BOLLETTINIAMOCI - OGGI 1.901 NUOVI CASI E 69 MORTI (IERI ERANO 88) – I TAMPONI EFFETTUATI SONO STATI 217.610. IL TASSO DI POSITIVITÀ SCENDE ALLO 0.9% E PER IL TERZO GIORNO CONSECUTIVO RESTA SOTTO L’1% - IN TOTALE, LE DOSI DI VACCINO SOMMINISTRATE SONO 40,7 MILIONI CON 13,7 MILIONI (25,28% DELLA POPOLAZIONE OVER 12) – SULLO STOP DI ASTRAZENECA AGLI UNDER 60 INTERVIENE SPERANZA: “DAREMO INDICAZIONI PERENTORIE”- LOCATELLI E LA SECONDA DOSE: “EVENTI AVVERSI ESTREMAMENTE RARI…” - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Paola Caruso per "www.corriere.it"

 

Tamponi Covid Tamponi Covid

Sono 1.901 i nuovi casi di coronavirus in Italia (ieri sono stati +2.079, qui il bollettino). Sale così ad almeno 4.241.760 il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. I decessi odierni sono 69 (ieri sono stati +88), per un totale di 126.924 vittime da febbraio 2020. Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 3.949.597 e 5.893 quelle uscite oggi dall’incubo Covid (ieri +7.616). Gli attuali positivi — i soggetti che hanno il virus — risultano essere in tutto 165.239, pari a -4.070* rispetto a ieri (-5.626 il giorno prima), in calo dal 6 aprile con l’unica eccezione del 2 maggio.

 

I tamponi e lo scenario

tamponi scuola tamponi scuola

I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 217.610, ovvero 12.275 in più rispetto a ieri quando erano stati 205.335. Mentre il tasso di positività è 0,9% (l’approssimazione di 0,87%): vuol dire che su 100 tamponi eseguiti, meno di 1 è risultato positivo; ieri e mercoledì era 1%. Qui la mappa del contagio in Italia.

 

Meno contagi in 24 ore rispetto a ieri. Come sempre, la curva in oscillazione inizia a scendere prima del weekend. La situazione migliora come indicano i dati del monitoraggio dell’Iss: l’incidenza dei casi scende a 26 per 100 mila abitanti, rispetto ai 32 della settimana scorsa, mentre l’indice Rt è lo stesso di sette giorni fa, pari a 0,68. «Con l’andamento attuale a fine giugno tutta l’Italia potrebbe essere in zona bianca», spiega Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità.

tamponi tamponi

 

Anche il confronto con lo scorso venerdì (4 giugno) — lo stesso giorno della settimana —, quando sono stati registrati +2.557 casi con un tasso di positività dell’1,2%, evidenzia un piccolo sviluppo favorevole: oggi infatti ci sono meno nuovi contagiati del 4 giugno e con una percentuale più bassa.

 

Il sistema sanitario

Prosegue il calo delle ospedalizzazioni, in area critica e non. I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono -277 (ieri -229), per un totale di 3.876 ricoverati. I posti letto occupati in terapia intensiva (TI) sono -29 — si tratta del saldo tra le persone uscite e quelle entrate in TI — (ieri -35), portando il totale dei malati più gravi a 597, con 21 nuovi ingressi in rianimazione (ieri +30).

tamponi 1 tamponi 1

 

I vaccinati

Le dosi di vaccino somministrate sono oltre 40,7 milioni. I cittadini che hanno ricevuto la seconda dose sono più di 13,7 milioni (25,28% della popolazione over 12). Qui la mappa aggiornata ogni sera e qui i dati in tempo reale del report «Vaccini anti Covid-19» sul sito del governo.

 

2. AstraZeneca, stop per gli under 60 e seconda dose con Pfizer o Moderna: il Cts ha deciso

Margherita De Bac e Fiorenza Sarzanini per “www.corriere.it”

 

open day vaccini open day vaccini

Il vaccino AstraZeneca potrà essere somministrato soltanto a chi ha più di 60 anni. Per la seconda dose dovrà invece essere utilizzato Pfizer o Moderna. È questa la decisione del comitato tecnico scientifico che sarà consegnata al ministro della Salute Roberto Speranza. Dopo tre giorni di riunioni il Cts ha trovato l’accordo su come procedere per rispondere agli interrogativi di governatori ed esperti.

 

vaccino astrazeneca vaccino astrazeneca

Gli eventi avversi degli ultimi giorni avevano infatti spinto il ministero della Salute a chiedere un nuovo parere sull’opportunità di continuare a somministrare AstraZeneca ai ragazzi. Gli scienziati hanno esaminato numerosi studi, anche tedeschi, sulle controindicazioni per i giovani e alla fine si sono trovati d’accordo sulla necessità di sospendere le somministrazioni. E di indicare come alternativa per la seconda dose Pfizer o Moderna.

vaccino ragazzi vaccino ragazzi

 

E subito dopo il ministro della Salute Roberto Speranza dovrà prendere una decisione per emettere la circolare. «Le raccomandazioni del Cts sul vaccino saranno tradotte dal governo in modo perentorio e non solo come raccomandazioni» ha anticipato il ministro in conferenza stampa.

roma vaccinazione anti covid 19 per i maturandi 5 roma vaccinazione anti covid 19 per i maturandi 5 roma vaccinazione anti covid 19 per i maturandi 2 roma vaccinazione anti covid 19 per i maturandi 2 vaccino astrazeneca vaccino astrazeneca vaccino astrazeneca vaccino astrazeneca vaccino ragazzi 2 vaccino ragazzi 2 roma vaccinazione anti covid 19 per i maturandi 1 roma vaccinazione anti covid 19 per i maturandi 1 roma vaccinazione anti covid 19 per i maturandi 3 roma vaccinazione anti covid 19 per i maturandi 3 roma vaccinazione anti covid 19 per i maturandi 4 roma vaccinazione anti covid 19 per i maturandi 4

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

OH, CHE BEL CASELLO! - CON IL PASSAGGIO DI ASPI DALLA GALASSIA BENETTON A CDP CON I FONDI ESTERI BLACKSTONE E MACQUARIE, CI SARÀ UNA RIVOLUZIONE SIA IN TERMINI INFRASTRUTTURALI, SIA FINANZIARI: SULLE AUTOSTRADE PIOVERANNO INVESTIMENTI PER 26 MILIARDI MENTRE I FONDI ESTERI VOGLIONO RENDERE LA SOCIETA’ PROFITTEVOLE CON UN RITORNO ATTESO IPOTIZZATO DEL 7-8% -  NEL TEMPO CDP POTREBBE GRADUALMENTE RIDIMENSIONARE LA PARTECIPAZIONE DEL 51% IN FAVORE DI CASSE DI PREVIDENZA E ASSICURAZIONI ITALIANE…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

UNA PANDEMIA DA INCUBO – IL CORONAVIRUS HA CAMBIATO IL MODO IN CUI DORMIAMO E SOGNIAMO: IL 55% DEGLI ITALIANI HA AVUTO UN PEGGIORAMENTO DELLA QUALITA’ DEL SONNO – ALCUNI STUDI HANNO RIVELATO CHE DOPO EVENTI TRAUMATICI O STRESSANTI IL CONTENUTO DEI SOGNI TENDE A MODIFICARSI: “LA QUALITÀ EMOZIONALE SI È ORIENTATA VERSO CONTENUTI NEGATIVI, ANCHE IN RELAZIONE A DIFFICOLTÀ SUL POSTO DI LAVORO O IN FAMIGLIA. I DISTURBI DEL SONNO E DEI SOGNI SONO STATI OSSERVATI PIÙ DI FREQUENTE IN…”