L'ENNESIMA FAVOLA SUL VIRUS - L'ULTIMA TEORIA E' CHE NON ERANO I PANGOLINI LA CAUSA DELLA PANDEMIA DA COVID: LA COLPA SAREBBE DEI CANI-PROCIONE DEL MERCATO DI WUHAN - UN TEAM INTERNAZIONALE DI VIROLOGI SAREBBERO RIUSCITI A METTERE IN RELAZIONE IL VIRUS CON GLI ANIMALI - E' L'ENNESIMO TENTATIVO, UN PO' FUMOSO, DI SPOSTARE IL FOCUS DALL'UNICA IPOTESI FINORA VEROSIMILE, QUELLA DELLA FUGA DEL VIRUS DAL LABORATORIO DI WUHAN... 

-

Condividi questo articolo


Estratto da corriere.it

 

CANE PROCIONE CANE PROCIONE

Nuove evidenze a favore dell’origine della pandemia da Sars-CoV-2 da un mercato di Wuhan. Lo riporta il New York Times, che riferisce i risultati di un’indagine condotta da un team internazionale di virologi che avrebbero riscontrato dati genetici da un mercato a Wuhan che permetterebbero di mettere in relazione in virus con cani-procione (tanuki, in giapponese, ndr) in vendita in quella sede.

 

Se confermati, questi dati porterebbero ulteriori argomenti a favore della tesi che la pandemia abbia avuto origine dal commercio di animali selvatici.

 

I dati genetici provengono da tamponi effettuati in un mercato all’ingrosso di prodotti ittici a partire da gennaio 2020, poco dopo la sua chiusura proprio per il sospetto che fosse collegato all’origine di un nuovo agente virale.

 

I ricercatori hanno analizzato anche pareti, pavimenti, gabbie e carrelli usati per il trasporto delle gabbie. Nei campioni positivi al coronavirus, è stato riscontrato materiale genetico in quantità significativa che corrispondeva all’animale, che è un canide (forse un antenato delle volpe primitiva) presente anche in Italia, che si nutre anche con scarti alimentari.

 

CANE PROCIONE CANE PROCIONE

La confusione di materiale genetico del virus e dell’animale non prova che un cane-procione sia stato infettato. E anche se lo fosse stato, non sarebbe provato nè chiaro se l’animale abbia potuto diffondere il virus alle persone. Un altro animale potrebbe averlo fatto o, viceversa, qualcuno infettato dal virus potrebbe aver trasmesso il virus al cane-procione.

 

Ma l’analisi – riporta il New York Times — ha stabilito che i procioni, che sono capaci di trasmettere il coronavirus, hanno depositato firme genetiche nello stesso luogo in cui è stato lasciato il materiale genetico del virus: uno scenario in cui il virus si era diffuso negli esseri umani da un animale selvatico. Un rapporto con tutti i dettagli dei risultati del team di ricerca non è stato tuttavia ancora pubblicato.

procione procione

(…)

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - TRUCIDONI SPAPPOLATI DALL’IGNORANZA, COATTONI CON LIBIDO MONNEZZARA, PIT-BULLI DI BORGATA ALLA RICERCA DELLA "BANDA DEL TRUCIDO", TRATTENETE LA CLAVA. GOVERNATE LO SHOCK. SIETE TUTTE PERSONE NORMALI, GIA' PRONTI PER LA SANTA SEDE E PALAZZO CHIGI - PARE INCREDIBILE, MA I VOSTRI CANONI DI STILE, PARAMETRI DEL GUSTO, GIÀ INFERIORI A QUELLI DEL BABBUINO, SONO STATI SUPERATI DA PAPA BERGOGLIO E "MELONI, DETTA GIORGIA" - E' COSI': TIRARE FUORI IL PROPRIO TRATTO COATTO, IMPORCHETTATO DAL SARCASMO FEROCE E DALLO SBERLEFFO ATROCE, È L'ULTIMA STRATEGIA DI COMUNICAZIONE POLITICA PER ABBINDOLARE LA PANCIA DEL PAESE. QUELLA MAGGIORANZA ALL’INCONTRARIO CARA A VANNACCI CHE DETESTA IL FIGHETTISMO DEL RADICAL-SCICCHISMO CHE LA REGINA DI COATTONIA LIQUIDA CON UN POETICO: "PIACERE. QUELLA STRONZA DELLA MELONI. COME STA?"

DAGOREPORT – DR. GIORGIA E MRS. MELONI: LA DUCETTA CAMALEONTE SI SDOPPIA TRA ITALIA E UE! IN CASA PARTE DI CAPOCCIA CON DE LUCA, IN EUROPA FA IL GIOCO DELLE TRE CARTE PER SPUNTARE UN COMMISSARIO DECENTE PER L’ITALIA. E DOPO LE EUROPEE LA PERSONALITÀ DI “QUELLA STRONZA” (AUTO-CIT.) SUBIRÀ UNA NUOVA SCISSIONE: SCHIERATA ALL’OPPOSIZIONE COME LEADER DI ECR, ALLEATA “AFFIDABILE” PER SOSTENERE URSULA – TAJANI PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE? È UNA PROVOCAZIONE DEI TEDESCHI PER METTERE ALL’ANGOLO LA DUCETTA – LE TRAME DI MACRON E SCHOLZ: MAI CON I CONSERVATORI…

LA SCENEGGIATA NAPOLETANA DELLA MELONI! – IL VIDEO DELLA DUCETTA CHE IMBRUTTISCE VINCENZO DE LUCA (“SONO QUELLA STRONZA DELLA MELONI”) SOMIGLIA TANTO A UNA SCENEGGIATA PREPARATA A TAVOLINO: IL CAPO UFFICIO STAMPA DI PALAZZO CHIGI, FABRIZIO ALFANO, ERA POSIZIONATO COL CELLULARE PRONTO A FILMARE LA SCENA, CHE POI È STATA AMPLIFICATA DAI CANALI SOCIAL VICINI ALLA PREMIER - COME MAI DE LUCA NON HA RISPOSTO A TONO? PER LO “SCERIFFO” LA VENDETTA È UN PIATTO CHE VA SERVITO FREDDO. OCCHIO QUINDI ALLE PROSSIME DIRETTE SOCIAL... - VIDEO

FLASH! – INDOMABILE URSULA: SPOSATA DAL 1986 CON IL MEDICO HEIKO VON DER LEYEN, FRA IL 1988 E IL 1999 HANNO SFORNATO SETTE FIGLI (TRA CUI DUE GEMELLE), PRIMA PRESIDENTE DONNA DELLA COMMISSIONE EUROPEA, A 66 ANNI LA COCCA PREFERITA DI ANGELA MERKEL È STATA INCORONATA DA FORBES LA DONNA PIÙ POTENTE DEL MONDO. BENE, A BRUXELLES SI MORMORA CHE IL FASCINO BIONDO E GELIDO DI URSULA AVREBBE INCANTATO IL 53ENNE EURODEPUTATO TEDESCO DAVID MCALLISTER, SUO COMPAGNO DI PARTITO (CDU) E PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE AFFARI ESTERI DEL PARLAMENTO EUROPEO…

PAPA FRANCESCO NON È OMOFOBO, AL MASSIMO SOLO INGENUO: IL DISCORSO DELLA “FROCIAGGINE” SUI SEMINARI È STATO PRONUNCIATO IN UN INCONTRO A PORTE CHIUSE DAVANTI A PIÙ DI 200 VESCOVI, CHE NON VEDEVANO L’ORA DI SPUTTANARE IL “PROGRESSISTA” BERGOGLIO. È IL SEGNO CHE ANCHE IN VATICANO S'E' FRANTUMATO IL RISPETTO PER L'AUTORITA': I PRIMI DI CUI IL PONTEFICE NON PUÒ FIDARSI SONO LE “SUE” ECCELLENZE - ATTENZIONE A NON CEDERE AL "WOKISMO": BISOGNA SGANCIARE LINGUAGGIO E INTENZIONI...