AVVISATE DRAGHI E SPERANZA CHE ALL'OSPEDALE "NIGUARDA" DI MILANO, DOVE SONO IN CORSO LE VACCINAZIONI CON PFIZER (CHE VA SCONGELATO E RICHIEDE LUNGA PREPARAZIONE), MOLTI ANZIANI NON SI PRESENTANO ALL’APPUNTAMENTO - NON ESSENDOCI UNA LISTA D’ATTESA PRONTA DI GENTE DA VACCINARE A CHIAMATA, LA DOSE SCONGELATA VIENE BUTTATA - LA SMENTITA DEL DG DELL'OSPEDALE: "A OGGI A NIGUARDA NON CI SONO STATE DOSI VACCINALI NON UTILIZZATE O SPRECATE"

-

Condividi questo articolo


Riceviamo e pubblichiamo:

 

In merito a quanto pubblicato oggi, 3 marzo 2021 alle ore 15.28, sul portale "Dagospia" (m.dagospia.com), rispetto a presunte dosi di vaccino anti-COVID  sprecate presso Ospedale Niguarda di Milano, è doveroso e necessario precisare che quanto riportato non corrisponde assolutamente al vero.

NIGUARDA DI MILANO NIGUARDA DI MILANO

 

Fin dall'inizio della campagna vaccinale a Niguarda, il 27 dicembre 2020, sono state messe in campo tutte le azioni e gli strumenti necessari proprio volti a gestire efficacemente ogni fiala e dose di vaccino anti-COVID, evitando qualsiasi forma di spreco.

Per cui si ribadisce che ad oggi a Niguarda non ci sono state dosi vaccinali non utilizzate o sprecate.

 

Per quanto sopra, non solo si smentisce la nota riportata dal portale web, ma, nello spirito di fornire sempre informazioni precise e puntuali ai cittadini, soprattutto su un tema così delicato e sensibile come la vaccinazione covid, si chiede l’immediata rimozione della stessa.

Marco Bosio

Direttore Generale

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute