VIVA IL TELE-SCAZZO! “SALLUSTI SVEGLIA. SOLO L’ITALIA E LA FRANCIA HANNO IL FETICCIO DEL GREEN PASS” – CAPEZZONE, OSPITE DI NICOLA PORRO, VA ALL’ATTACCO DEL DIRETTORE DI "LIBERO" CHE REPLICA: “SVEGLIA LO DICI A TUA SORELLA” - A QUEL PUNTO PORRO È COSTRETTO AD INTERVENIRE PER CALMARE LE ACQUE. E PER FORTUNA CHE I DUE SONO AMICI DA 30 ANNI… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

 

Da business.it

 

 

sallusti capezzone sallusti capezzone

Daniele Capezzone e Alessandro Sallusti si definiscono “amici da 30 anni”. Ma i due giornalsti non se le mandano certo a dire. Ospiti di Nicola Porro durante la puntata di Quarta Repubblica del 13 settembre, Capezzone e Sallusti danno infatti vita ad uno scontro durissimo in diretta tv. L’argomento che li fa tanto surriscaldare è l’uso del green pass: da cancellare secondo il primo, da promuovere secondo il collega.

 

 

 “Con tanto rispetto e con tanta stima per la sua autorevolezza, ma non mi convince nulla di quello che ha detto”, Capezzone replica così al collega. Poi, spiega che tutti i maggiori quotidiani conservatori e liberali del mondo sarebbero “favorevoli al vaccino, ma contrari a green pass, restrizioni, obblighi e compressioni della libertà”. Sallusti prova ad interromperlo, ma Capezzone tira dritto. “La informo che Libero (di cui Sallusti è direttore ndr) e Il Giornale andate contromano in autostrada rispetto a tutti i quotidiano conservatori e liberali più autorevoli del mondo”.

daniele capezzone daniele capezzone

 

 

 

Ma, secondo Capezzone, i giornalisti come il suo interlocutore sarebbero costretti a “trasformare ogni giorno un Paese del mondo in una nuova Atlantide”. E cita gli esempi della Danimarca, della Svezia, del Regno Unito, della Germania “della Merkel, che punta sui vaccini ma non fa il green pass”. Ma anche la “metà degli Stati americani”, la Corea del Sud, la Spagna e la Grecia non hanno introdotto il green pass.

 

 

alessandro sallusti alessandro sallusti

 

“Sallusti sveglia. Solo l’Italia e la Francia hanno il feticcio del green pass”, alza i toni a quel punto Capezzone. Incitamento a svegliarsi che non va proprio giù al collega che replica stizzito. “Sveglia lo dici a tua sorella”, sbotta ripetutamente Sallusti costringendo il conduttore Nicola Porro ad intervenire per calmare le acque. “Inutile che mi dai del lei. Non fare l’ipocrita. Siamo amici da 30 anni”, chiude allora la diatriba Sallusti.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

DOVE VAI IN VACANZA? A GRADO! – LO STORICO DELL'ARTE LUIGI FICACCI: "PROPRIO DOVE L’ADRIATICO SI CONCLUDE IN UNA LAGUNA SI POSSONO RINTRACCIARE I CARATTERI DELLA PIÙ ELEVATA CIVILTÀ BIZANTINA, IN UN AVORIO CONSERVATO AL BRITISH MUSEUM. E’ MOLTO PROBABILE CHE NEL VII SECOLO, QUELLA TAVOLETTA VENISSE ESEGUITA E INSERITA IN UNA CATTEDRA VESCOVILE EBURNEA, DEDICATA ALL’APOSTOLO PIETRO – E POI LA CATTEDRALE DI SANT'EUFEMIA, LA BELLISSIMA CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE, IL CAMPO DEI PATRIARCHI, UN ORGANISMO URBANO CHE…" - VIDEO

salute

NON SIETE UOMINI DI MONDO SE NON CONOSCETE L'ADDERALL - LA VERSIONE FARMACEUTICA DELLA METANFETAMINA È IL FARMACO PIÙ DIFFUSO NEGLI STATI UNITI PER IL TRATTAMENTO DEL DISTURBO DEL DEFICIT D'ATTENZIONE. MA VIENE USATO COME "DOPING" PER MIGLIORARE LE PROPRIE PRESTAZIONI COGNITIVE, TANT'E' CHE MOLTI LO PRENDONO AL POSTO DELLA COCAINA - AGISCE A LIVELLO DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE, DOVE FACILITA IL RILASCIO DI SEROTONINA E DOPAMINA, NEUROTRASMETTITORI CON UN RUOLO IMPORTANTE IN FUNZIONI QUALI REATTIVITÀ, ATTENZIONE E CONCENTRAZIONE - CHI LO USA? PROFESSIONISTI, SPORTIVI, ANALISTI FINAZIARI, UOMINI D'AFFARI…