CRIMINALI PER UN PIATTO DI LENTICCHIE, ANZI DI POLLO - LE GANG BRITANNICHE RECLUTANO NUOVI CORRIERI DELLA DROGA TRA I BAMBINI PIU’ POVERI OFFRENDO CIBO NEI FAST FOOD (LE CHIAMANO "CHICKEN SHOP GANG") - A GENNAIO, LA NATIONAL CRIME AGENCY HA AFFERMATO CHE CIRCA 10MILA BAMBINI POTREBBERO ESSERE COINVOLTI NELLO SPACCIO DI DROGA NELLE PROVINCE…

-

Condividi questo articolo

Alfonso Bianchi per “la Stampa”

 

LE GANG INGLESI ARRUOLANO I RAGAZZINI OFFRENDO CIBO LE GANG INGLESI ARRUOLANO I RAGAZZINI OFFRENDO CIBO

Le chiamano "chicken shop gang", sono le bande criminali che sfruttano la povertà e l' abbandono dei giovani britannici per trovare nuove reclute. Un' inchiesta del Parlamento del Regno Unito ha denunciato che grazie a una tattica di adescamento che inizia con l' offerta di cibo, bambini anche di soli 7 anni, ma in maggioranza giovani tra i 14 e i 17, vengono "arruolati" per svolgere il ruolo di spacciatori o semplicemente di "muli", i corrieri della droga nelle "country lines", le vie dello spaccio tra le grandi città e quelle di provincia. La tattica è tanto semplice quanto crudele.

 

baby gang baby gang

I membri della bande aspettano i giovani all' esterno dei fast food e iniziano a offrirgli dei pasti gratis. La cosa va avanti per diverso tempo, e qualche volta ai ragazzini vengono anche dati dei soldi chiedendo favori minori, tipo dare un' occhiata a cosa accade in una determinata via. Però, dopo alcuni giorni, i criminali chiedono la restituzione del denaro che, affermano a quel punto, era soltanto un prestito.

 

Non avendo spesso famiglie a cui poter raccontare l' accaduto o a chi rivolgersi per un consiglio, i ragazzi chiedono agli stessi criminali come possono pagare il debito e a quel punto vengono incastrati e convinti a iniziare a delinquere. Alcune volte i giovani vengono attratti da questa vita che gli sembra portare soldi facili e rispetto, ma molte volte per loro iniziano una serie di ricatti interminabili. Alcune bande addirittura organizzano finti furti ai danni dei giovani spacciatori, rubando loro i proventi della vendita di droga, e facendoli entrare così in una spirale di debiti senza fine.

baby gang baby gang

 

LA LOTTA AL FENOMENO

Per provare a contrastare il fenomeno alcune associazioni stanno dando vita a delle campagne all' esterno delle scuole. «Non esiste il pollo gratis! Amici di amici che ti comprano cose spesso vogliono qualcosa in cambio», recita un manifesto dell'associazione London Grid for Learning che opera a Londra. «Sta accadendo ovunque ormai. Penso che qualsiasi bambino possa essere a rischio di sfruttamento criminale», ha denunciato Natasha Chopra, la responsabile del programma della capitale britannica per la lotta allo sfruttamento minorile.

 

baby gang baby gang

A gennaio, la National Crime Agency ha affermato che circa 10mila bambini potrebbero essere coinvolti nello spaccio di droga nelle province, essendo i giovani più difficilmente identificabili dalle forze di polizia e rischiando pene molto minori. Il profitto stimate per le bande criminali dello sfruttamento del loro lavoro è stimato in circa 500 milioni di sterline l' anno.

 

Condividi questo articolo

media e tv

IL REGNO UNITO STUDIA DA PARADISO FISCALE. IL PIANO DI BORIS JOHNSON – LA BREXIT CHIUDE AGLI STRANIERI, NON A MERCI E CAPITALI. “IL REGNO UNITO SARÀ IL SUPERMAN DEL LIBERO SCAMBIO" – E ALLORA PERCHE’ COME RIPORTA IL FINANCIAL TIMES IL GOVERNO INGLESE HA FATTO RICHIESTA PER UN FINANZIAMENTO DAL "SOLIDARITY FUND" DELL’UE PER FAR FRONTE AI DANNI DOVUTI ALLE ALLUVIONI DELLO SCORSO DICEMBRE (UNA SOLUZIONE “LAST MINUTE” PER BENEFICIARE FINO ALL’ULTIMO DELLA MEMBERSHIP EUROPEA TANTO OSTRACIZZATA)?

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

QUESTA È UNA BRUTTA NOTIZIA: SALGONO A 14 I CASI IN LOMBARDIA, 5 SONO GRAVI, 2 ANZIANI POSITIVI AL TEST IN VENETO (UNO E' IN CONDIZIONI CRITICHE) - 50MILA IN ISOLAMENTO NEL LODIGIANO - ECCO CHI SONO LE PERSONE CONTAGIATE - IL MEDICO DI BASE DEL CONTAGIATO DI CODOGNO HA LA POLMONITE. IL DOTTORE SAREBBE RICOVERATO A MILANO, DOPO AVERLO VISITATO NEI GIORNI SCORSI. E DOPO DI LUI, AVRÀ VISTO ALTRI PAZIENTI… - I GENITORI: ''NOSTRO FIGLIO È GRAVISSIMO, SIAMO DISTRUTTI. NOI NON ABBIAMO SINTOMI, MA NON POSSIAMO DIRE CHE STIAMO BENE'' - OMS: ''LA FINESTRA PER CONTENERE IL VIRUS SI RESTRINGE''