ERA L’ORA! FINALMENTE ANCHE CHI RIENTRA DALLA FRANCIA IN ITALIA DOVRÀ SOTTOPORSI AL TAMPONE - LO HA STABILITO IL MINISTRO DELLA SALUTE ROBERTO SPERANZA CON UN’ORDINANZA. PER FORZA: LA PANDEMIA È FUORI CONTROLLO AL DI LÀ DELLE ALPI, CON PIÙ DI 10MILA CONTAGI AL GIORNO

- -

 

-

Condividi questo articolo

 

Fiorenza Sarzanini per www.corriere.it

 

EMMANUEL MACRON CON LA MASCHERINA EMMANUEL MACRON CON LA MASCHERINA

Chi arriva da Parigi e da altre zone della Francia dovrà sottoporsi al tampone. Lo prevede un’ordinanza firmata dal ministro della salute Roberto Speranza. È stato lui stesso ad annunciarlo con un post su facebook: «Ho firmato una nuova ordinanza che estende l’obbligo di test molecolare o antigenico ai cittadini provenienti da Parigi e altre aree della Francia con significativa circolazione del virus. I dati europei non possono essere sottovalutati. L’Italia oggi sta meglio di altri Paesi, ma serve ancora grande prudenza per non vanificare i sacrifici fatti finora».

 

coronavirus fase due a parigi 8 coronavirus fase due a parigi 8

Per chi proviene dalla Bulgaria non c’è più l’obbligo di quarantena - come era stato deciso il 24 luglio 2020 - mentre per la Serbia l’ordinanza ha eliminato il divieto assoluto di ingresso, che era stato deciso il 16 luglio 2020. Una decisione presa sulla base dell’andamento della curva epidemiologica dei due Stati. Ecco le Regioni della Francia indicate nell’ordinanza: Alvernia-Rodano- Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Île-de-France, Nuova Aquitania, Occitania, Provenza-Alpi-Costa azzurra.

 

roberto speranza roberto speranza

Il provvedimento è in linea con quelli già firmati la scorsa estate per chi proviene da Spagna, Malta, Croazia e Grecia. Entrerà in vigore martedì 22 settembre. La decisione è stata presa dopo l’impennata di contagi giornalieri e soprattutto le migliaia di ricoveri a dimostrazione che il virus sta circolando in maniera molto pesante.

coronavirus fase due a parigi coronavirus fase due a parigi roberto speranza roberto speranza ROBERTO SPERANZA IN AUTO SENZA MASCHERINA ROBERTO SPERANZA IN AUTO SENZA MASCHERINA jean castex ed emmanuel macron 1 jean castex ed emmanuel macron 1 coronavirus fase due a parigi 2 coronavirus fase due a parigi 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute