LA VENEZIA DEI GIUSTI – STAVOLTA BARBERA E CICUTTO HANNO FATTO LE COSE IN GRANDE. DOPO L'APERTURA CLAMOROSA, LA GIORNATA DI OGGI SFODERA SUBITO "THE POWER OF THE DOG" DI JANE CAMPION, "E' STATA LA MANO DI DIO" DI PAOLO SORRENTINO E "THE CARD COUNTER" DI PAUL SCHRADER. GIÀ QUESTI TRE FILM IN ODORE DI POSSIBILI LEONI E LONTANI MA POSSIBILI OSCAR FANNO LA DIFFERENZA CON CANNES. PER NON PARLARE DELL'ORGANIZZAZIONE SABAUDA CHE FA FUNZIONARE LA MOSTRA IN TEMPO DI COVID... – VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

alberto barbera isabelle huppert roberto cicutto alberto barbera isabelle huppert roberto cicutto

Marco Giusti per Dagospia

 

Venezia 78. Stavolta Barbera e Cicutto hanno fatto le cose in grande.

 

Dopo l'apertura clamorosa con Leone d'oro alla carriera a Roberto Benigni e la proiezione di "Madre paralelas" di Pedro Almodovar con Penelope Cruz e Milena Smit che mi sembra proprio piaciuto a tutti, la giornata di oggi sfodera subito tre film importanti come "The Power of the Dog" di Jane Campion con Benedict Cumberbacht e Kirsten Dunst, prima produzione originale Netflix neozelandese, "E' stata la mano di Dio" di Paolo Sorrentino con Toni Servillo, Teresa Saponangelo e una Luisa Ranieri assolutamente scostumata, grande ritorno a Napoli del regista e forte produzione The Apartment, la nuova società di Lorenzo Mieli, per Netflix, cosa che non farà molto piacere a Rai Cinema, e "The Card Counter" clamoroso ultimo film di Paul Schrader con Oscar Isaac su un giocatore di Black Jack in grado di contare le carte uscite che, oltre a essersi fatto otto anni in carcere per le torture di Abu Ghraib, cerca di espiare la colpa che si porta dietro a nome di tutto un paese.

il set di e' stata la mano di dio il set di e' stata la mano di dio

 

Film quanto mai caldo e politico vista la tragedia della fuga americana dall'Afghanistan. Già questi tre film in odore di possibili Leoni e lontani ma possibili Oscar fanno già la differenza con Cannes a tutto vantaggio di Venezia.

alberto barbera alberto barbera

 

Con l'appoggio di Netflix, ovviamente, che ha puntato qui i suoi gioielli della stagione. Per non parlare dell'organizzazione sabauda che fa funzionare la Mostra in tempo di Covid. Mentre a Cannes le cose non sono andate affatto bene...

milena smit, pedro almodovar, penelope cruz venezia 2021 milena smit, pedro almodovar, penelope cruz venezia 2021 roberto benigni 1 roberto benigni 1 pedro almodovar penelope cruz venezia 2021 pedro almodovar penelope cruz venezia 2021 penelope cruz roberto benigni alberto barbera penelope cruz roberto benigni alberto barbera josh siegel, shahram mokri, jasmila zbanic, nadia terranova mona fastvold josh siegel, shahram mokri, jasmila zbanic, nadia terranova mona fastvold roberto benigni 8 roberto benigni 8 the card counter the card counter jane campion jane campion dune di denis villeneuve dune di denis villeneuve madres paralelas madres paralelas zendaya timothee chalamet dune zendaya timothee chalamet dune alberto e giulia barbera alberto e giulia barbera isabelle huppert alberto barbera isabelle huppert alberto barbera roberto benigni 9 roberto benigni 9 isabelle huppert alberto barbera isabelle huppert alberto barbera

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

DOVE VAI IN VACANZA? A GRADO! – LO STORICO DELL'ARTE LUIGI FICACCI: "PROPRIO DOVE L’ADRIATICO SI CONCLUDE IN UNA LAGUNA SI POSSONO RINTRACCIARE I CARATTERI DELLA PIÙ ELEVATA CIVILTÀ BIZANTINA, IN UN AVORIO CONSERVATO AL BRITISH MUSEUM. E’ MOLTO PROBABILE CHE NEL VII SECOLO, QUELLA TAVOLETTA VENISSE ESEGUITA E INSERITA IN UNA CATTEDRA VESCOVILE EBURNEA, DEDICATA ALL’APOSTOLO PIETRO – E POI LA CATTEDRALE DI SANT'EUFEMIA, LA BELLISSIMA CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE, IL CAMPO DEI PATRIARCHI, UN ORGANISMO URBANO CHE…" - VIDEO

salute