CI AVETE ROTTO LE BALLE! DOPO MESI DI RIMPALLI SU MASCHERINA SÌ O MASCHERINA NO (SOLO PER NASCONDERE IL FATTO CHE NON C’ERANO) CI VIENE TOLTA L’UNICA CERTEZZA DELLA VITA: ORA DISINFETTARE TROPPO FA MALE. MA COME? E LE GIORNATE A IGIENIZZARE OGNI SINGOLO ANGOLO DI CASA, LE MANIGLIE E I SACCHI DELLA SPESA PER LA PAURA DEL VIRUS? LA NOTIZIA FERALE LA LANCIA BRUSAFERRO: “GLI EFFETTI INDESIDERATI SONO…”

-

Condividi questo articolo

Gianluca Veneziani per “Libero quotidiano”

 

pulizie hot 2 pulizie hot 2

Erano diventati i totem dell' uomo postmoderno: l' amuchina e la mascherina. Ce li portavamo sempre insieme, a mo' di talismani scaccia-sfiga e scaccia-corona, piccoli cornetti della fortuna o icone sacre. Poi venne un brutto giorno in cui ci dissero che il disinfettante fa bene ma non troppo e va usato con cautela, perché può provocare effetti collaterali.

 

E pure la mascherina, non è che vada bene sempre allo stesso modo, ma dipende dalla circostanza e dal contesto. Lo ammettiamo, ci hanno messo in crisi, per l' ennesima volta. Avevamo costruito piccole certezze, dopo un periodo di sbandamenti in cui ci erano rimasti solo questi due Miti incrollabili. Gel e Dpi, i dispositivi di protezione individuale (da non confondere con i Dpcm).

SILVIO BRUSAFERRO SILVIO BRUSAFERRO

 

E invece, dai vertici della Sanità, dall' olimpo di menti ed esperti, dove si muovono task force di semidei chiamati virologi, ci fanno sapere, ancora una volta, che la verità va rovesciata, che ciò che era intoccabile ieri non vale più oggi e che i totem sono diventati in parte tabù. L' oracolo che ci comunica questo nuova dogma è Silvio Brusaferro, presidente dell' Istituto Superiore della Sanità nonché membro del Comitato Tecnico-Scientifico, già artefice finora di magnifiche prodezze.

 

pulizie hot 5 pulizie hot 5

Ieri, dopo aver sfornato l' imperdibile "Rapporto sulle attività di balneazione in relazione alla diffusione del virus", che ci spiega come, quando e con chi potremo farci un bagno d' estate, il Brusa veniva ascoltato dalla Commissione parlamentare sulla gestione dei rifiuti legata al Covid.

 

Dove riusciva a rendere vero tutto e il suo contrario. Se nel documento c' era scritto che negli stabilimenti balneari occorre «pulire, con regolarità, le varie superfici e sanificare in modo regolare» e mettere «a disposizione dei bagnanti disinfettanti per l' igiene delle mani», allo stesso tempo Brusaferro lanciava un allarme sull' abuso: «Dobbiamo stare attenti a non esagerare», ammoniva. «Le disinfezioni possono provocare effetti indesiderati se usate in modo estensivo e intensivo.

 

sanificazione negozi di abbigliamento roma 4 sanificazione negozi di abbigliamento roma 4

Un eccesso di disinfettanti arriva negli scarichi ed entra in un ciclo». Ahia. Quindi bisogna disinfettare regolarmente ma non troppo, in quanto una sanificazione esagerata nuoce all' ambiente. Parola del gran visir dell' Istituto Superiore della Sanità che fino a un mese fa ci invitava a sanificare tutto e di più, buste della spesa, manici dei carrelli, superfici della cucina, frutta e verdura, e ovviamente le mani, inondandole compulsivamente di gel E sulle mascherine, invece, come stiamo messi? Facciamo un breve riepilogo per il lettore.

 

pulizie hot 9 pulizie hot 9

Siamo passati da "le mascherine servono solo ai malati e a chi viene in contatto con i malati", a "le mascherine sono obbligatorie per tutti", da "le mascherine vanno bene, solo se sono certificate" al "fatevi pure le mascherine in casa, tutto fa brodo". L' ultima frontiera è che non c' è una mascherina buona per ogni luogo, ma ognuna torna utile a seconda dell' ambito in cui si è: al chiuso, all' aperto, in strada, in ufficio o a casa. State a sentire.

 

IGIENE DELLE MANI - LA DIFFERENZA TRA ACQUA E SAPONE E DISINFETTANTI IGIENE DELLE MANI - LA DIFFERENZA TRA ACQUA E SAPONE E DISINFETTANTI

«Non è raccomandato usare mascherine molto sofisticate a livello domestico. Ma, in base ai diversi contesti, si può usare lo strumento di protezione più appropriato», spiega Brusaferro. Cioè, in casa è meglio utilizzare le mascherine fai-da-te? Sì, anche se «non hanno potere filtrante, fungono solo da barriera» e «dipende dal materiale con cui sono realizzate». Ah ok. E quelle chirurgiche invece vanno bene per l' utilizzo in esterna? Sì, però «non ci sono evidenze che ne garantiscano il riutilizzo in sicurezza». Be', ma allora non conviene ricorrere sempre alle FFP2 ed FFP3 che sono le più sicure? Ennò, si tratta di «usare la mascherina appropriata per l' uso appropriato» e nel luogo appropriato.

CORONAVIRUS - COME DISINFETTARE LO SMARTPHONE CORONAVIRUS - COME DISINFETTARE LO SMARTPHONE

 

Ah, ora è tutto chiaro Perché non pensare anche a un cambio di mascherina a seconda dell' abito indossato, dell' umore, del giorno della settimana, della temperatura o della stagione?

E comunque, ci resta ancora un dubbio: buttare le mascherine per terra continua a essere inquinante, vero? No, perché magari domani potrebbero uscire nuove linee guida secondo cui la mascherina è biodegradabile e fa molto bene all' ambiente. Attendiamo lumi dal guru Brusaferro.

pulizie hot 8 pulizie hot 8 pulizie hot 7 pulizie hot 7 pulizie hot 10 pulizie hot 10 emergenza coronavirus disinfestazione emergenza coronavirus disinfestazione

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

BRAGANTINI REPLICA, DAGO RISPONDE – ‘’OBIETTO AL FATTO DI ESSER DIPINTO COME UOMO LEGATO AD UBI. HO DOVUTO PERFINO FAR CAUSA AD UBI. SEMMAI HO DEI LEGAMI PROFESSIONALI CON INTESA" – DAGO: ''A GIUDICARE DAL SUO ARTICOLO NON SI DIREBBE CHE LEI SI SIA LASCIATO IN MALO MODO CON UBI, ANZI SEMBRA CHE NE SUBISCA ANCORA IL RICHIAMO. EVIDENTEMENTE, NON HA MESSO UN SOLO MOTIVO FAVOREVOLE ALL’OPS DI INTESA SU UBI PROPRIO PERCHÉ HA DEI LEGAMI PROFESSIONALI ATTUALI, TRAMITE UNA SOCIETÀ DA LEI PRESIEDUTA, CON INTESA. ALTRIMENTI, QUALCHE MOTIVO FAVOREVOLE NON AVREBBE CERTO FATICATO A TROVARLO"

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO DELLE “STELLE CADENTI” - MAI TITOLO FU PIÙ AZZECCATO! ANNALISA CHIRICO PRESENTA IL SUO LIBRO ALLA CASINA VALADIER E CHI PARLA? MATTEO SALVINI! - IL 'CAPITONE' NON SA PIÙ CHE DIRE E LA BUTTA LÀ: “NON SONO DI DESTRA", POI DÀ DEL CRETINO A ZINGARETTI E RITRATTA SUBITO: “RITIRO L’AGGETTIVO” – "LA MELONI MANGIA CONSENSI? SE RIMANE NEL CENTRODESTRA VA BENE COSÌ” - LA CHIRICO INVECE BACIA E ABBRACCIA TUTTI: DAL PRESIDENTE DI HUAWEI ITALIA DE VECCHIS ALL’AMBASCIATORE DI ISRAELE DROR EYDAR E MALAGÒ...

viaggi

salute