GLI STANNO SVUOTANDO L'ARSENALE - IERI NEL SUD DEL LIBANO È ESPLOSO UN ALTRO DEPOSITO DI ARMI DI HEZBOLLAH. CI SONO QUATTRO VITTIME, ANCHE SE LE FONTI VICINE AL GRUPPO TERRORISTICO, CHE IMPEDISCE AI GIORNALISTI DI AVVICINARSI, SMENTISCONO – L’AGENZIA NAZIONALE LIBANESE: DALLA MATTINA ERANO STATI NOTATI INTENSI SORVOLI ISRAELIANI CON AEREI E DRONI SPIA...

-

Condividi questo articolo

ESPLOSIONE A BEIRUT

 

Chiara Clausi per “il Giornale”

 

nuova esplosione di un deposito di hezbollah in libano 1 nuova esplosione di un deposito di hezbollah in libano 1

Un boato e poi una grossa colonna di fumo nero. Una nuova grande esplosione è avvenuta ieri pomeriggio nel villaggio di Ain Qana, nel sud del Libano. Ha provocato un incendio e un denso fumo nero. Secondo i primi elementi, l'esplosione è avvenuta in un edificio di proprietà di Hezbollah, ma non è ancora chiaro se fosse un magazzino di armi o l'abitazione di un quadro del partito. Una fonte all'interno dei servizi di sicurezza ha precisato che un deposito di armi appartenenti a Hezbollah è stato distrutto dall'esplosione a seguito di un errore tecnico.

 

«La terra ha tremato e poi abbiamo sentito una forte esplosione. All'inizio pensavo si trattasse di un raid israeliano», ha detto Mahmoud, un abitante del posto. «Ma poi ci siamo resi conto che era in una casa ai margini del villaggio e abbiamo sentito le ambulanze». Quattro sono le vittime secondo fonti e testimoni locali. Hezbollah è la forza politica dominante nel sud del Libano e mantiene un potente braccio militare che ha più di 100 mila razzi.

nuova esplosione di un deposito di hezbollah in libano 3 nuova esplosione di un deposito di hezbollah in libano 3

 

Un portavoce di Hezbollah ha riferito però che l'esplosione è avvenuta in un centro di sminamento collegato al gruppo sciita in cui erano immagazzinate munizioni inesplose di una precedente guerra con Israele. Il portavoce ha anche confermato che l'esplosione è stata causata da un errore tecnico, ma ha negato che ci siano state vittime. Secondo fonti locali invece diversi sono i feriti, ma non si hanno numeri precisi.

ESPLOSIONE A BEIRUT

il porto di beirut devastato dall'esplosione 2 il porto di beirut devastato dall'esplosione 2

 

L'esplosione è avvenuta in una zona residenziale, una ventina di abitazioni sono state danneggiate e diverse auto distrutte. I residenti nella zona in preda al panico sono stati evacuati e sono corsi nella direzione opposta al fumo, mentre altri sono rimasti increduli a guardare. I membri di Hezbollah hanno isolato il luogo dell'esplosione e hanno impedito ai giornalisti di avvicinarsi all'area.

ESPLOSIONE A BEIRUT

 

Secondo l'Agenzia nazionale libanese, dalla mattina fino al momento dell'esplosione erano stati notati intensi sorvoli israeliani, con aerei da guerra e droni-spia, nelle zone di Iklim al-Touffah e Nabatiye, vicino a dove è avvenuta l'esplosione. Il botto è stato sentito fino alla città di Saida, a circa trenta chilometri di distanza.

 

esplosione al porto di beirut 7 esplosione al porto di beirut 7

Ma ieri è stata una giornata travagliata anche per altri motivi. Al mattino, un piccolo incendio è divampato nel perimetro del porto di Tripoli nel nord del Libano. E un altro è avvenuto nel pomeriggio in un magazzino di pitture nel distretto di Ouzai, nella periferia sud di Beirut, senza fare feriti. Questa ennesima esplosione arriva in un momento difficile e preoccupante per il Libano. Il Paese è ancora traumatizzato dalla doppia esplosione del 4 agosto, che ha dilaniato il porto di Beirut, e ha ucciso più di 190 persone e ferito 6.500. Quel fatidico 4 agosto, l'incendio è scoppiato in un hangar del porto di Beirut dove erano immagazzinate 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio, custodite senza alcuna misura di sicurezza. Il 10 settembre è scoppiato un nuovo incendio nello stesso porto, che ha provocato un forte fumo tossico che ha ricoperto la città e causato un tremendo panico tra i beirutini ancora traumatizzati dal disastro di agosto. Quello di ieri è l'ennesimo incidente, Beirut e il Libano sono stremati e davanti ad una grande prova di coraggio e resistenza.

esplosione al porto di beirut 4 esplosione al porto di beirut 4 esplosione al porto di beirut esplosione al porto di beirut esplosione al porto di beirut. 6 esplosione al porto di beirut. 6 nuova esplosione di un deposito di hezbollah in libano 2 nuova esplosione di un deposito di hezbollah in libano 2 palazzi distrutti dall'esplosione al porto di beirut palazzi distrutti dall'esplosione al porto di beirut

 

esplosione al porto di beirut 5 esplosione al porto di beirut 5 nuova esplosione di un deposito di hezbollah in libano nuova esplosione di un deposito di hezbollah in libano

 

incendio a beirut 1 incendio a beirut 1 il porto di beirut devastato dall'esplosione 1 il porto di beirut devastato dall'esplosione 1 il porto di beirut dopo l'esplosione il porto di beirut dopo l'esplosione esplosione al porto di beirut 9 esplosione al porto di beirut 9 incendio a beirut 3 incendio a beirut 3 esplosione al porto di beirut 8 esplosione al porto di beirut 8 proteste a beirut 9 proteste a beirut 9 il presidente libanese michel aoun consiglio di difesa libano il presidente libanese michel aoun consiglio di difesa libano proteste a beirut 10 proteste a beirut 10 a beirut si continua a scavare tra le macerie 2 a beirut si continua a scavare tra le macerie 2 proteste a beirut proteste a beirut HASSAN DIAB HASSAN DIAB

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute