PABLITO MANO PESANTE – NEL 2001 L’EX CAPOSCORTA DI DELMASTRO, PABLITO MORELLO (EX PORCELLO), FU ACCUSATO DI AVER PESTATO UN DETENUTO AL CARCERE DI BIELLA – LA TESTIMONIANZA DELL’EDUCATRICE ALLA DIREZIONE: “L’ISPETTORE ERA SOPRA DI LUI, LO INSULTAVA E GLI SFERRAVA CALCI E PUGNI. IL DETENUTO ERA SENZA CAMICIA ED È POLIOMELITICO” – L’ARCHIVIAZIONE DEL CASO E LE DIFFERENZE TRA LE VERSIONI DEL DETENUTO: PRIMA DICE “MI SONO FATTO MALE DA SOLO”, POI, QUANDO FU TRASFERITO…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Elisa Sola per “la Repubblica”

 

PABLITO MORELLO PABLITO MORELLO

Carcere di Biella, 3 dicembre 2001. Alle otto e mezza di mattina la coordinatrice degli educatori sente delle urla dal proprio ufficio. Aspetta. Quando le grida diventano più forti esce, percorre 15 metri e assiste alla scena che descriverà, tre giorni dopo, in procura: «C’era un detenuto a terra, circondato da cinque o sei agenti. L’ispettore Pablito Morello era sopra di lui, lo insultava e gli sferrava calci e pugni. Preciso che il detenuto era senza camicia ed è poliomielitico».

 

Il rapporto che l’educatrice invia alla direzione immediatamente dopo avere assistito al pestaggio, dà vita a un doppio procedimento penale, in cui l’attuale capo scorta del sottosegretario alla Giustizia, Andrea Delmastro, diventato noto alle cronache per la festa di Capodanno di Rosazza, è coinvolto sia come indagato che come parte offesa. Il procedimento […] si conclude dopo un decennio, nel 2011, con un nulla di fatto.

pozzolo meme pozzolo meme

 

Il caso in cui sono indagati per abuso d’ufficio Morello e un suo collega viene archiviato, anni dopo il fatto. L’unico processo che va avanti, ma si arriva solo al primo grado, è quello in cui l’indagato è il detenuto (accusato da Morello di resistenza a pubblico ufficiale). E si conclude con una sentenza di non luogo a procedere per prescrizione.

 

Quello che resta […] sono due fatti. Il primo è che secondo quanto è emerso dalle testimonianze di vari detenuti, già dal 2001 nel carcere di Biella si sarebbero verificati episodi di violenza. Eppure la procura non ha mai aperto, all’epoca, un’inchiesta per presunte lesioni o torture. L’indagine (per tortura) è stata avviata molto più tardi, un anno fa. Ed è in corso.

 

IL MINI REVOLVER DI EMANUELE POZZOLO IL MINI REVOLVER DI EMANUELE POZZOLO

Il secondo fatto è che quella testimonianza […] non è mai stata smentita. Ci sono poliziotti che hanno detto di non ricordare niente. Di non avere visto nulla. Ma nessuno ha mai dichiarato che quel verbale fosse falso. Nemmeno Morello, che agli inquirenti aveva detto: «Il detenuto mi ha colpito al volto e mi ha fatto cadere gli occhiali».

 

Tornando a quel 3 dicembre del 2001. L’educatrice, sentita dal pm, aggiunge altri dettagli: «Il detenuto l’ho riconosciuto subito. Nessuno degli agenti è intervenuto per fermare Morello. Ho scritto un rapporto».

 

IL MOTOCLUB DI PABLITO MORELLO IL MOTOCLUB DI PABLITO MORELLO

Dopo qualche ora, succede un’altra cosa. È sempre la coordinatrice a riferirlo alla procura: «Non ricordo se il giorno stesso o quello dopo, venne Morello da me. Mi disse di essere a conoscenza di un mio rapporto indirizzato alla direzione, e che non voleva che ci fosse scritto qualcosa in più rispetto ai fatti accaduti. Mi chiese di leggerglielo. Lo feci, e lui annuì. Disse che comunque lui aveva ricevuto dal detenuto un colpo al viso e che gli aveva fatto cadere gli occhiali provocandogli un danno alla vista. Non ci furono altri particolari commenti, se non quello che avrei potuto evitare di redigere il rapporto ».

 

Nasce l’indagine, la prima. Il detenuto, in quei giorni, dichiara: «Mi sono fatto male da solo». Soltanto quando verrà trasferito in un altro carcere, dirà: «Mi hanno sempre picchiato a Biella, dal marzo del 2001. Ma avevo paura di denunciare. Se lo avessi fatto, avrebbero continuato ancora ». […] Altri testimoni confermano la sua versione: «Era nel corridoio — è quanto dichiara un compagno di cella — quando un poliziotto gli disse: “cammina in cella e vai affanculo”. Mentre lo diceva, gli dava un calcio all’altezza della coscia della gamba malata e uno schiaffo dietro la nuca ».

BIELLA CIAO - MEME BY EMILIANO CARLI SUL CASO POZZOLO BIELLA CIAO - MEME BY EMILIANO CARLI SUL CASO POZZOLO Giorgia Meloni Emanuele Pozzolo nel 2013 Giorgia Meloni Emanuele Pozzolo nel 2013 campagna elettorale di emanuele pozzolo per fdi nel 2013 campagna elettorale di emanuele pozzolo per fdi nel 2013 emanuele pozzolo con la maglietta io sono delmastro emanuele pozzolo con la maglietta io sono delmastro MARCO CORRADO BILLECI - FANPAGE - CHE HA CHIESTO A GIORGIA MELONI DI POZZOLO MARCO CORRADO BILLECI - FANPAGE - CHE HA CHIESTO A GIORGIA MELONI DI POZZOLO cena di natale di fratelli d italia 1 cena di natale di fratelli d italia 1 POZZOLO, EL PISTOLERO - VIGNETTA BY MACONDO POZZOLO, EL PISTOLERO - VIGNETTA BY MACONDO EMANUELE POZZOLO - GIUSTIZIA E FATTA? - VIGNETTA BY MACONDO EMANUELE POZZOLO - GIUSTIZIA E FATTA? - VIGNETTA BY MACONDO EMANUELE POZZOLO - MEME BY IL GRANDE FLAGELLO EMANUELE POZZOLO - MEME BY IL GRANDE FLAGELLO tapiro d oro a emanuele pozzolo tapiro d oro a emanuele pozzolo EMANUELE POZZOLO TORNA ALLA CAMERA EMANUELE POZZOLO TORNA ALLA CAMERA LA RICOSTRUZIONE DEGLI SPARI DI CAPODANNO DELLA PISTOLA DI EMANUELE POZZOLO LA RICOSTRUZIONE DEGLI SPARI DI CAPODANNO DELLA PISTOLA DI EMANUELE POZZOLO NORTH AMERICAN REVOLVER CALIBRO 22 - LA MINI PISTOLA DI EMANUELE POZZOLO NORTH AMERICAN REVOLVER CALIBRO 22 - LA MINI PISTOLA DI EMANUELE POZZOLO PABLITO MORELLO PABLITO MORELLO VISITA DI ANDREA DELMASTRO AL CARCERE DI BIELLA - ALLA SUA SINISTRA PABLITO MORELLO VISITA DI ANDREA DELMASTRO AL CARCERE DI BIELLA - ALLA SUA SINISTRA PABLITO MORELLO PABLITO MORELLO E LUCA CAMPANA PABLITO MORELLO E LUCA CAMPANA ANDREA DELMASTRO E PABLITO MORELLO ANDREA DELMASTRO E PABLITO MORELLO

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. AVVISATE I CITTADINI ABRUZZESI: IL CICLONE SARDO AVANZA E NON PERDONA - SECONDO L’ULTIMO SONDAGGIO, IL DISTACCO CHE SEPARA IL MELONE MARSILIO DAL CAMPO LARGHISSIMO DI D’AMICO SI È RIDOTTO ALLA MISERIA DELL’1,2% (APPENA QUATTRO MESI FA IN ABRUZZO LA DESTRA GODEVA DI UN VANTAGGIO DI BEN 20 PUNTI) - PARADOSSALMENTE, IN CASO DI DISFATTA, CON DUCETTA RIBASTONATA, PER MATTEO SALVINI POTREBBE ESSERE L’OCCASIONE DI AVER MAGGIOR POTERE NEL GOVERNO (FERROVIE, CDP, AISI) - SE INVECE “FASCIO TUTTO IO!” VINCE CON IL SUO MARSILIO, PER IL CAPITONE SI AVVICINA IL CAPOLINEA - A QUEL PUNTO TUTTO PUO’ SUCCEDERE: ANCHE CHE GLI PARTA L’EMBOLO DI UN PAPEETE2 SFANCULANDO IL GOVERNO MELONI (QUANTI PARLAMENTARI LO SEGUIREBBERO, SAPENDO CHE IN CASO DI VOTO ANTICIPATO, QUELLO SCRANNO NON LO VEDREBBERO PIÙ?)

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…

DAGOREPORT - SUSSURRI MILANESI DI TERZO POLO TV: LA7 DI CAIRO, TV8 DI SKY E NOVE DEL GRUPPO WARNER BROS-DISCOVERY STANNO RAGIONANDO SULL’OPPORTUNITÀ DI CREARE UN “CARTELLO” PER ARRIVARE A PALINSESTI “RAGIONATI”, EVITANDO DI FARSI CONCORRENZA NELLE RISPETTIVE SERATE “FORTI” - FABIO FAZIO “PESCE PILOTA” PER PORTARE A NOVE ALTRI TELE-DIVI RAI (L’ARRIVO DEL DESTRISSIMO GIAMPAOLO ROSSI COME AD A VIALE MAZZINI DARÀ L’AVVIO ALLA DIASPORA DEI RANUCCI E COMPAGNI...)

DAGOREPORT! - LA SCONFITTA IN SARDEGNA AVVIA LA RESA DEI CONTI MELONI-SALVINI - DUCETTA-VENDETTA: VUOLE DISARCIONARE IL “CAPITONE” DALLA GUIDA DELLA LEGA, PER AVERE UN CARROCCIO MODERATO A TRAZIONE NORDISTA CON LA “SUPERVISIONE” DI ZAIA, FEDRIGA E GIORGETTI -  MA PER “CONQUISTARE” IL DOGE, TOCCA RISOLVERE LA GRANA DEL TERZO MANDATO: CON UNA LEGGE DI RIORDINO DEGLI ENTI LOCALI: LE REGIONI DECIDERANNO SUL NUMERO DEI MANDATI - LA ''CONCESSIONE'' CHE SI MATERIALIZZERÀ PER ZAIA SOLTANTO DOPO LA DETRONIZZAZIONE DI SALVINI DALLA GUIDA DELLA LEGA. DELLA SERIE: FRIGGERE IL “CAPITONE”, VEDERE CAMMELLO - LA CONTROMOSSA DI SALVINI: CHIEDERE AL CONSIGLIO FEDERALE DELLA LEGA UN MANDATO PER CHIARIRE LO STATO DI SALUTE DELL'ALLENZA PER POI TOGLIERE L'APPOGGIO  AL GOVERNO - QUANDO LA MELONA SI AUTO-DEFINISCE “NANA” VUOLE FAR SAPERE A SALVINI CHE CONOSCE LO SFOTTÒ CHE LUI USA PER SBERTUCCIARLA (“NANA BIONDA”) – ABRUZZO, EFFETTO TODDE: CALA IL VANTAGGIO DEL MELONIANO MARSILIO SUL CANDIDATO DEL CAMPOLARGO, D'AMICO...