

Ed è proprio dalle parti di via Lugaro che sono attese delle novità. Innanzitutto arriveranno a Torino un po' di professionisti provenienti da Savona e Imperia nell'ambito dell'integrazione prevista con il Secolo XIX. Per quanto riguarda la direzione, invece, si delinea un ballottaggio tra Federico Monga, rientrato da Napoli dopo aver guidato il Mattino, e Mattia Feltri oggi a capo dell’Huffinghton Post, che i lettori della Busiarda hanno imparato a conoscere (e apprezzare) grazie al Buongiorno ereditato da Massimo Gramellini.

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

 

 

 

mattia feltri mattia feltri FEDERICO MONGA FEDERICO MONGA

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

“ENTRO FINE ANNO AVREMO 10 MILIONI DI ITALIANI A LETTO CON L'INFLUENZA” - IL VIROLOGO FABRIZIO PREGLIASCO: “NEGLI ULTIMI ANNI DI VIRUS NE È CIRCOLATO POCO PER VIA DI MASCHERINE E DISTANZIAMENTO E PER QUESTO ABBIAMO UNA QUOTA MAGGIORE DI POPOLAZIONE PREDISPOSTA AL CONTAGIO - GLI ANTIBIOTICI NON VANNO MAI PRESI, NEMMENO A SCOPO PROTETTIVO PER I PIÙ ANZIANI, COME QUALCHE VOLTA ERRONEAMENTE SENTO DIRE. UNICA ECCEZIONE LA FANNO LE PERSONE CHE SOFFRONO DI BRONCHITE CRONICA O NEL CASO CI SIA UNA CONTEMPORANEA INFEZIONE BATTERICA. È SCONSIGLIATO FARE DA SÉ..."