“MIO FIGLIO MI HA DETTO DI AVER AVUTO UN INCIDENTE E NON SI È FERMATO. IMMAGINO LO STIATE CERCANDO…” – A MILANO UNA DONNA HA DENUNCIATO IL FIGLIO 27ENNE, CHE HA TRAVOLTO DUE RAGAZZI A BORDO DI UNO SCOOTER – A UNO DI LORO È STATA AMPUTATA UNA GAMBA, L’ALTRO È IN STATO DI CHOC – LA “DIFESA” DEL PIRATA DELLA STRADA: “NON HO VISTO LO SCOTER. MI SONO SPAVENTATO, NON SO COSA MI ABBIA PRESO MA…”

Condividi questo articolo


Fabio Poletti per "la Stampa"

SCOOTER - PIRATA DELLA STRADA SCOOTER - PIRATA DELLA STRADA

 

La telefonata al 112 dei Carabinieri è arrivata che erano quasi le due di notte. A chiamare, una donna di mezza età, molto agitata: «Mio figlio mi ha appena detto di aver avuto un incidente in macchina dalle parti di Senago. È ancora sotto shock. Dopo lo scontro non si è fermato, ma ha guidato fino a casa. Immagino lo stiate cercando».

 

Bastano pochi controlli via radio, per accertare che alla fine è lui il responsabile dell'incidente di nemmeno mezz' ora prima sullo stradone di Senago, un paesone a Nord di Milano. Un incidente costato assai caro ai due ragazzi a bordo di uno scooter che tornavano da una serata tra amici.

 

pirata della strada 1 pirata della strada 1

Al passeggero, uno studente di 19 anni, M.D.V., è stata amputata la gamba destra ed è andato due volte in arresto cardiaco. Ora è ricoverato all'Ospedale San Gerardo di Monza, in gravi condizioni ma non in pericolo di vita. L'altro ragazzo che era alla guida dello scooter, un anno di più, è stato invece trasportato all'ospedale di Niguarda di Milano per le forti contusioni. È in stato di shock ma i medici non sono preoccupati per le sue condizioni.

 

In evidente stato di shock anche il 27 enne di Paderno Dugnano, M.R., paese vicino al luogo dell'incidente, scappato a casa e poi «denunciato» dalla madre. Quando i carabinieri sono andati nella notte a casa sua, hanno subito intuito che nè lui nè la madre avevano saputo della gravità dell'incidente provocato dal ragazzo.

 

pirata della strada a vittoria pirata della strada a vittoria

Sottoposto ad etilometro il giovane è risultato negativo all'alcol test. Solo nei prossimi giorni si sapranno invece i risultati dei test tossicologici. Davanti ai carabinieri il giovane ha balbettato poche frasi, incapace di spiegare il suo comportamento. «Non ho visto lo scooter. Mi sono spaventato, non so cosa mi abbia preso ma sono scappato a casa. Poi, quando sono arrivato, ho raccontato tutto a mia madre che vi ha telefonato».

 

Il 27 enne è stato denunciato a piede libero per lesioni gravissime e per omissione di soccorso. Se uno dei due ragazzi fosse morto, se la madre con quella telefonata ai carabinieri non lo avesse «salvato», sarebbe stato arrestato e sarebbe finito in carcere. Viste lesue condizioni il 27 enne non è ancora stato in grado di ricostruire la dinamica dell'incidente. Era l'1 e 30 di notte. Il ragazzo alla guida della sua auto stava facendo rientro a casa. Lo stradone sembrava libero.

 

SCOOTER - PIRATA DELLA STRADA SCOOTER - PIRATA DELLA STRADA

Malgrado la riga continua, ha azzardato un sorpasso per superare un veicolo che lo procedeva e che a suo dire sembrava marciare troppo lentamente. Non si sa se lo scooter con i due giovanissimi a bordo arrivasse dall'altra carreggiata o si stesse immettendo nella strada principale. L'impatto deve essere stato molto violento. Senza fermarsi a guardare quello che aveva provocato il 27 enne alla guida dell'auto è poi scappato. Sul posto sono arrivate in pochi minuti due ambulanze del 118. Poco dopo la telefonata della madre al 112 dei carabinieri.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

BOLLETTINIAMOCI – OGGI 6.619 CASI E 18 DECESSI, CON 247.486 TAMPONI EFFETTUATI. IL TASSO DI POSITIVITÀ RIMANE STABILE AL 2,7% - LE DOSI DI VACCINO SOMMINISTRATE SONO OLTRE 67,5 MILIONI, CON PIÙ DI 31,7 MILIONI DI CITTADINI CHE HANNO RICEVUTO IL RICHIAMO (IL 58,82% DELLA POPOLAZIONE OVER 12) – IL PRESIDENTE DELL'ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ BRUSAFERRO SUL POSSIBILE CAMBIO COLORE DELLE REGIONI: “OGGI È DIFFICILE FARE PREVISIONI, LA PROSSIMA SETTIMANA AVREMO UN QUADRO PIÙ DEFINITO”