PERCHÈ SUI DISPOSITIVI CON SISTEMA ANDROID TRA I SERVIZI È COMPARSA LA DICITURA “NOTIFICA DI ESPOSIZIONE AL “COVID-19” ANCHE SE NON È STATO FATTO NESSUN AGGIORNAMENTO? LA FUNZIONE SI ATTIVERÀ SOLO SE E QUANDO LE APP DI TRACCIAMENTO COME 'IMMUNI' VERRANNO SCARICATE: È L'ARCHITETTURA SU CUI FUNZIONERANNO...

Condividi questo articolo


 

Elisabetta Reguitti per

https://www.articolo21.org/

 

dispositivi con sistema operativo android dispositivi con sistema operativo android

Ai signori di Android rivolgo una semplice domanda: perchè su uno dei miei dispositivi tra i servizi è comparsa la dicitura “notifica di esposizione al Covid -19” nonostante io non abbia fatto nessun aggiornamento (direi da due anni quindi ben prima della pandemia ) e abbia sostanzialmente tolto dal dispositivo direi quasi tutte le possibilità di accesso a fonti ad eccezione del mio gestore telefonico che pago?

 

paola pisano paola pisano

Di fatto è stata inserita l’applicazione Covid senza il consenso. Potete controllare di persona da “impostazioni” entrate in “Google” e tra i primi servizi compare la scritta “notifiche di esposizione al Covid-19”.

 

la grafica di immuni, la app di bending spoons 7 la grafica di immuni, la app di bending spoons 7

Cliccandoci sopra (perché di fatto è impossibile disinstallarla) esce una lunga scritta dove viene spiegato che “il tuo telefono deve usare il Bluetooth per raccogliere condividere in modo sicuro gli ID casuali con altri telefoni nelle vicinanze. Gli ID vengono eliminati automaticamente dopo 14 giorni”. Il capoverso che segue spiega come “la geolocalizzazione del dispositivo deve essere attiva per poter rilevare i dispositivi Bluetooth nelle vicinanze ma per le notifiche di esposizione al Covid-19 non viene usata la posizione del dispositivo”.

ANDROID NOTIFICA COVID ANDROID NOTIFICA COVID

 

Bene ma la domanda torna quella di prima: “Perché non sono stata avvista di questa nuova impostazione che prima non compariva sul mio telefono?”.

La mia perplessità è la stessa di altri colleghi-amici con cui ho fatto la prova: la sorpresa per questa nuova presenza di servizio ma soprattutto non averne fatto non solo richiesta ma anche dato l’approvazione.

Nei giorni scorsi abbiamo letto che sia Google che Apple si sono messe a disposizione dei Governi per rendere possibile l’attivazione delle app relative ai tracciamenti.

 

Bene.

Ma nessuno ha poi spiegato ai singoli e ignari cittadini che qualcosa sui nostri telefoni è già stato inserito a nostra insaputa.

 

GOOGLE ANDROID VS HUAWEI GOOGLE ANDROID VS HUAWEI

Basta fare la semplice verifica che ho appena descritto e che mi è arrivata da un chat di quelli che spesso vengono additati come “complottisti”: quegli stessi che già in tempi non sospetti avvisavano di evitare gli aggiornamenti automatici.

la grafica di immuni, la app di bending spoons 6 la grafica di immuni, la app di bending spoons 6

 

Insomma: non solo Apple e Google con i rispettivi aggiornamenti rendono possibili quelle che vengono definite “interfacce di programmazione (Api) per le app di tracciamento di milioni di utenti al mondo. Ma hanno già inserito su ogni nostro telefono un elemento che, vero funzionerà solo a seguito di una spontanea adesione, è la base di partenza per le notifiche di esposizione al Covid-19 che si concretizzerà con la futura app che funzionerà sì via Bluetooth ma attraverso la geolocalizzazione del dispositivo. Un combinato disposto di tecnologia.

android android

 

Va tutto bene, se avvisano Con una semplice notifica – come ne arrivano già di inutile – ognuno di noi che non è tenuto ad essere un esperto di tecnologia ma neppure un ignaro e suo malgrado burattino al servizio del telefonino.

DISPOSITIVI ANDROID DISPOSITIVI ANDROID

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

I SOLONI DEL LIBRO – “HO DETTO NO”, RULA JEBREAL SCAPPA DALL’INVIATA DI GILETTI: “'NON E’ L’ARENA' E’ DISINFORMAZIONE” - DA RECALCATI ALLE POESIE DA SPIAGGIA DI JOVA, LA SINISTRA DI FESTIVAL E DI POTERE HA FATTO PERCORSO NETTO AL SALONE DI TORINO – BARBERO E CHAMPAGNE: “LA GUERRA NON E’ UNA NOVITA’, E’ SEMPRE SUCCESSA” - COSE DI CUI NON CI FREGA UN BEATO LINGOTTO: COME ALESSANDRO GASSMANN È DIVENTATO GREEN. IL SEQUEL DI “FAI BEI SOGNI” DI MASSIMO GRAMELLINI. I BAGNI “NO GENDER” DI CATHY LA TORRE. CHE AL SALONE SI FA FATICA A TROVARE LIBERI QUELLI NORMALI…

politica

business

cronache

sport

“CARESSA A TE NON RISPONDO, PERCHÉ SEI IL PRIMO CHE CI HAI FATTO UN'INFAMATA PARLANDO DELLA CESSIONE DELLA SOCIETÀ” – IL PRESIDENTE DEL CAGLIARI GIULINI IN VERSIONE MARIO BREGA AL “CLUB DI SKY” - LA REPLICA DI CARESSA: “HO RIPORTATO UNA NOTIZIA, NON E’ UN’INFAMATA, E’ INFORMAZIONE. TRE CAMBI DI ALLENATORE SONO STATI UTILI O SONO STATE UNA CAUSA DELLA RETROCESSIONE? – GIULINI NON REPLICA. E IL GIORNALISTA CHIOSA: “ORA E’ COLPA DI SKY SE SIETE RETROCESSI…” - VIDEO STRACULT

cafonal

viaggi

salute