CHE FINE HA FATTO PENG SHUAI? - DOPO AVER DENUNCIATO GLI ABUSI DELL'EX VICEPREMIER CINESE ZHANG, LA TENNISTA E' SCOMPARSA - L'ATLETA AVEVA PUBBLICATO LA SETTIMANA SCORSA SUL SOCIAL WEIBO UN LUNGO POST IN CUI ACCUSAVA IL POLITICO DI AVERLA COSTRETTA AD UN RAPPORTO LUNGO 3 ANNI - L'ARTICOLO ERA STATO RIMOSSO, IL SUO PROFILO OSCURATO, E LA PAROLA TENNIS, IN CINESE, CENSURATA...

-

Condividi questo articolo


Dagotraduzione dal Daily Mail

 

peng shuai peng shuai

La settimana scorsa aveva denunciato sul suo account Weibo, l’equivalente cinese di Facebook, di essere stata abusata dall’ex vicepremier Zhang Gaoli. Da allora di Peng Shuai, 35 anni, tennista cinese, non si hanno più notizie.

 

Anche se la Cina è già stata scossa dagli scandali del #Metoo, la denuncia di Peng Shuai è stata la prima a coinvolgere un membro di alto rango del Partito Comunista. Il suo post è stato subito cancellato insieme a tutti i contenuti recenti di Shuai, e, sul social network, la parola tennis (wangqiu) è stata censurata.

 

Peng Shuai 4 Peng Shuai 4

Durante una conferenza stampa il 3 novembre, un portavoce del ministero degli Esteri di Pechino ha rifiutato di rispondere, dicendo seccamente: «Non ne ho sentito parlare e non è una questione diplomatica». Zhang è stato vicepremier e ha fatto parte del comitato permanente di sette membri del Politburo del partito al governo.

 

Nel post di Pengu Shuai, la tennista aveva rivelato che lei e Zhang, che è sposato, hanno avuto una relazione nel 2011, dopo essersi incontrati nella città portuale di Tianjin. Il post descriveva in dettaglio come Peng sia andata a letto con Zhang una volta quell’anno, e una seconda prima che fosse promosso al Bureau e tagliasse ogni legame con lei.

 

Zhang Gaoli 2 Zhang Gaoli 2

Ma ha poi riallacciato i rapporti nel 2018, dopo il suo ritiro dalla politica, invitando Peng a cena con sua moglie, dopo di che l’avrebbe spinta a fare sesso. Peng ha ricordato di aver “pianto” e rifiutato le avances di Zhang, prima di cedere. La relazione, definita da Peng “sgradevole”, è durata altri tre anni.

 

Nel post Peng ha ammesso di non aver «nessuna prova» che la relazione abbia mai avuto luogo perché Zhang ha insistito per mantenerla segreta. Non è chiaro il motivo per cui Peng abbia deciso di rivelare la relazione ora, anche se il suo post chiudeva così:; «Hai detto che non hai paura. E come un uovo lanciato contro una roccia, o una falena contro una fiamma, dirò la verità con te».

 

Il ministero degli Esteri cinese ha negato di essere a conoscenza della questione e Zhang non ha risposto alle richieste di commento.

 

Post di Peng Post di Peng

Lv Pin, un'attivista cinese per i diritti delle donne, ha twittato poco dopo il post di Peng: «Loro [il PCC] sono sempre stati marci e decadenti. Hanno sempre sfruttato le donne, solo che è stato fatto dietro tende nere».

Zhang Gaoli con Putin Zhang Gaoli con Putin

 

«La sua rivelazione è molto importante, perché permette alle persone di avere un assaggio della vita reale dei più alti leader cinesi, del loro eccessivo abuso di potere, della corruzione e della loro paura dietro una facciata morale avvolta dal potere».

Peng Shuai 2 Peng Shuai 2 Peng Shuai Peng Shuai Zhang Gaoli Zhang Gaoli Peng Shuai 3 Peng Shuai 3

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


media e tv

IL CINEMA DEI GIUSTI – MAGARI “NOPE”, DEL GENIALE JORDAN PEELE, NON È PERFETTO, MA È LO STESSO UN GRAN FILM. COMPLESSO, COMPLESSO, PUR SE INNOVATIVO E ORIGINALE, MAGARI NON ALL'ALTEZZA DEI SUOI DUE PICCOLI HORROR POLITICI PRECEDENTI, ANCHE PERCHÉ HA SPESO TROPPO, HA MONTATO UN FILM DA QUATTRO ORE CHE HA RIDOTTO A DUE, È COSTRUITO CON UN MERAVIGLIOSO SCONTRO CON L'ALIENO DI 50 MINUTI CHE DOMINA LA SECONDA PARTE, E UNA PRIMA PARTE DOVE METTE MOLTA CARNE AL FUOCO. SE LO TROVATE IN IMAX E NON DOPPIATO PENSO SIA UN’ALTRA COSA…

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute