UNA DROGA MICA DA RIDERE - LA NUOVA DROGA CHE SPOPOLA TRA I GIOVANISSIMI È IL GAS ESILARANTE: SI TROVA OVUNQUE, COSTA POCHISSIMO E ASSICURA QUALCHE MINUTO DI EUFORIA CREANDO UNA FORTISSIMA DIPENDENZA - I PARCHI DI ROMA SONO GIÀ PIENI DI BOMBOLETTE DI MONOSSIDO DI DIAZOTO ESAURITE, PROBABILMENTE INALATE DA QUALCHE RAGAZZINO - E LE MAMME FANNO PARTIRE L'ALLARME SUI SOCIAL - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Niccolò Dainelli per www.leggo.it

 

bombolette di gas esilarante 4 bombolette di gas esilarante 4

«Conoscete questa bomboletta?». Inizia così l'allarme social di una mamma spaventata, lanciato su Facebook qualche giorno fa. Dall'inizio dell'estate, secondo quanto riportato da “Il Messaggero”, il parco è pieno di questi piccoli oggetti color argento. I contenitori contengono monossido di diazoto, conosciuto a tutti come gas esilarante. Una droga che tra i giovanissimi sta spopolando.

 

bombolette di gas esilarante 5 bombolette di gas esilarante 5

L'allarme è stato lanciato da una mamma sui social qualche giorno fa: «Cosa sono queste bombolette? Ne ho trovate tantissime vicino alla scuola di mia figlia». La scuola in questione è la Casa dei bambini che confina con il parco di Forte Antenne. Secondo molti residenti, il parco è pieno di recipienti vuoti. Solitamente sono utilizzati per le camere d'aria delle biciclette o per la panna montata. Ma ultimamente hanno assunto una funzione molto più pericolosa: dosi di vera e propria droga, per lo sballo dei giovanissimi.

bombolette di gas esilarante 2 bombolette di gas esilarante 2

 

Una moda che nasce a Londra e sta conquistando le generazioni di molte città europee. Il gas esilarante conquista il mercato della droga, diventando il terzo stupefacente più utilizzato dopo la cannabis e l'Mdma, nei ragazzi tra i 13 e i 17 anni. Una moda che sta approdando con velocità sorprendente anche in Italia e, appunto, a Roma. Le cartucce del gas sono vendute nei supermercati o su internet e, per questo, hanno conquistato i più giovani.

bombolette di gas esilarante bombolette di gas esilarante

 

Una bomboletta da 8 grammi costa circa un euro e, se aspirata, assicura due minuti di euforia, ma anche e soprattutto una dipendenza pericolosa. Il suo effetto, una volta terminato, provoca malori e giramenti di testa che porta chi ne fa uso al bisogno di farne altre inalazioni. Il parco di Roma ne è pieno... ma nessuno, finora, sembra essersene preoccupato.

 

bombolette di gas esilarante 3 bombolette di gas esilarante 3

Nel 2018 alcuni giocatori dell’Arsenal finirono in prima pagina per un festino a base di gas esilarante dopo che anche la stella del Manchester City, Raheem Sterling, era finito sotto i riflettori per lo stesso motivo. Nel 2010 venne fuori che persino il principe Harry si era fatto qualche palloncino di ossido di diazoto. Adesso, però, il gas esilarante ha conquistato anche i giovanissimi. Complica la facilità con cui è reperibile e un costo davvero alla portata di tutti, il gas esilarante entra di prepotenza nel giro delle droghe da inalazione e spaventa i genitori.

bombolette di gas esilarante 1 bombolette di gas esilarante 1

 

Condividi questo articolo

media e tv

PILLOLE DI GOSSIP! SLITTA LO SHOW DELLA PARIETTONA. LE DRAG QUEEN DI ALBA FANNO PAURA A QUALCUNO? LO STOP E’ ARRIVATO DAI PIANI ALTI RAI. LA FURIA DELLA PARIETTI: IL MOTIVO – A "X FACTOR" BEATRICE QUINTA FUORI DI SENO MANDA IN TILT MORGAN CHE SI INCHINA:”E’ UN FIGA” – LEI SU TWITTER ROVINA TUTTO: “CHE PROBLEMA AVETE CON LE MIE TETTE? VE LO DICO IO, SI CHIAMA SESSISMO” (CHE PALLE) – GRANDE BORDELLO! ORIANA MARZOLI FA UN MASSAGGIO AD ANTONINO SPINALBESE POI AMMETTE: “HO UN RITARDO” (SPINALBESE INSEMINATOR?)

politica

“NON SI CHIEDE A UN PRIMO MINISTRO SE HA IMPARATO UNA LEZIONE” – BRUNO VESPA, OSPITE DI FORMIGLI A “PIAZZAPULITA”, DÀ UNA SCUDISCIATA AI GIORNALISTI CHE ALLA CONFERENZA STAMPA CON LA MELONI SI SONO INCAZZATI PER LE POCHE RISPOSTE DELLA PREMIER: “IO NON SO COME ALTRI AVREBBERO RISPOSTO. LA DOMANDA SI FA PER SAPERE LE COSE. IL CASO SAVIANO? QUELLO DI CUI UN PRESIDENTE DEL CONSIGLIO NON PUÒ FARE A MENO È DENUNCIARE UNA PERSONA CHE AFFERMA CHE È CORRESPONSABILE DELLA MORTE DI UN BAMBINO IN MARE. SI CHIAMA ATTRIBUZIONE DEL FATTO DETERMINATO…”

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute