BOLLETTINIAMOCI – OGGI I NUOVI CONTAGI TORNANO AD AUMENTARE, E PURTROPPO ANCHE I MORTI: SONO 29MILA, CON SOLO 2.704 TAMPONI IN PIÙ DI IERI. IL TASSO DI POSITIVITÀ CRESCE AL 12% - I DECESSI SONO 822. IERI ERANO STATI 722. LA BUONA NOTIZIA È CHE STA CALANDO LA PRESSIONE SUL SISTEMA SANITARIO: PER LA PRIMA VOLTA NELLA SECONDA ONDATA CI SONO MENO MALATI CONTEMPORANEAMENTE NEI REPARTI COVID ORDINARI E IN RIANIMAZIONE…

-

Condividi questo articolo

 

Paola Caruso per www.corriere.it

 

CORONAVIRUS - BOLLETTINO DEL 26 NOVEMBRE 2020 CORONAVIRUS - BOLLETTINO DEL 26 NOVEMBRE 2020

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, almeno 1.509.875 persone hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti): i nuovi casi sono +29.003, +2% rispetto al giorno prima (ieri erano +25.853), mentre i decessi odierni sono +822, +2,6% (ieri erano +722), per un totale di 52.850 vittime.

coronavirus ospedale di varese 3 coronavirus ospedale di varese 3

 

Le persone guarite o dimesse complessivamente sono 661.180: +24.031 quelle uscite oggi dall’incubo Covid, +3,8% (ieri erano +31.819). E gli attuali positivi — i soggetti che adesso hanno il virus — risultano essere 795.845 in totale, pari a +4.148, +0,5% (ieri erano -6.689), e sono visibili nella quinta colonna da destra della tabella; il conto sale a 1.509.875 — come detto sopra —, superando così la soglia di 1,5 milioni di casi totali, se nel computo ci sono anche i morti e i guariti, conteggiando cioè tutti i cittadini che sono stati trovati positivi dall’inizio dell’epidemia.

Italia coronavirus Italia coronavirus

 

I tamponi sono stati 232.711, ovvero 2.704 in più rispetto a ieri quando erano stati 230.007. Mentre il tasso di positività è intorno al 12% (di preciso 12,46% - oppure 12,5% con un’ulteriore approssimazione): vuol dire che su 100 tamponi eseguiti 12 sono risultati positivi; ieri era di circa il 11% (di preciso 11,2%). Questa percentuale dà l’idea dell’andamento dei contagi, indipendentemente dal numero di test effettuati. Questa è la mappa del contagio in Italia.

 

CORONAVIRUS - OSPEDALE CORONAVIRUS - OSPEDALE

Più contagi in 24 ore rispetto a ieri — sopra quota 20 mila per il quinto giorno consecutivo — ma siamo lontani ai dati del record (oltre 40 mila il 13 novembre). Sale di più di un punto il rapporto di casi su tamponi che è al 12,5%, dall’11,2% di mercoledì. Non proprio un buon segnale, anche se la situazione è ben diversa da quando questa percentuale era al 17,9% (vedi 16 novembre). È probabile che il picco della seconda ondata sia stato superato, dice il virologo Andrea Crisanti.

coronavirus Italia coronavirus Italia

 

Rimane alto il numero di decessi che «è destinato a rimanere stabile perlomeno per altre due o tre settimane», precisa Crisanti. È il dato più tragico. Sono più di 800 le vittime per la seconda volta in autunno e a distanza di pochi giorni (erano 853 il 24 novembre).

 

Diminuisce la pressione sul sistema sanitario: per la prima volta in questa seconda ondata ci sono meno malati contemporaneamente nei reparti Covid ordinari e in rianimazione. Infatti, i pazienti ricoverati con sintomi sono 34.038 (-275, -0,8%; ieri -264), mentre i malati più gravi in terapia intensiva sono 3.846 (-2, -0,05%; ieri +32). Questi dati sono visibili nella tabella in alto, nella seconda e nella terza colonna da sinistra.

coronavirus paziente all ospedale san filippo neri di roma coronavirus paziente all ospedale san filippo neri di roma

 

I casi Regione per Regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per Regione, è quello dei casi totali (numero di persone trovate positive dall’inizio dell’epidemia: include morti e guariti). La variazione indica il numero dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, mentre la percentuale rappresenta l’incremento rispetto al giorno precedente, calcolata sul totale regionale.

 

Lombardia 392.655 (+5.697, +1,5%; ieri +5.173)

Piemonte 159.004 (+2.751, +1,8%; ieri +2.878)

Campania 146.018 (+3.008, +2,1%; ieri +2.815)

Veneto 134.056 (+3.980, +3,1%; ieri +2.660)

Emilia-Romagna 114.855 (+2.157, +1,9%; ieri +2.130)

Lazio 111.852 (+2.260, +2,1%; ieri +2.102)

Toscana 99.327 (+1.351, +1,4%; ieri +986)

Sicilia 58.769 (+1.768, +3,1%; ieri +1.317)

Liguria 49.951 (+570, +1,1%; ieri +460)

ITALIA Coronavirus ITALIA Coronavirus

Puglia 49.001 (+1.436, +3%; ieri +1.511)

Marche 28.073 (+519, +1,9%; ieri +448)

Friuli-Venezia Giulia 27.099 (+814, +3,1%; ieri +696)

Abruzzo 26.015 (+570, +2,2%; ieri +623)

Umbria 22.821 (+343, +1,5%; ieri +386)

P. A. Bolzano 22.253 (+292, +1,3%; ieri +341)

Sardegna 20.044 (+405, +2,1%; ieri +351)

Calabria 15.256 (+397, +2,7%; ieri +335)

P. A. Trento 14.844 (+297, +2%; ieri +179)

Basilicata 7.454 (+236, +3,3%; ieri +329)

Valle d’Aosta 6.243 (+44, +0,7%; ieri +27)

Molise 4.285 (+108, +2,6%; ieri +106)

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

UNICREDIT, UNICAOS - TOH, VUOI VEDERE CHE PIERCARLETTO PADOAN, NON ANCORA PRESIDENTE IN CARICA DI UNICREDIT, RISCHIA UNA BRUTTA SCONFITTA? LA CANDIDATURA CHE STA PRENDENDO VELOCITÀ IN QUESTE ORE, PER OCCUPARE IL POSTO DEL DIMISSIONARIO MUSTIER, È QUELLA DI ANDREA ORCEL CHE È SUPPORTATA PRINCIPALMENTE DA DEL VECCHIO, CARIVERONA E CASSA RISPARMIO TORINO. SÌ, PROPRIO I TRE AZIONISTI DI UNICREDIT CHE SI SONO MESSI DI TRAVERSO ALLA FUSIONE CON MONTE DEI PASCHI DI SIENA, CHE E' IL MOTIVO PER CUI IL PD AVEVA SPEDITO A PIAZZA GAE AULENTI PADOAN…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

L’ITALIA ALLA GUERRA DEL VACCINO – LA TAKIS È SALITA ALL’ATTENZIONE DEI MEDIA PERCHÉ STA LAVORANDO ALLA REALIZZAZIONE DI UN VACCINO ANTICOVID DI TIPO GENETICO E CIOÈ QUELLO CHE È PIÙ PROIETTATO AL FUTURO E PIÙ PROMETTENTE DAL PUNTO DI VISTA DELL’OBIETTIVO DELLA MEDICINA PERSONALIZZATA. MA MENTRE PER LA ITALO-SVIZZERA REITHERA SI ORGANIZZA UNA CAMPAGNA MEDIATICA PAZZESCA E SI REGALANO TANTI MILIONI, PERCHÉ L’ITALIANISSIMA TAKIS NON VEDE IL BECCO DI UN QUATTRINO E RESTA NELL’ANONIMATO?