QUELLE 2,000 FOSSE COMUNI IN UCRAINA - LE SCONVOLGENTI IMMAGINI DEL POGROM DI RAVA RUSKA - NEL 1941, LE TRUPPE DI HITLER UCCISERO 32.000 EBREI TRA UOMINI, DONNE E BAMBINI - LE RICERCHE DI UN SACERDOTE FRANCESE HANNO FATTO LUCE SUI NUMERI DI QUEL MASSACRO -

Settanta anni dopo la fine della seconda guerra mondiale, le ricerche del sacerdote francese Padre Patrick Desbois hanno portano alla luce le reali dimensioni dei pogrom nazisti in Ucraina. Grazie alle testimonianze degli anziani che assistettero a quei dolorosi stermini, sono state localizzate 2.000 fosse comuni in cui uomini, donne... -

Condividi questo articolo

Will Stewart per http://www.dailymail.co.uk/

 

soldati nazisti trascinano un ebreo in ucraina soldati nazisti trascinano un ebreo in ucraina

Settanta anni dopo la fine della seconda guerra mondiale, le ricerche del sacerdote  francese Patrick Desbois  hanno portano alla luce le reali dimensioni dei pogrom nazisti in Ucraina. Grazie alle testimonianze degli anziani che assistettero a quei dolorosi stermini, sono state localizzate 2.000 fosse comuni in cui uomini, donne e bambini sono stati fucilati e sepolti dai soldati nazisti e dai loro complici.

 

pestaggio di due donne ebree in ucraina pestaggio di due donne ebree in ucraina

Potrebbero essere 6.000, in  tutto, le fosse comuni (4 mila delle quali ancora da scoprire) con i cadaveri delle vittime del cosiddetto “Olocausto dei proiettili” - così chiamato perché, a differenza dei campi di concentramento di Polonia e Germania, dove si uccideva con le camere a gas - qui si usavano le armi da fuoco. In molti casi, gli ebrei erano costretti a scavare le buche e poi a spogliarsi dei prima di essere assassinati.

 

 

ebrei morti dopo una notte di violenze a lviv 1941 ebrei morti dopo una notte di violenze a lviv 1941

Le ricerche di Padre Patrick Desbois lo hanno portato nella città Ucraina di Rava Ruska, vicino al confine con la Polonia, per investigare sull’uccisione di 15.000 ebrei e sul destino di suo nonno, Claudius Desbois, prigioniero di guerra in un campo nazista di quella regione. A poco a poco, gli anziani del posto che hanno taciuto per tutta la vita - soprattutto sotto il regime sovietico - hanno iniziato ad aprirsi con lui, raccontando di come i neonati venissero uccisi  davanti ai genitori, le donne denudate, umiliate e uccise  per la strada e gli uomini finiti a bastonate o rovesciati, a volte ancora agonizzanti, nelle fosse comuni nascoste nei boschi.

 

 

ebrea ucraina durante vittima di un pogrom ebrea ucraina durante vittima di un pogrom

Si pensa che a Rava Ruska e nelle città vicine come Bakhiv e Lviv siano stati sepolti circa 32.000 ebrei dopo che le truppe naziste entrarono nella città il 27 giugno 1941. Si stima che le truppe di Hitler abbiano ucciso più di un milione di ebrei durante l’occupazione dell’Ucraina. Ora,  padre Desbois e la sua organizzazione umanitaria “Yahad”, stanno cercando di individuare i siti che furono teatro di quei massacri per aiutare i parenti  delle vittime a trovare i loro antenati.

 

 

 

corpi morti di ebrei a lviv corpi morti di ebrei a lviv donne ebree in ucraina durante la seconda guerra mondiale donne ebree in ucraina durante la seconda guerra mondiale

 

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY

media e tv

politica

PERCHE’ SARÀ GOVERNO PD-5STELLE - IL BIBITARO E I SUOI SONO TERRORIZZATI DALLE ELEZIONI (UN SONDAGGIO LÌ DA BEN SOTTO IL 15%) E QUINDI ALLA FINE ACCETTERANNO TUTTO PUR DI NON VOTARE, A PARTIRE DAL PREMIER CHE SARÀ DEL PD - RESTA IL FATTO CHE IL GOVERNO CHE STA PER NASCERE PERMETTERÀ DI METTERE MANO ALLE NOMINE DELLA PRIMAVERA 2020 DELLE SOCIETÀ DI STATO (ENI, ENEL, TERNA, LEONARDO) E SOPRATTUTTO NON PERMETTERÀ AL CENTRODESTRA DI SALVINI DI ELEGGERE IL SUCCESSORE DI MATTARELLA (PRODI È GIÀ PRONTO)

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute