CHISSÀ SE L'EGITTO SPIÒ ANCHE REGENI GRAZIE AI FRANCESI - È FINITA SOTTO INCHIESTA IN FRANCIA L'AZIENDA NEXA TECHNOLOGIES, ACCUSATA DI AVER VENDUTO AL REGIME DEL PRESIDENTE AL SISI MATERIALE DI SPIONAGGIO INFORMATICO - CON QUEI MEZZI IL CAIRO AVREBBE NON SOLTANTO LOTTATO CONTRO I TERRORISTI, MA ANCHE CONTRO GLI OPPOSITORI - UN GIUDICE DI PARIGI PARLA DI "COMPLICITÀ IN ATTI DI TORTURA E SPARIZIONI FORZATE"…

-

Condividi questo articolo


Dal "Corriere della Sera"

 

Nexa Technologies 1 Nexa Technologies 1

È sotto inchiesta in Francia la società Nexa Technologies, accusata di aver venduto al regime del presidente egiziano Al Sisi il materiale di spionaggio informatico che avrebbe consentito di lottare non soltanto contro i terroristi, ma anche contro gli oppositori.

 

AL SISI ED EMMANUEL MACRON AL SISI ED EMMANUEL MACRON

La società francese, con sedi a Dubai e in Repubblica Ceca, è indagata - secondo il sito investigativo francese Disclose - dal 12 ottobre da un giudice di Parigi per l'ipotesi di reato di «complicità in atti di tortura e sparizioni forzate», crimini riconosciuti come «contro l'umanità» dalle principali convenzioni internazionali. Quattro mesi prima di Nexa in quanto persona morale, erano finiti già nel registro degli indagati quattro dirigenti della stessa società.

 

giulio regeni giulio regeni PASSAPORTO DI GIULIO REGENI PASSAPORTO DI GIULIO REGENI genitori di giulio regeni genitori di giulio regeni manifestazione per giulio regeni manifestazione per giulio regeni giulio regeni paola regeni giulio regeni paola regeni Nexa Technologies 2 Nexa Technologies 2 MACRON AL SISI MACRON AL SISI

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

MACRON E SCHOLZ HANNO NOSTALGIA DI DRAGHI – LA COPPIA NON BASTA, OCCORRE IL TRIANGOLO PER FRONTEGGIARE LA CRISI: MANCA MARIOPIO E IL SUO RUOLO DI CANALE DI MEDIAZIONE TRA EUROPA E USA –  IL MANDATO DI CHARLES MICHEL ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO EUROPEO SCADE A NOVEMBRE 2024. MA L'EMERGENZA E' ORA, E QUINDI LO TAMPINANO CON LUNGHE TELEFONATE CHIEDENDO CONSIGLI – LA PROPOSTA (SCARICA) DI BRETON-GENTILONI PER SEDARE I MAL DI PANCIA EUROPEI: “SE ANDIAMO AVANTI COSÌ, PRIMA O POI TUTTI DIRANNO CHE SULLE SANZIONI ALLA RUSSIA HA RAGIONE ORBAN...”

business

ENNESIMO SCHIAFFONE DELL’OPEC+ A BIDEN: IL CARTELLO DEL PETROLIO HA DECISO DI TAGLIARE LA PRODUZIONE DI 2 MILIONI DI BARILI AL GIORNO! È UNA MOSSA TELECOMANDATA DA PUTIN PER METTERE ANCORA PIÙ IN DIFFICOLTA L’OCCIDENTE E “SLEEPY JOE”, CHE AVEVA CHIESTO AGLI ARABI DI NON RIDURRE LE QUOTE, PER EVITARE UN'ULTERIORE AUMENTO DEI PREZZI. QUELLI SE NE SONO ALLEGRAMENTE FREGATI, E ORA LA CASA BIANCA PARLA DI “ATTO OSTILE”. CHISSÀ COME TREMANO “MAD VLAD” E BIN SALMAN, CHE ODIA CORDIALMENTE IL PRESIDENTE USA DAI TEMPI DEL RAPPORTO SULL'OMICIDIO KHASHOGGI

cronache

sport

cafonal

CAFONAL MONSTRE! – UN BOMBARDAMENTO DI ZIGOMI RIGONFI E COLATE DI BOTOX HANNO INVASO LA FESTA DI COMPLEANNO DI GIACOMO URTIS. PER FESTEGGIARE I 44 ANNI DEL CHIRURGO DEI VIP SI SONO RITROVATI LA PRINCIPESSA FAKE LULÙ SELASSIÉ, SANDROCCHIA MILO CON LE GUANCE SMALTATE CHE FACEVANO SCOPA CON QUELLE DI CARMEN RUSSO. NELLA GALLERIA DEGLI ORRORI FINISCONO PER DIRETTISSIMA LA GIACCA IN PELLE DI MASSIMO BOLDI, I CAPELLI DI GIUCAS CASELLA E… - LE PRIMAVERE SFIORITE DELLA CALDONAZZO E IL MISTERO DELLA COTONATISSIMA MARIA MONSE'

viaggi

salute