NON SEI VACCINATO? ALLORA NIENTE BIRRA E CANNE! – LO STATO DEL QUEBEC, IN CANADA, HA ANNUNICATO CHE DA GIOVEDI CHI VUOLE ACQUISTARE ALCOL O MARIJUANA DOVRÀ FORNIRE LA PROVA DELLA VACCINAZIONE – GLI EFFETTI DELLA DECISIONE GIÀ SI VEDONO: GLI APPUNTAMENTI PER LA VACCINAZIONE DELLA PRIMA DOSE SONO QUADRUPLICATI NEL CORSO DI UNA GIORNATA!

-

Condividi questo articolo


LEGALIZZAZIONE MARIJUANA IN CANADA LEGALIZZAZIONE MARIJUANA IN CANADA

Da www.lastampa.it

 

Nella provincia del Quebec, in Canada, hanno trovato la strada giusta per incentivare una bella fetta di restii a vaccinarsi contro il Covid. Da giovedì chi vuole acquistare alcol o marijuana, legale da ottobre 2018, dovrà fornire la prova della vaccinazione.

 

Sulla scia di questa nuova regola – scrive il New York Daily News – gli appuntamenti per la vaccinazione della prima dose in Quebec sono quadruplicati nel corso di una giornata. Prima ci si muoveva intorno ai 1.500 appuntamenti al giorno di media, ma venerdì il ministro della Salute del Quebec Christian Dubé ha annunciato che il numero è salito a circa 6.000.

Vaccino Covid Vaccino Covid

 

La limitazione entrerà in vigore il 18 gennaio e riguarderà specificamente le società statali della Corona, Societe des alcools du Quebec (SAQ) e Societe quebecoise du cannabis (SQDC). Questi sono infatti sono gli unici posti in Quebec in cui i residenti possono acquistare alcol e prodotti a base di marijuana.

 

Al 1 gennaio, il 78% circa dei residenti del Quebec era completamente vaccinato, si tratta del quinto tasso più alto di vaccinazione completa in tutte le province del Canada, dietro British Columbia, Nuova Scozia, Isola del Principe Edoardo e Terranova e Labrador. Si tratta di una percentuale comunque superiore a qualsiasi Stato degli Stati Uniti, dove guida il Vermont con il 77,8%.

vaccino vaccino

 

Il nuovo requisito è stato introdotto poiché la maggior parte delle province canadesi, nonostante un numero di vaccinazioni relativamente alto, sta iniziando a vedere la crescita nei casi di Covid e ricoveri in ospedale, in concomitanza con la diffusione della variante Omicron. In nuovi casi sono infatti passati in un mese da tremila a 40mila. 

Vaccini Vaccini

 

Il ministro della Salute canadese Christian Dubé ha ammesso che il «momento è molto difficile, ma stiamo prendendo tutte le misure, per assicurarci di ridurre al minimo l'impatto sul nostro personale, sul nostro sistema». In Quebec solo chi è vaccinato più accedere a strutture sanitarie, impianti sportivi, cinema, bar e club, con esenzioni per i bambini di età inferiore ai 13 anni. Ed è stato istituito il coprifuoco dalle 22 alle 5.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

"LA 'DIVERSITÀ' GRILLINA HA RETTO POCHI ANNI: LA PRESUNZIONE NON FA MENO DANNI ALLA POLITICA DELL’IMMORALITA’" – MICHELE SERRA: “BEPPE GRILLO È SOTTO INCHIESTA. È PURO CINISMO COMPIACERSI DEL FALLIMENTO DEI TENTATIVI DI MORALIZZAZIONE. MA È PURA STUPIDITÀ NON LEGGERE, NEL DISFACIMENTO STRUTTURALE DEL GRILLISMO, LA MERITATA SCONFITTA DELL'IMPROVVISAZIONE E DELLA PRESUNZIONE" – LA PARABOLA DI GRILLO: "DALLO SHOW BUSINESS ALLA FANGOSA ROUTINE GIUDIZIARIA, COME UN SOTTOSEGRETARIO O ASSESSORE, DI QUELLI CHE PIGLIAVA PER I FONDELLI AI TEMPI D'ORO"

business

SIAMO UOMINI O GENERALI?  - ORA CHE CALTAGIRONE E DEL VECCHIO (VIA BARDIN) SI SONO SFILATI DAL CDA, È TUTTO PRONTO PER LA BATTAGLIA FINALE SUL LEONE DI TRIESTE: MA CHI SARANNO I SOLDATI DEI DUE SCHIERAMENTI? DA UN LATO CI SARÀ LA LISTA DEL CDA, CHE RICANDIDERÀ DI CERTO DONNET (GALATERI È IN FORSE) - DALL’ALTRA PARTE CI SONO I “PATTISTI”: IN PISTA PER LA PRESIDENZA LA PRESIDENTE DI MPS PATRIZIA GRIECO E SERGIO BALBINOT. PER IL POSSIBILE AD SI FANNO I NOMI DI TERZIARIOL, DE GIORGI E DELL’AMMINISTRATORE DELEGATO DI POSTE DEL FANTE…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute