CON GOOGLE PAY PUOI PAGARE DI TUTTO, ANCHE LE TANGENTI - SECONDO I PM DI MILANO 10 DIPENDENTI DI "LEONARDO" SONO STATI CORROTTI PER GLI APPALTI TRAMITE MAZZETTE DA 400 MILA EURO CHE ARRIVAVANO COMODE COMODE ATTRAVERSO LA PIATTAFORMA ONLINE - DUE SOCIETÀ DEL COLOSSO DI MOUNTAIN VIEW INDAGATE CON L'IPOTESI DI CONCORSO RICICLAGGIO: AVREBBERO OSTACOLATO L'IDENTIFICAZONE DELLA PROVENIENZA DEI FONDI...

-

Condividi questo articolo


G.Gua. per il "Corriere della Sera"

 

PAGAMENTI CON GOOGLE PAY PAGAMENTI CON GOOGLE PAY

«C'è un modo migliore di pagare», dice lo slogan con cui Google pubblicizza Google Pay. Di certo lo è stato per i vertici di una società di brokeraggio di Milano che hanno utilizzato la piattaforma di pagamento per versare tangenti a dieci dipendenti di Leonardo, secondo la Procura di Milano che, oltre ai funzionari infedeli accusati di corruzione tra privati, ha iscritto due società del colosso di Mountain View nel registro degli indagati per aver ostacolato l'identificazone della provenienza dei fondi. «Presteremo la massima collaborazione alle indagini», annuncia Google.

 

Leonardo Leonardo

Le indagini della Guardia di Finanza della sezione di polizia giudiziaria della Procura di Milano, dirette dal sostituto procuratore Gaetano Ruta, hanno accertato che, per ottenere gli appalti per la fornitura a Leonardo di componenti per aerei ed elicotteri, tra il 2015 e il 2019 Trans Part srl avrebbe corrotto i dipendenti della società aerospaziale con denaro e regali vari.

 

Le tangenti, secondo le analisi della Gdf, proverrebbero da fondi costituiti trasferendo utili realizzati in Italia da Trans Part srl a una sua controllata negli Stati Uniti, la Ftb International corp. Questa, a sua volta, avrebbe girato tra il 2012 e il 2016 circa 6 milioni di euro a tre società con sede, rispettivamente, a Panama, in Irlanda e in Gran Bretagna.

google pay contactless google pay contactless

 

Questo primo giro di denaro costa ai vertici della Trans Part srl l'accusa di frode fiscale e di riciclaggio per aver costituito fondi neri all'estero con denaro di provenienza illecita e alla società stessa l'iscrizione nel registro degli indagati in base alla legge 231 del 2001 sulla responsabilità amministrativa delle imprese.

 

Google Pay Google Pay

Come detto, per far arrivare i soldi ai dipendenti di Leonardo (che a sua volta ha collaborato con gli investigatori ed è parte lesa nella vicenda) gli indagati si sono affidati all'applicazione Google Pay. Circa 400 mila euro sono così usciti dai conti delle tre società offshore e sono stati versati su un conto aperto su Google Pay.

 

PAGARE TRAMITE APP DI GOOGLE PAGARE TRAMITE APP DI GOOGLE

L'applicazone, a sua volta, ha girato il denaro ai dipendenti italiani di Leonardo con una triangolazione che, proprio grazie all'interposizione di Google Pay, sostiene il pm Ruta, avrebbe impedito di risalire alla reale provenienza dei soldi. Il che costa anche alle due società di Google l'iscrizione per la legge 231/2001 in relazione all'ipotesi di concorso riciclaggio.

 

GOOGLE PAY GOOGLE PAY

Ieri le Fiamme gialle hanno acquisito atti nelle sedi di Roma e di Pomigliano d'Arco di Leonardo mentre a Milano notificando un'informazione di garanzia a Trans Part srl, ai suoi rappresentanti e ai dipendenti Leonardo.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - CON AMADEUS, DISCOVERY RISCHIA: NON È UN PERSONAGGIO-FORMAT ALLA STREGUA DI CROZZA E FAZIO. È SOLO UN BRAVISSIMO CONDUTTORE MA SENZA UN FORMAT FORTE CHE L’ACCOMPAGNI, SARÀ DURISSIMA FAR DIGITARE IL TASTO 9. NELLA TV DI OGGI I PRODUTTORI DI CONTENUTI VENDONO CHIAVI IN MANO IL PACCHETTO FORMAT+CONDUTTORE ALLE EMITTENTI - ALLA CRESCITA DI DISCOVERY ITALIA, NEL 2025 SEGUIRA' ''MAX'', LA PIATTAFORMA STREAMING DI WARNER BROS-HBO CHE PORTERÀ A UNA RIVOLUZIONE DEL MERCATO, A PARTIRE DALLA TORTA PUBBLICITARIA. E LE RIPERCUSSIONI RIMBALZERANNO SUI DIVIDENDI DI MEDIASET E LA7 - A DIFFERENZA DI RAI E IN PARTE DI MEDIASET, DISCOVERY HA UNA STRUTTURA SNELLA, SENZA STUDI DI REGISTRAZIONE, SENZA OBBLIGHI DI ASSUNZIONI CLIENTELARI NÉ DI FAR TALK POLITICI - LIBERI DI FARE UN CANALE5 PIÙ GIOVANE E UN’ITALIA1 PIÙ MODERNA, IL PROSSIMO 9 GIUGNO DOVRANNO DECIDERE SE FARE O MENO UNO SPAZIO INFORMATIVO. NEL CASO IN CUI PREVARRA' IL SÌ, SARÀ UN TG MOLTO LEGGERO, UNA SORTA DI ANSA ILLUSTRATA (E QUI RICICCIA L'OPZIONE ENRICO MENTANA)    

DAGOREPORT L’INTELLIGENCE DI USA E IRAN HANNO UN PROBLEMA: NETANYAHU - L'OPERAZIONE “TERRORISTICA” CON CUI IL MOSSAD HA ELIMINATO IL GENERALE DELLE GUARDIE RIVOLUZIONARIE IRANIANE NELL'AMBASCIATA IRANIANA A DAMASCO E LA SUCCESSIVA TENSIONE CON TEHERAN NON È SPUNTATA PER CASO: È SERVITA AL PREMIER ISRAELIANO A "OSCURARE" TEMPORANEAMENTE LA MATTANZA NELLA STRISCIA DI GAZA, CHE TANTO HA DANNEGGIATO L'IMMAGINE DI ISRAELE IN MEZZO MONDO - NETANYAHU HA UN FUTURO POLITICO (ED EVITA LA GALERA) SOLO FINCHÉ LA GUERRA E LO STATO D'ALLARME PROSEGUONO...

DAGOREPORT – BIDEN HA DATO ORDINE ALL'INTELLIGENCE DELLA CIA CHE LA GUERRA IN UCRAINA DEVE FINIRE ENTRO AGOSTO, DI SICURO PRIMA DEL 5 NOVEMBRE, DATA DEL VOTO PRESIDENZIALE AMERICANO - LO SCENARIO E' QUESTO: L’ARMATA RUSSA AVANZERÀ ULTERIORMENTE IN TERRITORIO UCRAINO, IL CONGRESSO USA APPROVERÀ GLI AIUTI MILITARI A KIEV, QUINDI PUTIN IMPORRÀ DI FARE UN PASSO INDIETRO. APPARECCHIATA LA TREGUA, FUORI ZELENSKY CON NUOVE ELEZIONI (PUTIN NON LO VUOLE AL TAVOLO DELLA PACE), RESTERA' DA SCIOGLIERE IL NODO DELL'UCRAINA NELLA NATO, INACCETTABILE PER MOSCA – NON SOLO 55 MILA MORTI E CRISI ECONOMICA: PUTIN VUOLE CHIUDERE PRESTO IL CONFLITTO, PER NON DIVENTARE UN VASSALLO DI XI JINPING... 

FLASH! - FACILE FARE I PATRIOTI CON LE CHIAPPE ALTRUI – INDOVINATE CHE AUTO GUIDA ADOLFO URSO, IL MINISTRO CHE PER DIFENDERE L'ITALIANITÀ HA “COSTRETTO” ALFA ROMEO A CAMBIARE NOME DA “MILANO” A “JUNIOR”? UN PRODOTTO DELL’INDUSTRIA MADE IN ITALY? MACCHÉ: NELLA SUA DICHIARAZIONE PATRIMONIALE, SPUNTANO UNA VOLKSWAGEN T-CROSS E UNA MENO RECENTE (MA SOSTENIBILE) TOYOTA DI INIZIO MILLENNIO. VEDIAMO IL LATO POSITIVO: ALMENO NON SONO DEL MARCHIO CINESE DONFGENG, A CUI VUOLE SPALANCARE LE PORTE...