VOTI A PERDERE - ALTA TENSIONE A ''BALLANDO'' TRA SELVAGGIA E NUNZIA DE GIROLAMO: ''QUI I VOTI LI DEVI PRENDERE DAVVERO, NON CI SONO LISTE BLOCCATE'', DICE LA LUCARELLI ALL'EX DEPUTATA DI FORZA ITALIA. IL SUO PARTNER RAIMONDO TODARO SI LAMENTA: ''NON TWITTARE IN DIRETTA'', MA LEI LO FULMINA: ''HAI DORMITO PER 6 PUNTATE E STASERA…''

-

Condividi questo articolo

 

 

 

 

Roberto Mallò per www.davidemaggio.it

 

Alta tensione a Ballando con le Stelle 2019 tra Raimondo Todaro e la giuria del talent show condotto da Milly Carlucci. L’insegnante di ballo, già dalla scorsa settimana, ha infatti sottolineato come la “compagna” Nunzia De Girolamo, dal suo punto di vista, venga continuamente penalizzata – con dei voti più bassi rispetto a quanto meriterebbero le sue performance – per cose che esulerebbero dal contesto della gara.

 

nunzia de girolamo raimondo todaro nunzia de girolamo raimondo todaro

 

Su tutti Ivan Zazzaroni e Selvaggia Lucarelli si sono schierati apertamente contro la coppia. Il giornalista ha infatti precisato che Todaro, in quanto molto furbo, starebbe usando una tattica (“Stai solo recitando“) per ingraziarsi i favori del pubblico, facendo in modo che lui e la De Girolamo – visti come le “vittime ingiuste” dei giurati – escano indenni da ogni serata per via del televoto. Raimondo, anche in questo caso, non si è fatto cogliere impreparato precisando che Zazzaroni, invece, bersaglia puntualmente il caso dell’anno per farsi notare. Le critiche di Ivan a suor Cristina e quelle a Ciacci dello scorso anno, a detta dell’insegnante, rientrerebbero così in questo “cliché”.

SELVAGGIA LUCARELLI BALLANDO CON LE STELLE SELVAGGIA LUCARELLI BALLANDO CON LE STELLE

 

Selvaggia, dal canto suo, è stata molto più dura: “rimproverata” da Todaro perchè utilizza i social durante il programma finendo per perdere fasi importanti della gara (“Perchè invece di twittare non ci giudichi in diretta?“), l’opinionista si è difesa:

 

“Se non facessimo neanche un tweet, saremmo a Rebibbia, non a Ballando! (…) Hai dormito per 6 puntate e ti sei svegliato stasera?“.

 

 

Oltre a ribadire più volte che non capiva il senso della querelle  (a suo dire fuori tema) messa in atto dall’uomo, Selvaggia ha specificato che il suo tweet, risalente a qualche settimana fa, fosse puramente ironico e – in riferimento ad alcune accuse fatte sui social – non sessista (nel tweet scherzava sul fatto che Nunzia, col fare ammiccante sfoggiato nei suoi balli, avesse trovato la maniera di racimolare voti utili per proseguire con la gara). Pur non avendo amato la battuta, De Girolamo ha tranquillizzato la giurata, rimarcando di essere a conoscenza delle battaglie che intraprende per i diritti delle donne. Vorrebbe soltanto che, qualunque cosa, la dicesse in faccia.

 

Lite tra Nunzia De Girolamo e Raimondo Todaro Lite tra Nunzia De Girolamo e Raimondo Todaro

La discussione ha assunto toni più accesi quando Selvaggia ha parlato del vero “problema” della concorrente facendo riferimento alla sua carriera politica (e al sistema elettorale):

 

 

 

“Qui i voti li devi prendere davvero, Nunzia. Prendi i voti veri, non ci sono le liste bloccate. Il popolo non ti ha mai votato“.

 

Senza entrare nella polemica politica, Nunziatina – come la chiama Todaro – ha sottolineato che proprio grazie al “popolo” che l’ha votata è ancora qui in gara. Ivan, a quel punto, ha asserito che la De Girolamo stesse facendo populismo.

 

E’ spettato poi a Carolyn Smith il compito di riportare tutto alla calma: “Non mi ricordo più come avete ballato dopo tutto questo chiasso“.

NUNZIA DE GIROLAMO E RAIMONDO TODARO NUNZIA DE GIROLAMO E RAIMONDO TODARO

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

COME CI HA FREGATO MARCHIONNE – RICCARDO RUGGERI ALZA IL SIPARIO SUGLI ULTIMI ANNI DEL GRUPPO FIAT, QUELLI DELLA GESTIONE MARCHIONNE E DELL’OPERAZIONE CHRYSLER: “DETROIT È RIMASTA UNA DELLE CAPITALI DELL’AUTO MONDIALE, TORINO È DIVENTATA CITTÀ DELLA CULTURA. L’ITALIA NON HA PIÙ UN’INDUSTRIA DELL’AUTO, È COME LA SPAGNA” – LE MAGIE DI “MARPIONNE”, CON I FINTI PIANI INDUSTRIALI E LE “FAKE TRUTH”, E IL CAMBIO DI STRATEGIA INIZIATO CON IL TENTATO ACCORDO CON RENAULT

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute