SVASTICHELLE CON LA PUMMAROLA ‘NCOPPA – VICINO CASERTA CINQUE UOMINI (DI CUI UNO UCRAINO, LATITANTE), MEMBRI DI UN GRUPPO NEONAZISTA, PROGETTAVANO DI COLPIRE UNA CASERMA DEI CARABINIERI E UN CENTRO COMMERCIALE IN PROVINCIA DI NAPOLI - VOLEVANO PROMUOVERE UN “NUOVO ORDINE MONDIALE”, ISPIRANDOSI AL GERARCA NAZISTA GOEBBELS - ALCUNI MEMBRI SI ERANO TRASFERITI ALL'ESTERO PER ADDESTRARSI AI COMBATTIMENTI...

-

Condividi questo articolo


ASSOCIAZIONE NEONAZISTA IN CAMPANIA, CINQUE MISURE DI PREVENZIONE

(ANSA) - Cinque persone, appartenenti all'associazione eversiva di estrema destra 'Ordine di Hagal', dal 2019 al centro di un'inchiesta della procura di Napoli, sono state raggiunte da misure di sorveglianza speciale e obbligo di soggiorno nei comuni di residenza, emesse dalla sezione misure di prevenzione di tribunale di Napoli, per periodi variabili da tre anni a tre anni e mezzo.

neonazisti neonazisti

 

Il gruppo criminale - che aveva la propria base operativa a San Nicola la Strada (Caserta), ma era attivo prevalentemente in provincia di Napoli - fu decapitato da un blitz eseguito nel novembre 2022 con l'arresto delle figure di vertice. Secondo quanto emerso dalle indagini l'"Ordine di Hagal" era una associazione terroristica neonazista, suprematista e negazionista i cui aderenti, su Telegram, si dichiaravano pronti ad un'azione militare con armi ed esplosivi contro una caserma dei carabinieri in provincia di Napoli e anche contro obiettivi civili, come un centro commerciale.

musica neonazista musica neonazista

 

L'associazione aveva come obiettivo quello di promuovere un "nuovo ordine mondiale", ispirandosi agli scritti del gerarca nazista Goebbels. Alcuni membri, sempre secondo le indagini, si sarebbero trasferiti all'estero per addestrarsi ai combattimenti corpo a corpo e all'uso di armi.

 

ASSOCIAZIONE NEONAZISTA IN CAMPANIA, I RUOLI DEI PARTECIPANTI

 (ANSA) - Riguardano quattro italiani e un ucraino - irreperibile e ritenuto latitante - le cinque misure interdittive emesse su richiesta della Questura di Napoli dalla sezione misure di prevenzione di Tribunale di Napoli nei confronti di altrettanti appartenenti all'associazione eversiva di estrema destra 'Ordine di Hagal'.

 

siti che vendono materiali neonazisti 3 siti che vendono materiali neonazisti 3

I destinatari dei provvedimenti sono Maurizio Ammendola, 44 anni, presidente dell'associazione finita sotto inchiesta; Michele Rinaldi (48) vice presidente; Massimiliano Mariano (47) che si occupava di indottrinamento; Gianpiero Testa (26) che era impegnato a procacciare proseliti e ad organizzare escursioni e riunioni e l'ucraino di Termopil Anton Radomsky (27), latitante. Nessun provvedimento, infine, è stato adottato per un ultimo indagato italiano, la cui posizione è stata ritenuta più lieve.

 

Solo per Mariano è stata disposta una misura interdittiva di tre anni, mentre per i restanti la durata del provvedimento disposto dal giudice è di tre anni e mezzo. Le indagini della Digos coordinate dalla Procura di Napoli già nel novembre 2022 misero in risalto i profili di pericolosità degli indagati. Radomsky, irreperibile già all'epoca dei provvedimenti cautelari del gip Federica de Bellis, risultava essere in Ucraina e in contatto con il battaglione Azov, milizia impegnata nel fronteggiare l'invasione russa.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - FERMI TUTTI! SECONDO UN SONDAGGIO RISERVATO, LA CANDIDATURA DEL GENERALE VANNACCI POTREBBE VALERE FINO ALL’1,8% DI CONSENSI IN PIÙ PER LA LEGA SALVINIANA. UN DATO CHE PERMETTEREBBE AL CARROCCIO DI RESTARE SOPRA A FORZA ITALIA - A CICCIO TAJANI È PARTITO L’EMBOLO. COSÌ QUEL MERLUZZONE DEL MINISTRO DEGLI ESTERI SI È TRASFORMATO IN PIRANHA: HA MESSO AL MURO LA MELONI, MINACCIANDO IL VOTO DI SFIDUCIA SE LA SEPARAZIONE DELLE CARRIERE DEI MAGISTRATI, LEGGE SIMBOLO DEL BERLUSCONISMO, NON VIENE APPROVATA PRIMA DELLE ELEZIONI EUROPEE...

INTER-ZHANG: GAME OVER? IL PRESIDENTE NON PUÒ LASCIARE LA CINA E STA COMBATTENDO IL WEEKEND PIÙ DURO DELLA SUA VITA PER NON PERDERE ANCHE L’INTER. BALLA IL PRESTITO DA 375 MILIONI CHE ZHANG DEVE RESTITUIRE A OAKTREE. IL FONDO PIMCO SI ALLONTANA - SE LA TRATTATIVA PER UN NUOVO FINANZIAMENTO NON SI SBLOCCA ENTRO LUNEDÌ, OAKTREE SI PRENDERA’ IL CLUB. UNA SOLUZIONE CHE SAREBBE MOLTO GRADITA AL DG MAROTTA. FORSE IL DIRIGENTE SPORTIVO PIÙ POTENTE D’ITALIA HA GIÀ UN ACQUIRENTE? O FORSE SA CHE...

DAGOREPORT - VANNACCI SARÀ LA CILIEGINA SULLA TORTA O LA PIETRA TOMBALE PER MATTEO SALVINI, CHE TANTO LO HA VOLUTO NELLE LISTE DELLA LEGA, IGNORANDO LE CRITICHE DEI SUOI? - LUCA ZAIA, A CUI IL “CAPITONE” HA MOLLATO UN CALCIONE (“DI NOMI PER IL DOPO ZAIA NE HO DIECI”), POTREBBE VENDICARSI LASCIANDO CHE LA BASE LEGHISTA ESPRIMA IL SUO DISSENSO ALLE EUROPEE (MAGARI SCEGLIENDO FORZA ITALIA) - E COSA ACCADREBBE SE ANCHE FEDRIGA IN FRIULI E FONTANA IN LOMBARDIA FACESSERO LO STESSO? E CHE RIPERCUSSIONI CI SAREBBERO SUL GOVERNO SE SALVINI SI RITROVASSE AZZOPPATO DOPO LE EUROPEE?