QUANTO COSTA CAMPARE! - IL COSTO DELLA VITA NELLE MAGGIORI PRINCIPALI CITTÀ DEL MONDO È AUMENTATO DELL'8,1% NELL'ULTIMO ANNO, L'AUMENTO PIÙ VELOCE DEGLI ULTIMI 20 ANNI - I MOTIVI SONO I SOLITI: LA PANDEMIA, LA CRISI ENERGETICA E LA GUERRA - NEW YORK SCAVALCA PER LA PRIMA VOLTA TEL AVIV COME CITTÀ PIÙ CARA DEL MONDO (A PARI MERITO CON SINGAPORE), MENTRE LE CITTÀ PIÙ ECONOMICHE SONO…

-

Condividi questo articolo


Fabio Savelli per www.corriere.it

 

le dieci citta piu care al mondo le dieci citta piu care al mondo

L’ultimo sondaggio Worldwide Cost of Living (WCOL) dell’Economist mostra che i prezzi sono aumentati in media dell’8,1% in valuta locale nell’ultimo anno nelle maggiori città del mondo. Si tratta dell’aumento più veloce degli ultimi 20 anni, che riflette una crisi globale del costo della vita innescata dalla guerra in Ucraina e dalle continue restrizioni covid-19 in Cina.

 

New York è in testa alla classifica per la prima volta, a pari merito con Singapore, leader per l’ottava volta in dieci anni. Insieme hanno sorpassato Tel Aviv (Israele) ora al terzo posto. Nella top ten ci sono anche Hong Kong, Los Angeles, Zurigo, Ginevra, San Francisco, Parigi, Copenhagen e Sydney. Damasco (Siria) e Tripoli (Libia) restano le più economiche tra le 172 città coperte dall’indagine.

proteste a caracas proteste a caracas

 

L’INFLAZIONE RECORD DI CARACAS

Istanbul (Turchia), Buenos Aires (Argentina) e Teheran (Iran) hanno registrato un’inflazione molto alta. Tuttavia, il tasso di inflazione più elevato si registra a Caracas, in Venezuela, dove i prezzi sono aumentati di circa 132% dall’anno scorso. Sebbene l’iperinflazione del Venezuela sia rallentata bruscamente dal 2019, L’Economist ha continuato a escludere la città dalle medie globali per evitare di falsare i calcoli.

 

LE CITTÀ IN CUI IL COSTO DELLA VITA NEL 2022 È SALITO MAGGIORMENTE: IN TESTA MOSCA E SAN PIETROBURGO

Le citta in cui il costo della vita nel 2022 e salito maggiormente Le citta in cui il costo della vita nel 2022 e salito maggiormente

Le città russe di Mosca e San Pietroburgo hanno scalato la classifica di 88 e 70 posizioni rispettivamente, poiché le sanzioni occidentali portano a prezzi più alti e mercati energetici e finanziari in rialzo le restrizioni supportano il rublo. Gli aumenti più rapidi dell’indice WCOL sono stati per il prezzo di un litro di benzina, che è aumentato del 22% su base annua in media in termini di valuta locale a causa dell’aumento dei prezzi globali del petrolio e a dollaro Usa più forte.

 

 I prezzi del gas e dell’elettricità sono aumentati in media del 29% in termini di valuta locale in Occidente. Anche l’inflazione per alimenti e beni per la casa è stata elevata a causa delle restrizioni commerciali in parte derivanti dalla guerra in Ucraina. Al contrario, i prezzi per beni e servizi ricreativi sono sottotono. Ciò potrebbe riflettere una domanda più debole poiché i consumatori si concentrano sulla spesa sull’essenziale.

 

Le citta piu economiche al mondo Le citta piu economiche al mondo

LE CITTÀ PIÙ ECONOMICHE AL MONDO

Tra le città col costo della vita più contenuto Colombo nello Sri Lanka, Algeri, Tashkent in Uzbekistan, Karachi in Pakistan. Damasco, in Siria, rimane in fondo alla classifica, ad una discreta distanza dalla capitale della Libia, Tripoli.

 

LE CITTÀ CHE HANNO PERSO MAGGIORI POSIZIONI RISPETTO ALLO SCORSO ANNO PER IL COSTO DELLA VITA

Le citta che hanno perso maggiori posizioni rispetto allo scorso anno per il costo della vita Le citta che hanno perso maggiori posizioni rispetto allo scorso anno per il costo della vita

Ci sono buone notizie in arrivo. I problemi della catena di approvvigionamento dovrebbero iniziare a dissiparsi man mano che la domanda si attenua e il costo del trasporto scende. Il Drewry World Container Index, che misura il prezzo dei container da 40 piedi lungo le principali rotte marittime, è diminuito del 74% su base annua.

E a meno che la guerra in Ucraina non si intensifichi, l’Economist prevede che i prezzi delle materie prime per energia, cibo e metalli scenderanno il prossimo anno. Nel complesso, la previsione dper il 2023 è che l’inflazione globale dei prezzi al consumo scenderà da una media del 9,4% di quest’anno al 6,5%. Sebbene sia ancora alto, dovrebbe portare un po’ di sollievo alle famiglie in difficoltà nel nuovo anno.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - CONTINUA L’IMBROGLIO-SCHLEIN: ELLY RINCULA SUL NOME NEL SIMBOLO DANDO LA COLPA A BONACCINI (SIC!) E SI RIMANGIA ''CAPOLISTA OVUNQUE": LO SARA' SOLO AL CENTRO E NELLE ISOLE - ALLA DIREZIONE NAZIONALE DEL PD DI IERI LA SVALVOLATA MULTIGENDER HA PERSO LA MAGGIORANZA DEL PARTITO. I VENTI DI RIVOLTA INVESTONO TUTTE LE VARIE ANIME DEL PD - ELLY SI È RIMBOCCATA LA LAPIDE QUANDO HA DETTO: O IL MIO NOME NEL SIMBOLO O MI METTETE CAPOLISTA IN TUTTE LE CIRCOSCRIZIONI. DI TALE PROPOSTA, LA ZARINA DEL PD NE AVEVA PARLATO SOLO CON BONACCINI. IL PRESIDENTE DEL PD HA ACCONSENTITO IN CAMBIO DELLA CANDIDATURA NEL SUD DEL RAS DELLE PREFERENZE, RAFFAELE “LELLO” TOPO, FIGLIO DELL’AUTISTA DI GAVA, CHE OVVIAMENTE FA PARTE DELLA SUA CORRENTE (AH! I CACICCHI…) - ALLA FINE VICINO A SCHLEIN RESTANO SOLO IN DUE, IL MULTI-TRASFORMISTA ZINGAR-ELLY E FRANCESCO BOCCIA, IL VERO ARTEFICE DEL SISTEMA PUGLIA, GARANTE DI DECARO ED EMILIANO - ANCHE SE ALLE EUROPEE IL PD GALLEGGERA' AL 20%, SINESTR-ELLY DOVRA' FARE LE VALIGE...

DAGOREPORT: 100 SCALFARI MENO UNO - NON È SOLTANTO TELE-MELONI A CENSURARE GLI SCRITTORI: C'E' ANCHE IL GRUPPO GEDI – IL LIBRO SUL CENTENARIO DI SCALFARI CURATO DA SIMONE VIOLA, NIPOTE DI EUGENIO, IN EDICOLA INSIEME A ‘’REPUBBLICA’’, SQUADERNA CENTO INTERVENTI DI ALTRETTANTI TESTIMONIAL, TRANNE QUELLO INNOCUO E DEL TUTTO PERSONALE DI GIOVANNI VALENTINI, EX DIRETTORE DELL’ESPRESSO - LE SUE CRITICHE, MANIFESTATE SUL "FATTO QUOTIDIANO" SULL’OPERAZIONE “STAMPUBBLICA” E POI NEL SUO LIBRO SULLA PRESA DI POSSESSO DEL GIORNALE DA PARTE DI ELKANN, GLI VALGONO L’OSTRACISMO E LA DAMNATIO MEMORIAE – IL TESTO CENSURATO…

DAGOREPORT –  PER SALVARE IL "CAMERATA" ROSSI, PROSSIMO A.D. RAI, UNA MELONI INCAZZATISSIMA VUOLE LA TESTA DEL COLPEVOLE DEL CASO SCURATI PRIMA DEL 25 APRILE: OGGI SI DECIDE IL SILURAMENTO DI PAOLO CORSINI, CAPO DELL'APPROFONDIMENTO (DESTINATO AD ESSERE SOSTITUITO DOPO LE EUROPEE DA ANGELA MARIELLA, IN QUOTA LEGA) – SERENA BORTONE AVEVA PROVATO A CONTATTARE CORSINI, VIA TELEFONO E MAIL, MA SENZA RICEVERE RISPOSTA - ROSSI FREME: PIÙ PASSA IL TEMPO E PIU’ SI LOGORA MA LA DUCETTA VUOLE LE NOMINE RAI DOPO IL VOTO DEL 9 GIUGNO SICURA DEL CROLLO DELLA LEGA CON SALVINI IN GINOCCHIO…)